venerdì 19 settembre 2014

Impiegati, operai, giardinieri cercansi con i buoni lavoro

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino

Vico Equense - Occasioni di lavoro per gli inoccupati. Chi non percepisce reddito potrà presentare domanda al Comune di Vico Equense per ottenere un impiego temporaneo. L’amministrazione guidata dal sindaco Gennaro Cinque attraverso il maccanismo dei «buoni lavoro» offrirà occasioni d’impiego e d’integrazione di reddito a quei soggetti che non hanno un’occupazione e vivono in condizioni difficili. Ultimi giorni per presentare la richiesta. Potranno partecipare i cassintegrati e i lavoratori in mobilità, i disoccupati di lunga durata, gli anziani. Il valore del voucher sarà pari a 10 euro per ogni ora di lavoro e comprende la contribuzione della gestione separata Inps, quella in favore dell’Inail per l’assicurazione anti-infortunio e un compenso all’Inps per la gestione del servizio. Il guadagno netto del lavoratore sarà, pertanto, di 7,50 euro all’ora e non potrà superare la soglia di 5mila euro per anno solare, pari a 666 buoni lavoro. Verranno formulate delle graduatorie sulla base dei titoli presentati, della situazione Isee e della composizione del nucleo familiare. Il punteggio è in centesimi: verranno attribuiti 30 punti a chi ha un reddito che non supera i 5mila euro, 7 a chi percepisce più di 11mila euro, 15 ai nuclei familiari con più di 5 componenti, 3 a quelli con un solo componente. Tra le figure richieste, amministrativi con il compito di supporto agli uffici comunali, operai con eventuali incarichi di piccola manutenzione e in particolare muratori, falegnami, idraulici, elettricisti, meccanici, giardinieri, operatori ecologici, autisti e accompagnatori, addetti alla somministrazione di cibi-bevande e ai servizi di ristorazione nelle mense comunali. Una quota dei buoni lavoro verrà destinata a soggetti che si trovano in particolari condizioni di rischio. Per il personale amministrativo è necessario possedere il diploma di scuola superiore, per quello operaio serve il titolo di studio di natura tecnico-professionale, oppure l’attestazione di qualifica professionale rilasciata dall’ufficio di collocamento o di maturata esperienza lavorativa in una delle mansioni richieste, per gli autisti la patente di guida B in corso di validità. Per gli addetti alle mense, invece, l’attestato di operatore della ristorazione conseguito a seguito di corsi professionali autorizzati dalla Regione o il diploma di addetto ai servizi di cucina acquisito presso una scuola alberghiera o il titolo di studio della scuola dell’obbligo insieme al certificato sanitario per la somministrazione degli alimenti (Haccp).

Contributi per canoni di locazione alle famiglie disagiate

Sorrento - Il Comune di Sorrento ha indetto un bando di concorso per la concessione dei contributi speciali per famiglie disagiate, al fine di migliorare le attività familiari e sostenere i canoni di locazione per l’anno 2014. I contributi, gestiti solo con fondi comunali, per un importo di 75mila euro, saranno erogati in favore dei soggetti intestatari per l’anno 2014 di un contratto di locazione per uso abitativo, regolarmente registrato, relativo ad un immobile anche di edilizia residenziale pubblica. Necessaria, la presentazione di una certificazione Isee-Ise con protocollo Inps per l’anno 2014, con riferimento ai redditi per l’anno 2013 con valore non superiore ai 15mila euro. Sono ammissibili al contributo anche gli stranieri titolari della carta di soggiorno o di permesso di soggiorno almeno biennale ed esercitanti una regolare attività di lavoro subordinato o di lavoro autonomo. Le domande di partecipazione degli aspiranti beneficiari, debitamente compilate e sottoscritte, devono essere spedite entro il 30 ottobre 2014, utilizzando l’apposito modulo. Il documento è disponibile sul sito del Comune di Sorrento all’indirizzo www.comune.sorrento.na.it, insieme a tutte le istruzioni per la compilazione. “Si tratta di un piccolo aiuto che l’amministrazione, come ogni anno, destina alle famiglie meno abbienti - spiega il sindaco, Giuseppe Cuomo - Ci auguriamo che il contributo possa consentire a tanti di fare fronte con maggiore serenità ad una voce di spesa importante come il fitto di casa, che assorbe gran parte del bilancio familiare”.

In fiamme bus Eav, i passeggeri restano a piedi

Vico Equense - Spavento e disagi per i passeggeri di un bus della circolare sinistra partito dalla stazione e diretto alle frazioni collinari. Intorno alle 15 il pullman ha iniziato a cacciare fumo dal retrotreno, per un principio d’incendio dovuto probabilmente ad un surriscaldamento dei freni. L’autista è stato quindi costretto a fermare il mezzo e a far scendere i pochi passeggeri presenti su via Raffaele Bosco, nel rettilineo della frazione di Pietrapiano, a pochi metri dalla chiesa di San Vito. Per estinguere il principio d’incendio sono stati necessari due estintori. Sul posto sono anche intervenuti agenti della polizia municipale che hanno assicurato il senso unico alternato. Il pullman successivamente ha anche avuto problemi di avviamento al motore, per cui è stato necessario l’intervento sul posto di un meccanico dell’Eav per far ripartire l’automezzo. Dopo l’intervento tecnico, l’automezzo è quindi tornato al capolinea verso le 16 per ulteriori controlli. Nessun altro autobus sostitutivo è stato messo in circolazione per raccogliere i pochi passeggeri a bordo che hanno proseguito il viaggio grazie a vetture private di passaggio. (Fonte: Claudia Esposito da Il Mattino) 

Corsi di musica per bimbi di pochi mesi. A insegnare sarà la direttrice del coro dell’Antoniano

Lunedì 22 settembre all’hotel Aequa si terrà la presentazione di tutti i percorsi didattici organizzati dal centro studi “Augusta Coen” 

Vico Equense - Bambini di pochi mesi d’età potranno vivere un primo approccio con la musica accompagnati da esperti che svilupperanno un percorso sonoro e percettivo. Si tratta del nuovo corso organizzato dal centro studi musicali “Augusta Coen”, diretto dalla maestra Antonia Tortora, dal titolo “La musica giocata” che vanta la partecipazione di Sabrina Simoni, nota a livello nazionale e internazionale come direttrice del Piccolo coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna. Saranno percorsi innovativi dove suono, giochi vocali e ritmo diventeranno musica dal vivo, integrati da percorsi a tavole sensoriali per tracciare e potenziare itinerari di apprendimento. Si chiama “Moltiplicanto”, invece, il corso sempre a cura di Sabrina Simoni, nato dalla rielaborazione del suo libro e cd, che coniuga vocalità, movimento e il sapere logico-matematico. Entrambi verranno presentati lunedì 22 settembre alle 18 presso l’hotel Aequa, a Vico Equense, nell’ambito di una manifestazione in cui si parlerà di tutti i percorsi didattici offerti dalla scuola musicale tra cui i laboratori di propedeutica per i più piccoli, il piccolo coro “Giulia Cannavale”, l’attività di musicoterapia e i corsi organizzati in convenzione con il Conservatorio di musica “Martucci” di Salerno.
 

Scomparsa di Ida Cappiello: Il sincero cordoglio di Raffaele Lauro

Sorrento - Raffaele Lauro ha manifestato il suo pubblico cordoglio, per la scomparsa della professoressa Ida Cappiello: “Partecipo, con sincero cordoglio, al dolore della famiglia Cappiello. Ricorderò sempre, con grande ammirazione, il rigore intellettuale e l’intransigenza morale di Ida Cappiello, come docente, come politica e come pubblica amministratrice di Sorrento. Le sue battaglie sindacali, a favore dei più deboli, restano un patrimonio ideale per la città di Sorrento e per quanti l’hanno conosciuta, stimata e amata”.

Ecomostro di Alimuri, annullato l’accordo Rutelli

Vico Equense - L’Ecomostro di Alimuri, ha i giorni contati. Il manufatto sta per andare giù, perché considerato illegittimo. L’immobile, infatti, è più piccolo rispetto a quello progettato. E’ stato fatto in totale difformità, rispetto all’unico titolo abitativo paesaggistico valido, esistente al riguardo. Accertato ciò, il Comune di Vico Equense deve provvedere alla demolizione ed al ripristino dello stato dei luoghi. Alla presenza di una costruzione illegittima, non sussiste spazio per l’adozione di un atto a contenuto discrezionale. Permane l’obbligo della demolizione. L’ufficio tecnico del Comune di Vico Equense, infatti, ha dato il via libera con un proprio decreto, a firma del responsabile del servizio, Michele Amodio, all’annullamento dell’accordo Rutelli, quello stipulato del 2007 con la supervisione dell’allora ministro all’ambiente, che prevedeva la possibilità di ricostruire altrove a favore della società proprietaria del rudere, una struttura di pari volumetria dello scheletro dell’albergo. L’accordo fatto nell’estate del 2007 anche se conteneva tra le proprie finalità la demolizione del manufatto, secondo l’ufficio tecnico del Comune non può rappresentare e costituire un percorso amministrativo legittimamente intrapreso. L’errato presupposto su cui è basato l’accordo Rutelli, che consentiva, di fatto, la nuova legittimazione del volume ad uso alberghiero con il suo “trasloco” in altro sito, oggi finirebbe per determinare un’implicita sanatoria dell’opera. Dietro l’angolo, tuttavia, spunta la possibilità dell’ennesimo contenzioso amministrativo con la famiglia napoletana che detiene la proprietà dell’Ecomostro, che a dicembre dell'anno scorso, hanno dovuto incassare il “no” dal TAR della Campania che respinse il ricorso sull’esito negativo della conferenza di servizi riunitasi per esaminare l’accordo Rutelli.

Le spiagge del Salento a rischio cementificazione per la TAP

di Harry di Prisco

Alla settantottesima Fiera del Levante, inaugurata nei giorni scorsi a Bari dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, 40 sindaci del Salento, con il sindaco di Melendugno Marco Potì in testa, hanno manifestato il loro dissenso all’installazione del gasdotto della TAP, applaudendo quando il presidente della Regione Nichi Vendola ha ribadito che la Puglia non è la pattumiera degli altri. Per il Presidente Renzi si può ancora discutere sull’approdo, ma il ministro dell’Ambiente Galletti, che ha da poco approvato il rapporto di Valutazione impatto ambientale della TAP, insiste sul fatto che l’approdo è ormai stato deciso con 58 prescrizioni. Di diverso parere è il ministero dei Beni culturali che è contrario al deturpare le coste salentine. Il gasdotto dovrebbe approdare su un’incantevole spiaggia la Caciulara San Basilio, a San Foca, una delle cinque marine di Melendugno, sul Mare Adriatico, insignita per ben quattro volte della Bandiera blu e delle cinque Vele di Legambiente, distante appena un chilometro e mezzo dalla riserva naturale di interesse internazionale, Le Cesine. «Siamo in una zona ad alta intensità turistica - ha detto Carmen Mancarella, direttore della rivista “Spiagge” - dove i giovani si sono inventati un lavoro puntando sul turismo e sulla tutela delle risorse naturali, tra numerosi siti di interesse comunitario e un sito archeologico di straordinaria bellezza, Roca Vecchia, la Micene del Salento.
 

Conferenza stampa. Puliamo il Mondo 2014 – Valle dei Mulini di Gragnano

Gragnano - Lunedì 22 settembre, ore 19.30 presso la Biblioteca comunale di Gragnano, è indetta la Conferenza Stampa di presentazione dell’iniziativa “Puliamo il Mondo, Valle dei Mulini”. Interverranno il Sindaco di Gragnano, dott. Paolo Cimmino, gli assessori Di Martino, De Rosa e Sicignano, il Presidente del Circolo Legambiente Woodwardia, Stefano Scanu, ed i rappresentanti del Comitato Amici della Valle dei Mulini. Durante la conferenza saranno illustrate le varie attività che avranno luogo il 27 e 28 settembre in occasione della campagna mondiale “Clean Up the World” che quest’anno avrà come location anche la magnifica Valle dei Mulini di Gragnano, dove sarà organizzata una due giorni di attività ambientaliste, culturali, ludiche ed enogastronomiche. La cittadinanza tutta e gli organi di stampa sono invitati.

giovedì 18 settembre 2014

Weekend con il motoraduno "Fire Fest"

Castellammare di Stabia - Nei giorni 19, 20 e 21 settembre 2014 si terrà in villa comunale il 4° motoraduno nazionale denominato “Fire Fest”, importante evento organizzato dal “Moto Club Fire Brothers FMI” e patrocinato dall’amministrazione comunale. La manifestazione si rivolge non solo a motociclisti e appassionati provenienti da tutta Italia ma anche agli alunni degli istituti superiori del territorio, ai giovani stabiesi e alla cittadinanza tutta . Nella giornata di venerdì 20 Settembre, alle ore 18.30, avrà luogo un convegno sulla “sicurezza stradale e sul corretto uso del casco”, presieduto da un responsabile della federazione motociclistica italiana, con il supporto di un rappresentante della polizia municipale. Il sabato mattina alle ore 09.30 è previsto un “Live Tour Honda” per offrire agli amici motociclisti la possibilità di ammirare le bellezze costiere stabiesi e di tutta la penisola sorrentina; alle ore 10.30, si terrà un convegno sulle “tecniche di primo soccorso” presieduto dall’associazione emergency, composta da medici abilitati; nel pomeriggio alle ore 17.00 partirà un giro turistico per le strade cittadine, diretto alla Reggia di Quisisana per una visita alla mostra archeologica “Dal buio alla luce”. La domenica mattina alle ore 10.30 dopo un ulteriore giro turistico, i motociclisti visiteranno il sito archeologico degli Scavi di Stabiae. Durante le tre serate si alterneranno sul palco allestito in villa comunale gruppi musicali ed artisti vari. L’amministrazione comunale ringrazia le autorità civili e militari presenti sul territorio che hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione. Ancora una volta – evidenzia il sindaco Cuomo – patrociniamo eventi che danno grande visibilità alle bellezze del territorio consentendo agli ospiti e alla cittadinanza di partecipare attivamente ad iniziative che valorizzano il patrimonio culturale e turistico e attivano processi di sensibilizzazione dei giovani a grandi problematiche sociali quali la sicurezza stradale e le tecniche del primo soccorso.

Faito, Vincenzo De Luca: “Lo valorizzeremo e rilanceremo”

Gennaro Cinque e Vincenzo De Luca
Vico Equense - Vincenzo De Luca interviene sulla questione del Monte Faito. Il primo cittadino di Salerno, dalla sua pagina facebook, torna ad attaccare la Regione Campania. “Comprendo e solidarizzo – dice De Luca - con le perplessità del sindaco di‪ Castellammare‬, Nicola Cuomo, sulla furba “intuizione” della Giunta Caldoro di cedere la montagna del Faito in comodato ai Comuni, in modo da scaricare su di essi i costi della sua manutenzione. Quella montagna è un bene immenso, proprietà della nostra ‪Regione‬ e in parte della Provincia di ‪Napoli‬. La valorizzeremo e rilanceremo. Intanto, se gli statisti regionali ci fanno la cortesia di riattivare la funivia, cominciano a fare la metà del loro dovere”, conclude Vincenzo De Luca, che intanto continua il suo tour elettorale in vista delle elezioni regionali del 2015.

Addio a "scagnulillo"

Vico Equense - Per alcuni era “o’ cummannant'”, per altri era “scagnulill'”, ma per tutti era un personaggio della Penisola Sorrentina. E’ venuto a mancare stamattina, 18 Settembre 2014, all’affetto dei familiari mentre era intento in ordinari lavori di manutenzione agli alberi. In particolare sembra sia caduto da un albero di noci. Molti di noi, assecondando le sue interminabili richieste di un caffè o una sigaretta, sono finiti con il prendere un caffè al bar insieme a lui. Di lui si sapeva ben poco e, a dire il vero, anche oggi non è che se ne sappia granché. Si dice che un tempo navigava e che in seguito ad un incidente non abbia potuto proseguire la sua carriera. Comunque sia, chi lo conosce più da vicino afferma che era un uomo instancabile nel potare gli alberi e ripulire gli appezzamenti di terreno. Due volti di uno stesso uomo che, ne siamo certi, mancherà a tanti durante le passeggiate sul Corso Italia di Sorrento. (Fonte: Marcello Coppola da sorrentopost.it) 

Legambiente: Puliamo il mondo in Campania contro le ecomafie per una Terra Felix

Dal 26 al 28 settembre torna l’appuntamento con Puliamo il mondo, la più famosa iniziativa di volontariato ambientale organizzata da Legambiente in collaborazione con la Rai. In Campania oltre 150 comuni aderenti con la pulizia di circa 250 aree 

Regione Campania - Bellezza e partecipazione contro le ecomafie per una Terra Felix: sono le parole d’ordine in Campania dell’edizione di quest’anno di Puliamo il mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai. Quest’anno l’appuntamento con Puliamo il mondo sarà per il 26, 27 e 28 settembre: tre giorni duranti i quali in Campania migliaia di volontari, in oltre 150 comuni, saranno impegnati nel ripulire circa 250 aree degradate della regione. In Campania in prima fila quest’anno le aziende della Green Economy, tra le quali Ecoem (Consorzio la gestione dei Raee), Sabox, Sada, Cartesar, la rete delle aziende della carta “100& Campania” e quelle in prima fila nella produzione agricola di qualità: Rago Group, Terra Orti, Alma Seges e Green Campania. Nel week-end dal 26 al 28 settembre, a testimoniare l’attenzione sempre crescente da parte delle imprese per l’ambiente, in prima fila, armati di guanti e ramazza, ci saranno anche i dipendenti che saranno a stretto contatto con le comunità locali, i comuni e le associazioni per una Campania Sostenibile. Città simbolo di questa edizione 2014 sarà Napoli, dove al quartiere Bagnoli i volontari puliranno la spiaggia e aree verdi alla presenza di Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania. Contro le ecomafie che uccidono la bellezza Legambiente in questa edizione di Puliamo il Mondo punta alla valorizzazione e promozione dell’ l’agricoltura come un prezioso alleato per affrontare le grave crisi ambientale e creare un’economia sostenibile.
 

Campi sportivi, donati defibrillatori

Sant'Agnello - I campi sportivi di Viale dei Pini e Via Iommela sono stati dotati di defibrillatore. Gli strumenti sanitari sono stati donati dagli albergatori cittadini che hanno deciso di destinare a questo scopo i proventi della serata gastronomica dell'evento “ Le Notti e il mare”. “ Si tratta di un gesto dal grande valore simbolico e di straordinaria utilità pratica – ha detto il sindaco Piergiorgio Sagristani – ringrazio tutti gli operatori che hanno partecipato all'iniziativa e mi complimento per la scelta effettuata. E' bello vedere crescere la nostra comunità sul piano della sensibilità sociale”. Al primo cittadino ha fatto eco l'assessore al turismo Giuseppe Gargiulo che ha provveduto a coordinare l'organizzazione delle manifestazioni estive “ dotare le strutture sportive cittadine di strumenti in grado di salvare la vita è veramente lodevole, averlo fatto nell'ambito di una iniziativa che punta a valorizzare il territorio con le sue bellezze e tipicità si inserisce nell'ambito delle buone pratiche sociali ed amministrative cui il Comune non mancherà di dare il proprio sostegno costante.

Tre campani nella segreteria Renzi, spazio alle minoranze Pd

Fonte: Roberto Fuccillo da La Repubblica Napoli 

Matteo Renzi cambia il volto della rappresentanza Pd della Campania nella nuova segreteria nazionale. È una delegazione meno "renziana". La sorpresa ha soprattutto il nome di due donne, Valentina Paris e Sabrina Capozzolo. La prima, 33 anni, avellinese, e, come dice lei stessa nella sua biografia, nata qualche mese dopo il terremoto dell'80. La seconda classe ‘86 da Agropoli. Generazione Telemaco dunque. Cambia però la natura di questa delegazione a Roma. Nella vecchia c'erano due campani. Come è noto, erano destinati all'avvicendamento, ma erano comunque renziani più o meno doc: frequentatore della Leopolda Francesco Nicodemo, renziana convinta la deputata casertana di ascendenza franceschiniana Pina Picierno. Erano i due alfieri della classe dirigente che deve rinnovarsi, slogan di cui hanno intriso anche la loro iniziativa della Fonderia delle idee che si terrà fra dieci giorni a Bagnoli. Ora Renzi rinuncia però a una sua quota campana in segreteria, anzi cede la regione alle minoranze da ammettere nella sua tavola rotonda. Ecco così Enzo Amendola, ex segretario regionale, deputato dalemiano, naturale sostituto della Mogherini per le sue conoscenze internazionali. L'altro posto pareva ormai acquisito per Pasquale Granata, renziano certamente, ma di osservanza Delrio, famiglia comunque diversa da quella del duo Nicodemo-Picierno. Renzi ha tagliato corto e ha consegnato il secondo posto campano all'altra minoranza, quella dei giovani turchi, essendo Valentina Paris molto vicina al presidente del partito Matteo Orfini, e il terzo alla Capozzolo, vicina al sindaco di Salerno Enzo De Luca.
 

mercoledì 17 settembre 2014

Scuola negata agli studenti disabili

Vico Equense - Lo stanziamento della Provincia di Napoli per finanziare il servizio di trasporto a favore degli studenti con disabilità che frequentano i percorsi d’istruzione secondaria superiore e i percorsi formativi d’istruzione e formazione professionale, è sospeso. Una mamma, Giovanna Montuori, racconta: “Un paese veramente civile, lo si vede dal come opera nel sociale. Sono la mamma di una ragazza disabile che quest'anno ha iniziato a frequentare il primo anno dell'Istituto F. Grandi a Sorrento. Si spendono tanti soldi – si chiede il genitore - in tanti settori, invece per le politiche sociali i soldi mancano sempre, e le famiglie con portatori di handicap oltre al danno subiscono anche la beffa. Io per andare e venire da Sorrento ci metto tempo e denaro.” Per gli studenti, afflitti da gravi problemi psichici e fisici, il sostegno è indispensabile. Lo sa bene l’assessore provinciale all’istruzione, Maurizio Moschetti, che spiega: “Ogni impegno di spesa in materia d’assistenza e diritto allo studio è sospeso perché non è stato ancora approvato il bilancio dell’ente, i cui termini sono stati prorogati al 30 settembre. Quindi, spero che da qui a venti giorni sia possibile trovare una soluzione”.

Il Monumento al Cinema di Vico Equense, The Wall of Fame, si arricchisce di nuove firme

Vico Equense - Sempre più festival e sempre più cinema a Vico Equense! Nel mese di luglio scorso sono state finalmente apposte altre 5 targhe sul Wall of Fame, il muro dei famosi installato in Piazza Kennedy (già ribattezzata "Arena Loren") a Vico Equense e inaugurato da Gabriel Garko il 2 giugno, durante la novegiorni del Social World Film Festival (1-9 giugno). Oltre alla firma della madrina della terza edizione, Maria Grazia Cucinotta, e di Garko, sono state aggiunte quelle di Carlo Croccolo, Anna Falchi, del maestro Giancarlo Giannini e della madrina dell'edizione 2014 Isabella Ragonese. Gli ospiti della quarta edizione hanno, infatti, lasciato la propria firma su un pezzo di argilla dal quale è stato tratto un prezioso calco in bronzo di 20 per 30 centimetri, affisso in modo permanente sul Wall of Fame. Il muro dei famosi è un progetto di cui il Social World Film Festival e il suo direttore Giuseppe Alessio Nuzzo vanno molto fieri, in quanto simboleggia il radicamento della kermesse cinematografica di Vico Equense nella bella cittadina costiera, soprattutto se aggiunto al «Museo permanente del cinema del territorio e della penisola sorrentina», opera che vedrà luce nei prossimi mesi al piano terra del vecchio Municipio e che raccoglierà oggetti di scena e locandine dei film girati in Costiera e sarà dotata anche di una sala multimediale. Per ulteriori informazioni sulle novità del festival è possibile scaricare l'app “Social Film Fest” disponibile gratuitamente per Android e iOS.

'O Saracino, boccata d'ossigeno per i dipendenti

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino

Vico Equense - La porta d’ingresso del ristorante «’O Saracino» resterà ancora aperta fino al 15 ottobre. Una buona notizia non solo per i proprietari ma anche per i 18 dipendenti che, riuscendo a maturare i 6 mesi di assunzione, avranno diritto al sussidio di disoccupazione. Il ristorante sarà demolito, su questo non ci piove; la struttura sita a Marina di Aequa è stata dichiarata abusiva da una sentenza del Consiglio di Stato del 2011. I proprietari, però, potranno occuparsi in autonomia dello sgombero dei locali, che dovrà essere effettuato entro il 15 novembre. «Abbiamo fatto richiesta di auto-sgombero – spiega il titolare Francesco Aiello – ed è arrivato l’ok dal commissario ad acta. Entro un mese dovremo individuare la ditta che si occuperà dell’operazione. Fino a quella data potremo continuare l’attività. Sono lieto di questa notizia poiché in tal modo i nostri dipendenti potranno avere il sussidio di disoccupazione. Come ogni anno, dunque, credo che resteremo aperti fino al 30 settembre, per poi aprire i due weekend di ottobre». La ditta dovrà, dunque, essere individuata entro il 15 ottobre mentre le operazioni di sgombero dovranno concludersi per il 15 novembre al massimo. Lo sgombero costerà 37mila euro. Della demolizione, poi, si occuperà il Comune di Vico Equense. «Tra due mesi il ristorante non ci sarà più – continua Francesco Aiello – però mi auguro che si possano aprire in futuro nuove strade». Il noto ristorante doveva essere abbattuto mesi fa ma a fine giugno il Consiglio di Stato ha concesso una sospensione delle procedure demolitorie fino a settembre. Quella che riguarda «’O Saracino» è una complessa vicenda che va avanti da oltre 30 anni. Tre sentenze del tar hanno accertato che la concessione edilizia rilasciata dal Comune di Vico Equense ai titolari era illegittima e che il ristorante con l’annessa terrazza sorge su un’area demaniale. La famiglia Aiello in questi anni ha, però, investito molto nel territorio dando un valido contributo per l’economia e l’immagine del borgo marinaro. Grande la solidarietà dimostratagli in questo periodo da imprenditori e commercianti di Vico Equense.

Giulia Esposito: La piccola star di Sorrento

Sorrento - Giulia Esposito: classe 2006, di origine sorrentina, piccola, vivace, dolce, con la passione del canto. Dai risultati che sta raggiungendo in questi giorni, si tratta di una piccola destinata al successo. Ha superato mesi di selezioni, tra innumerevoli concorrenti a livello nazionale, facendosi notare e arrivando alla Finalissima Nazionale del “GIOVANI TALENTI MUSIC FESTIVAL”, importantissimo e rinomatissimo concorso nazionale organizzato dalla Spettacolando Onlus presso la casa della Musica Federico I di Napoli, Giulia è la più piccola protagonista della Finalissima Nazionale che si terrà al Teatro Palaparthenope di Napoli il prossimo 21 settembre. Il Concorso è Partner di NOVE EVENTI S.r.l., società che gestisce i Festival “Voci nuove Castrocaro”, “Sanremo Rock” e “Baby Voice”. Saranno assegnati vari premi e sarà presente la Direzione Artistica della Casa Discografica TOP RECORDS (AFI), storica Etichetta di Milano. La Giuria d'eccezione, composta da Guido Palma, Rosa Francescone e Monica Magnani, Vocalist di artisti di primissimo ordine nel panorama internazionale (Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Gloria Gaynor); Vocalist e Vocal Coach di noti programmi televisivi (Ti lascio una canzone, The Voice of Italy); Vocal Coach di personaggi dello spettacolo (Michelle Hunziker, Belen Rodriguez). Giulia Esposito, artista nata, sta crescendo all´Accademia d’Arte e Musica “Rachmaninoff” di Torre del Greco in provincia di Napoli. Lì la Maestra e direttrice, Julia Poliushkova, ci ha visto lungo, insegnando alla talentuosa bambina anche i segreti del solfeggio e del pianoforte.
 

Monte Faito, il Comune di Castellammare di Stabia attacca la giunta Caldoro

Castellammare di Stabia - "L'amministrazione della città di Castellammare di Stabia esprime profondo rammarico e sconcerto per la decisione del presidente Caldoro e della sua giunta di fuggire dalle proprie responsabilità in merito al necessario rilancio del Monte Faito". Lo si legge in una nota stampa diffusa dalla segreteria del sindaco, che prosegue. "Dopo 6 mesi di incontri inutili, seguiti puntualmente da comunicati stampa trionfalistici dell'assessore Sommese, nel mese di agosto con delibera di Giunta regionale n. 339 del giorno 8.8.2014 il presidente Caldoro ha approvato "unilateralmente" uno schema di protocollo d'intesa per trasferire in comodato d'uso il Monte Faito ed il complesso di immobili presenti sullo stesso ai comuni di Castellammare, Vico Equense e Pimonte accollando loro le spese di manutenzione. Il comune stabiese in tutte le sedi aveva manifestato la propria contrarietà a questa scelta irresponsabile che mette seriamente a rischio le possibili prospettive di rilancio di un asset strategico, come il Faito, per l'economia turistica dell'intero comprensorio". "Come possono tre Comuni -commentano il Sindaco e gli assessori Corrado ed Auricchio affrontare le problematiche della riapertura della Funivia, della manutenzione delle aree boschive, del recupero del patrimonio immobiliare, della sicurezza, del rifacimento di chilometri di strade? Dove la regione Campania non riesce o non vuole intervenire dovrebbero con la bacchetta magica intervenire tre Sindaci? Quando non si ha il coraggio di affrontare le questioni politiche che riguardano pezzi di territorio e comunità di cittadini si convocano i tavoli tecnici, si perde tempo, con un gioco di puro illusionismo si simula un impegno concreto per la risoluzione del problema, per poi arrivare a partorire soluzioni inaccettabili."
 

Flora Beneduce: “Inaccettabile alloggiare migranti in una scuola dell’infanzia”

Regione Campania - “Alloggiare cinquanta immigrati nei locali di una scuola dell’infanzia è inopportuno e il disappunto dei genitori è legittimo. Venga individuata subito un’altra soluzione per i migranti che occupano il plesso dell'Istituto Pie Venerine di via Tribunali”. Sulla vicenda, Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania, non accetta compromessi e abbraccia la posizione di Armando Coppola, presidente della Quarta Municipalità di Napoli, e di Gaetano Sorrentino, assessore alle Politiche sociali della stessa Municipalità. “L’accoglienza è un dovere, ma non è possibile invertire le priorità, civiche ed etiche: noi siamo prima responsabili dei nostri figli e non possiamo permettere che venga messa a rischio la loro salute – continua l’onorevole Flora Beneduce -. Dal momento che non è chiaro se e come siano avvenuti controlli sanitari, come possiamo consentire il contatto degli extracomunitari con i bambini? Chi ci garantisce che non ci siano casi di tubercolosi, scabbia o altre malattie infettive? Le condizioni igieniche durante i viaggi della speranza sono sempre infime e, da medico, non posso non essere preoccupata. Inoltre, temo che questa situazione, con nuovi sbarchi, non resterà confinata a via Tribunali. Gli enti preposti intervengano in modo razionale, perché l’accoglienza non va negata, ma non può essere negata la tranquillità ai genitori e ai loro piccoli. Ecco perché è necessario intervenire in modo tempestivo. Se la solidarietà è un dovere, un diritto è la sicurezza”.

PD Sorrento: Finalmente i lavori al refettorio della Vittorio Veneto

Sorrento - Con la delibera di Giunta Municipale n.218 del 17 settembre, finalmente l’amministrazione comunale di Sorrento ha fatto partire l’iter per i lavori al refettorio della scuola Vittorio Veneto. Il fabbricato, seppur distaccato da quello della scuola, tristemente nota per la lentezza e l’inefficacia dell’agire amministrativo nel renderla nuovamente fruibile, necessita comunque di interventi di manutenzione per garantirne la sicurezza e l’aderenza alle nuove norme sull’edilizia scolastica. “Questa notizia ci dà sollievo – dichiara Francesco Mauro, segretario del Partito Democratico di Sorrento – perché proprio in questi giorni stavamo focalizzando la nostra attenzione sull’immobilismo relativo ai lavori del refettorio della scuola Vittorio Veneto. Speriamo adesso che la procedura avvenga in maniera trasparente e in tempi celeri”. Infatti, appena la scorsa settimana, il capogruppo in Consiglio Comunale per il Partito Democratico, Alessandro Schisano, aveva notificato all’amministrazione comunale un’interrogazione per sollecitare la programmazione dei lavori al fabbricato del refettorio e degli acquisti relativi al nuovo arredo necessario. Il Partito Democratico con la sua attività consiliare dimostra, ancora una volta, di saper essere pungolo alla dormiente attività amministrativa, con critiche e proposte pertinenti e circostanziate. “La delibera di Giunta – conclude Mauro – dimostra ancora una volta la disattenzione di questa amministrazione nei confronti del mondo della scuola e dell’istruzione. L’atto è la prima pietra di un processo i cui tempi non sono prevedibili, e il fallimento relativo alla scuola Vittorio Veneto ne è l’esempio più grande. Nel frattempo centinaia di famiglie sorrentine continuano a vivere il disagio di un’offerta scolastica in perenne stato emergenziale”.

Social World Film Festival. Salpa la quarta Nave del Cinema, Anna Falchi a bordo di MSC Splendida

Parte il 22 settembre l’ammiraglia di MSC Crociere per una settimana nel Mediterraneo Napoli, Messina, Tunisi, Barcellona, Marsiglia, Genova (dal 22 al 29 settembre 2014)

Vico Equense - "La Nave del Cinema" con questa quarta edizione cambia rotta: se nelle passate edizioni è stato il primo festival di cinema a bordo di una nave, quest'anno consisterà nella produzione di uno spot contro l'abbandono dei minori, con protagonista l'attrice Anna Falchi, che conferma il proprio appoggio al festival dopo la partecipazione nel giugno scorso, quando inaugurò i lavori per il Museo del cinema della penisola sorrentina di Vico Equense. Lo spot, dedicato alle attività dell'associazione Ai.Bi. (Associazione Amici dei Bambini), sarà realizzato interamente a bordo: dall'ideazione, alle riprese, al montaggio alla messa in onda. Ciak... si salpa! La Nave del Cinema salperà da porto di Napoli il prossimo lunedì 22 settembre, con tappe in alcune delle città più belle e interessanti del Mediterraneo: da Messina a Tunisi, da Barcellona a Marsiglia e fino a Genova, prima di far rientro sotto il Vesuvio. Con la quarta edizione della Nave del Cinema, questa volta a bordo della MSC Splendida, ammiraglia di MSC Crociere che ospita più di 4.000 passeggeri, inizia ufficialmente la quinta edizione del Social World Film Festival, la Mostra internazionale del cinema sociale, che toccherà i cinque continenti attraverso appositi eventi annuali per promuovere il cinema giovane nel mondo, per poi concludersi con il consueto gran finale in Italia, a Vico Equense nella primavera 2015.

«E...labor...ando», corsi di teatro per bambini

Vico Equense - Il teatro come strumento espressivo di sviluppo e formazione fin dalla più tenera età. È questo lo scopo del progetto «E...labor...ando – Il teatro come mezzo di crescita» che sarà proposto quest’autunno dall’associazione culturale Teatro Mio di Vico Equense. In realtà, si tratta di un ritorno alle origini per la compagnia stabile teatrale come spiega il direttore artistico Bruno Alvino: «Quando nacque la nostra associazione, proponevamo laboratori teatrali per bambini. Così abbiamo deciso di continuare su questa strada». L’iniziativa si rivolge ai piccoli dai 4 ai 10 anni, divisi in due gruppi per fasce d’età (4-7 e 8-10). I corsi, dal costo di 25 euro, partiranno il 1° ottobre e proseguiranno fino a maggio a cadenza settimanale nell’orario 16.30-18. Le iscrizioni si apriranno domenica 21 settembre. Le lezioni saranno tenute da Peppo Coppola e Bruno Alvino. Al termine dei corsi, i piccoli attori affronteranno il loro primo spettacolo. (Fonte: Claudia Esposito da Il Mattino) 

Sant'Agnello. Defibrillatori in campo: "mai più tragedie come quella di Liberato!"

Sant'Agnello - Due defibrillatori donati ai due campi di calcio più frequentati sul territorio santanellese. E' questa la lodevole iniziativa che vedrà protagonisti, il prossimo 18 settembre a Sant'Agnello, alcuni degli albergatori locali e l'Associazione di promozione turistica Sant'Agnello Tourist Club. Una donazione che arriva con macabro tempismo, dopo la tragica morte del giovane Liberato Iaccarino, vittima di un malore proprio mentre partecipava sabato scorso ad un torneo calcistico a Sorrento. Un gesto importante, che sottolinea e sensibilizza al problema dei disturbi cardiaci e della prontezza dei soccorsi nei campi peninsulari. La somma di denaro, servita per acquistare i due defibrillatori, è stata raccolta durante la serata enogastronomica del 3 agosto, nell'ambito della tre giorni "Le Notti sul Mare", dove 6 hotel santanellesi (Hotel Florida, Hotel Villa Margherita, Hotel Mediterraneo, Hotel Majestic, Hotel Villa Garden, Hotel Parco del Sole) hanno messo a disposizione i loro chef per la preparazione e la degustazioni di piatti realizzati con i prodotti del nostro mare. "Siamo contenti di aver raccolto questa somma e di averla utilizzata per una causa così importante - spiega l'Assessore al Turismo e allo Spettacolo del Comune di Sant'Agnello, Prof. Giuseppe Gargiulo - la prevenzione disituazioni dirischio sui campi da calcio è per noi una priorità. Ne approfitto per ringraziare gli albergatori per la collaborazione e per l'impegno che hanno profuso nell'organizzazione della serata enogastronomica del 3 agosto".

Baby gang "caccia" turisti britannici dal treno della Circumvesuviana

Sorrento - Turisti britannici apostrofati in malo modo e fatti scendere dal treno diretto a Napoli, in quel momento pieno, in ogni ordine di posto. L’episodio è avvenuto alla stazione della Circumvesuviana di Sorrento nei giorni scorsi e rappresenta l’ennesimo caso da dimenticare sulla questione trasporti. I vacanzieri avrebbe voluto raggiungere Pompei. Una visita come tante, per un “blitz” d’eccezione agli Scavi. Ma quando sono saliti sul convoglio una baby-gang è entrata in azione. Con epiteti e anche qualche spintone, i britannici sono stati “cacciati” dal treno. Sul caso non ci sono denunce, almeno per il momento. Ma i turisti, che soggiornano a Sorrento in un albergo del centro, sono infuriati: “Non è possibile trattare così gente che viene in vacanza qui e spende i propri soldi”. (Fonte: Salvatore Dare da Metropolis) 

Stazione della Circumvesuviana. Accesso ai disabili, pronti i lavori

Vico Equense - La stazione della Circumvesuviana di Vico Equense non è a norma per assicurare l’accesso ai soggetti diversamente abili al servizio. Flora Beneduce, consigliere regionale, ha sollecitato i vertici dell’Eav-Bus, soggetto gestore del trasporto locale, per chiedere un intervento in grado di garantire condizioni di accessibilità e sicurezza per tutti, comprese le persone con difficoltà di deambulazione. La richiesta ha avuto immediato riscontro. “I vertici – ha detto l’Onorevole Beneduce – si sono impegnati a rimuovere ad horas tutte le situazioni che costituiscono un ostacolo per la piena fruizione del servizio ed a assicurare condizioni di parità all’accesso.”

Referendum politiche di austerità, i consiglieri comunali di IN Movimento per Vico sottoscrivono i quesiti

Vico Equense - I consiglieri comunali del gruppo “In movimento per Vico” hanno sottoscritto i quesiti del referendum contro le politiche di austerità, adottate dall’Europa e dall’Italia, al fine di cambiare la legge sul Fiscal Compact. Ricordano ai cittadini d Vico che la suddetta campagna referendaria è ancora in corso. Chi intendesse sottoscrivere i relativi questi referendari potrà farlo recandosi direttamente presso la nuova sede comunale fino al 21.09.2014. “La politica dell’austerità espansiva – afferma Pasquale Cesarano, Responsabile Nidil-Cgil Penisola Sorrentina e membro del Comitato promotore del Referendum Stop Austerità – è stata un autentico fallimento. Dal’inizio della crisi, abbiamo assistito a politiche di tagli indiscriminati, ad assenza di investimenti, ad aumenti insostenibili della pressione fiscale. Percorsi sbagliati che in realtà hanno raddoppiato la disoccupazione, hanno fatto diminuire il valore della ricchezza nazionale, hanno peggiorato i conti pubblici ed hanno fatto chiudere 3 milioni di imprese. Oramai è palese che i tagli di bilancio non favoriscono la crescita, ma anzi l’austerità ha aggravato la crisi. Per queste ragioni invitiamo i cittadini a firmare per i quattro quesiti referendari ed esprimersi così contro l’austerità ed a favore dello sviluppo e del lavoro. Solo partecipando a questa campagna possiamo riprenderci la parola e dire cosa pensiamo della politica economica europea. Dallo scorso luglio, con la consegna dei moduli presso i diversi Comuni della Penisola, è già possibile per i cittadini firmare al fine di abrogare alcuni articoli della legge 243/2012. In più, dopo gli appuntamenti estivi, sono in corso di definizione altri incontri itineranti. Infine, è opportuno ricordare che è possibile firmare i quattro quesiti referendari anche presso la sede territoriale della Cgil Penisola Sorrentina sita in via degli aranci 35 a Sorrento”.

Dott. Natale Maresca 
Prof.ssa Claudia Scaramellino 
Avv. Andrea Lauro

martedì 16 settembre 2014

SS.Trinità, cadono calcinacci

Vico Equense - Non solo una procedura d’acquisizione bloccata nelle aule parlamentari, con la commissione bilancio della Camera dei Deputati che ormai non si riunisce da mesi. Ora a confermare il momento “no” del plesso monumentale storico Santissima Trinità e Paradiso arriva anche una pioggia di calcinacci, caduta nei giorni scorsi, e che ha fatto salire alle stelle la tensione nelle aule del Comune guidato dal sindaco Gennaro Cinque. Il primo cittadino, vista la situazione, ha inviato a Vincenzo Esposito, presidente dell’ente, un’ordinanza che impone l’immediata messa in sicurezza della facciata del plesso. Tutto ciò mentre è partita la petizione sul web per sbloccare l’iter politico che dovrebbe portare all’approvazione della legge con cui la commissione della Camera dovrebbe dare il proprio assenso al trasferimento (a titolo gratuito) del plesso storico al Comune.

Al via il corso di educazione finanziaria "Rendimento e Rischio"

Giuseppe De Maio
Primo incontro: mercoledì 17 settembre ore 18.30 centro culturale comunale in Via delle Rose

Piano di Sorrento - Prenderà il via domani, mercoledì 17 settembre, alle ore 18.30 presso il centro culturale comunale di Via delle Rose il corso di educazione finanziaria “Rendimento e Rischio” organizzato dal Comune di Piano di Sorrento. «Puntiamo sulla conoscenza come antidoto alla crisi»: con queste parole il Sindaco di Piano di Sorrento Giovanni Ruggiero ha presentato il progetto che si configura come un percorso completamente gratuito, aperto a tutti nell’ottica del servizio al cittadino, senza limiti di età o residenza. Sulla scia degli esempi delle più grandi città del mondo, Piano di Sorrento punta a fornire «ai cittadini gli strumenti necessari per una corretta, responsabile e oculata gestione del patrimonio - come spiega l’Assessore al Bilancio Daniele Acampora - un segnale forte contro la negatività e la diffidenza nel confronti del mondo finanziario attraverso la guida di esperti del settore». La conduzione del corso, organizzato in collaborazione con la società di gestione del risparmio Anima, è stata affidata al Dott. Giuseppe De Maio, consulente finanziario di Piano di Sorrento, vincitore del “PF Awards 2014” con medaglia d’oro nelle sezioni “Costruzione del portafoglio” e “Relazione con il cliente”, certificato EFPA (European Financial Plannig Association) e inserito da “Professione Finanza” nell’Annuario 2014 dei migliori consulenti in Italia. «Sarà un corso semplice e alla portata di tutti - spiega il Dott. Giuseppe De Maio - in cui verranno date le informazioni necessarie per affrontare le piccole o grandi decisioni finanziarie che ogni famiglia si trova a gestire: il mutuo, il futuro accademico dei figli, la cura dei genitori anziani, le scelte economiche migliori prima e dopo il matrimonio, gli investimenti nelle attività per i giovani e tanto altro.

Tassa rifiuti, via agli sgravi per i meno abbienti

Fonte: Claudia Esposito da Il Mattino

Vico Equense - I cittadini in condizione di disagio economico-sociale potranno ottenere sgravi sulla Tari, la nuova imposta sui rifiuti che quest’anno ha sostituito la Tares. I bollettini di pagamento in diversi casi hanno fatto registrare diminuzioni rispetto al 2013. I risparmi maggiori li hanno ottenuti i cittadini che non possiedono pertinenze e le famiglie numerose, ma nonostante le cifre in diversi casi inferiori, si tratta pur sempre di un’imposta che ha messo in difficoltà i soggetti economicamente deboli. L’ufficio Tributi, in collaborazione con l’ufficio Politiche sociali, ha quindi predisposto un fondo di solidarietà di 25 mila euro da utilizzare per consentire sgravi nei confronti delle fasce deboli della popolazione. Una misura prevista dal regolamento Tari che già doveva essere attivata lo scorso anno. Adesso, invece, i soggetti che volessero presentare domanda per sfruttare queste agevolazioni potranno farlo, entro il 30 settembre, sull’apposita modulistica disponibile sul portale istituzionale del Comune o nell’ufficio Politiche sociali. Alla domanda andranno allegati, tra l’altro, la certificazione Isee e l’eventuale certificato di invalidità. Raccolte le domande, l’ufficio Politiche sociali stilerà la graduatoria dei beneficiari sulla base dei parametri Isee e fino al raggiungimento dei fondi disponibili. Quanti versano in condizione di disagio economico grave, certificato dall’ufficio Politiche sociali, saranno esentati del tutto dal pagamento della tassa. Chi dimostri un valore Isee inferiore ai 5 mila euro annui avrà diritto a una riduzione del 50% dell’imposta sui rifiuti. Chi certifica tra i 5 mila e i 7 mila euro annui potrà godere di sgravi del 30%, percentuale di sconto che scende al 20% per quanti documentassero un Isee tra i 7 mila e gli 11 mila euro.
 

Commissione speciale per le bonifiche ambientali, ispezione Vallone Lavinola

Giuseppe Tito e Flora Beneduce
Meta - “L’impianto Gori di via Lavinola, a confine tra i territori di Meta e Piano di Sorrento, va riparato. Il sistema è ancora “troppo pieno” e la sua funzione è rallentata, se non inibita, dal mancato intervento. Non si può procrastinare una riparazione necessaria per la salubrità del mare della Penisola e per l’immagine dell’intera costiera sorrentina”. Così Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania e componente della terza Commissione speciale per le bonifiche ambientali, interviene a margine dell’ispezione da parte della stessa Commissione, presieduta da Antonio Amato, che, sollecitata dal sindaco di Meta, Giuseppe Tito, ha deciso di esaminare la zona interessata. “ Ringrazio la commissione per l’ispezione – ha detto il sindaco di Meta Giuseppe Tito - . L’obiettivo è costringere la Gori a far funzionare bene l’impianto per evitare che in mare arrivi ciò che non deve arrivare. Inoltre, l’occasione è stata utile per far conoscere ed apprezzare le bellezze dell’area agli autorevoli componenti del Consiglio regionale della Campania. Il Comune ha intenzione di realizzare un progetto di riqualificazione di questo tratto di costa caratterizzato da grotte naturali, scavate nella falesia calcarea, che rappresentano un pezzo importante di storia marinara. Ho parlato anche di questo con i consiglieri regionali per verificare un percorso in grado di attrarre fondi da investire nel progetto”. Ha fatto eco al sindaco, l’onorevole Flora Beneduce “ ancora una volta, raggiungendo per mare l'area dove è stato fatto il sopralluogo, mi si sono riempiti gli occhi di bellezza. Insenature, piccole baie, grotte di una suggestione inimmaginabile. Ecco perchè questo patrimonio non può essere lasciato all'incuria e al degrado. L'impianto Gori va riparato subito! E per quanto ci riguarda daremo tutto l’appoggio al progetto di riqualificazione promosso dal sindaco”.

Piano sociale di zona. Corsi di Baby Sitter e Tagesmutter

Penisola sorrentina - I Comuni di Massa Lubrense, Piano di Sorrento, Sant’Agnello e Sorrento hanno indetto un bando pubblico per l'accesso all'azione progettuale "Corsi di Baby Sitter e Tagesmutter", afferente al Progetto "AccordiamociAccordiamo"- Accordi Territoriali di Genere. Destinatarie dei corsi di baby sitter sono le donne di età superiore ai 18 anni. Le destinatarie dei corsi di tagesmutter sono le mamme o le ragazze di età maggiore di 21 anni, in possesso di specifico titolo per poter operare nel settore dell’infanzia. Il Corso di Babysitter ha la finalità di creare una banca dati, detenuta dall’Associazione Mamme la Centro, al fine di favorire l’incontro tra domanda e offerta. Il Corso di tagesmutter offre invece la possibilità di approfondire la figura professionale della tagesmutter, fornendo anche elementi di economia per la gestione e/o l’apertura di asili nido in casa o condominiali. Entrambi i Corsi avranno una durata di mesi tre, con frequenza settimanale e obbligatoria. I soggetti interessati ed in possesso dei requisiti, potranno presentare la domanda d’accesso a partire dal 4 Settembre e fino al 26 settembre, presso l’Ufficio di Piano di Zona, sito in Corso Italia 236 –Sorrento.

Metanizzazione, il sindaco Tito segue i lavori sulla strada di Alberi

Meta - Ha voluto informarsi sullo stato dei lavori e sui tempi che ci vorranno a completare l’intervento. Stamane il sindaco di Meta, Giuseppe Tito, si è presentato a via Alberi assieme ai tecnici del Comune per il fare il punto sulla situazione “metanizzazione”. Attualmente è in corso la costruzione della condotta che servirà ad unire la frazione di Alberi con quella di Meta. Si tratta della condotta destinata a trasportare il metano verso i Comuni della penisola, raccordandosi ai tratti cittadini già costruiti nel territorio di Piano di Sorrento e Sant’Agnello, attraversando Sorrento e raggiungendo gli impianti di riduzione che si installeranno nel parcheggio di largo Vescovado e nella frazione di Sant’Agata sui due Golfi, a Massa Lubrense. (Fonte: Livio Pane sorrentopress.it)

Il Corriere del Mezzogiorno


Due milioni di euro per la Raffaele Bosco

Flora Beneduce: grazie all’assessore Vetrella 

Vico Equense - Due milioni di euro per la via Raffaele Bosco, tratto Seiano-Moiano. I fondi sono stati stanziati dalla Regione Campania, assessorato ai trasporti e trasferiti al Comune di Vico Equense per provvedere alla realizzazione delle opere necessarie. Si tratta di un intervento atteso da tempo visto lo stato di fatiscenza in cui versa la sede stradale caratterizzata da buche, avvallamenti e assenza in alcuni tratti di guard-rail si fa sempre più allarmante. Si tratta di una strada collinare che è già difficoltosa per le sue numerose curve. L’assenza di barriere di protezione la rende ancora più pericolosa. A sbloccare la situazione ha contribuito in maniera determinante il consigliere regionale, Flora Beneduce, che ha sollecitato con forza lo stanziamento presso l’Assessore Sergio Vetrella. “Si tratta di una notizia di grande importanza – ha commentato l’onorevole Beneduce – perché viene incontro alle esigenze dei cittadini di Vico Equense, in gran parte residenti nell’area collinare e montana del territorio comunale che percorrono la strada in condizioni non ottimali da troppo tempo. La situazione è critica sia per gli automobilisti, sia per i pedoni. Inoltre, i lavori che hanno interessato la sede stradale per la posa dei sottoservizi hanno peggiorato la situazione esistente. Colgo l’occasione per ringraziare, l’assessore Vetrella e il Presidente Caldoro, per aver dato ascolto e riscontro alle mie istanze e per aver dimostrato attenzione verso i cittadini di Vico Equense.”