sabato 25 aprile 2015

Porte in bronzo nell’ex cattedrale della SS. Annunziata, parte la raccolta fondi

di Umberto Celentano 

Vico Equense - Parte stamane la raccolta fondi, articolata in cinquecento tasselli ognuno equivalente ad una donazione di cinquanta euro, per la copertura delle spese di installazione delle maestose porte in bronzo nell’ex cattedrale della SS. Annunziata, simbolo della città equana. L'artistica opera del maestro Michele Attanasio è stata collocata dopo oltre trent’anni di attesa, ma necessita di un complesso intervento tecnico che ne permetta l'utilizzo in modo agevole e sicuro, attraverso l'utilizzo di argani elettrici capaci di far muovere i pesanti battenti. A questo intervento vanno aggiunte la pulitura dei tasselli a rilievo delle porte, completamente ossidate dopo essere state esposte per decenni alle intemperie in una loggetta attigua all'ex cattedrale, e l'installazione di pannelli in bronzo per chiudere il loro lato interno. Inoltre, la parrocchia di San Ciro ed il Gruppo Quartiere Vescovado, promotori dell'iniziativa, con i venticinquemila euro obiettivo della raccolta fondi contano di rifare del tutto l'impianto di illuminazione esterna dell'ex cattedrale, recentemente votata in un sondaggio televisivo dell'emittente Marco Polo come la più bella location dove celebrare le nozze. Tale risultato è stato ottenuto sia per la ricchezza del patrimonio artistico della chiesa, che per la sua singolare ubicazione su un promontorio a picco sul mare da dove si ammira uno dei più suggestivi panorami del golfo di Napoli. Unitamente alla raccolta fondi il Gruppo Quartiere Vescovado si è fatto promotore dell'incontro con l'amministrazione cittadina durante il quale il sindaco Gennaro Cinque ha assicurato che il Comune farà la sua parte per il rilancio del centro storico attraverso la sistemazione dei belvederi dell'ex cattedrale e di Puntamare.
 

Regionali 2015. Parte la campagna elettorale

Fulvio Martusciello e Gennaro Cinque
Vico Equense - Parte l’avventura elettorale di Forza Italia per le regionali 2015. La maggioranza consiliare, la Giunta comunale e il Sindaco Gennaro Cinque hanno incontrato, ieri sera, a Vico Equense, il consigliere regionale delegato alle Attività produttive, l’eurodeputato Fulvio Martusciello, per fare il punto sulle candidature alle elezioni regionali. Compattezza e unione d’intenti queste le caratteristiche rimarcate da Martusciello. Per il primo cittadino, c'è libero un posto nella lista di Forza Italia, e Gennaro Cinque, è pronto a rinnovare il suo supporto al governatore uscente Stefano Caldoro. La corsa a un seggio sarà ancora più dura del solito perchè dalla prossima legislatura si scende da sessanta a cinquanta consiglieri. Alle regionali del 2010 ci fu un ricambio del 55 per cento e se il trend sarà lo stesso, è facile immaginare che nel 2015, considerato il taglio di dieci consiglieri, per conquistare un posto in Regione ci sarà da battagliare. Possiamo dare per certo, salvo imprevisti dell’ultima ora, che Gennaro Cinque è in lista. Il deputato europeo di Forza Italia, Fulvio Martusciello, punterebbe su di lui. Intanto l’iter per la decadenza prosegue. Blindato il vice sindaco Benedetto Migliaccio, che diverrà il reggente dell'amministrazione. Gennaro Cinque sa che la sfida è particolarmente impegnativa: “ma se la giochiamo tutti insieme, possiamo vincerla”.

Premio Cottone, Flora Beneduce insignita per la Sanità

Flora Beneduce
Vico Equense - “Il premio Lydia Cottone è un riconoscimento che serve alla Città per accendere i riflettori sul lavoro, sull’impegno, sull’attività delle donne che rendono migliore l’intera comunità, attraverso l’arte, le idee, la professione svolta. Sono onorata di riceverlo e mi auguro che l’evento di martedì possa essere una vetrina per mostrare a Napoli l’immenso potenziale rappresentato dal genere femminile in ogni campo”. Con queste parole Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania e vice presidente della commissione che si occupa di Affari istituzionali, accogle il riconoscimento “Napoli è donna – premio Lydia Cottone 2015”, promosso da Terziario Donna Confcommercio Napoli. La cerimonia di premiazione, durante la quale Flora Beneduce sarà insignita per l’impegno in ambito sanitario, è fissata per il 28 aprile 2015 alle ore 10.30 presso la sede di Confcommercio Napoli. “Un grazie particolare va ad Arianna Cavallo, presidente Terziario Donna Confcommercio, che ha voluto inserirmi nel parterre di donne che si sono distinte per l’abnegazione al lavoro o per la passione per le arti, dando lustro a Napoli – continua l’onorevole Beneduce -. È una piacevole coincidenza che qualche settimana fa sia stata attivata la Consulta Regionale Femminile, destinata a diventare un polo determinante per la promozione antropologica, culturale e sociale del ruolo delle donne in Campania. Auspico una proficua collaborazione trasversale tra le componenti della società civile e un’attività propositiva per realizzare una politica di crescita motivazionale, personale e professionale delle donne. Con questo premio, si nutre di energia, professionalità e bellezza il “ventre” di Napoli. Ogni iniziativa, kermesse, proposta per l’aumento di autoconsapevolezza delle donne, che provenga da enti pubblici o privati cittadini, contribuisce a migliorare la qualità della vita di tutta la comunità”.

Oggi alle 17 Lello Staiano e i candidati di Insieme per Massa Lubrense incontreranno i residenti della frazione di Marina del Cantone

Lello Staiano
Massa Lubrense - I gazebo della lista Insieme per Massa Lubrense proseguono per ascoltare le esigenze del territorio e dar voce alla gente, unica vera protagonista del progetto politico-amministrativo del candidato sindaco Lello Staiano. Questa settimana tocca a Marina del Cantone, dove i cittadini potranno confrontarsi con Lello Staiano e con tutti i componenti della sua squadra oggi pomeriggio a partire dalle 17. Nella frazione sono tanti i progetti realizzati dall’amministrazione comunale uscente con il sostegno di Lello Staiano e della lista Insieme per Massa Lubrense: dalla riqualificazione della scala di accesso all’arenile del Cantone al ripristino dell’impianto di pubblica illuminazione, senza dimenticare la messa in sicurezza del pontile. Illustrati in una brochure che sarà distribuita ai cittadini, questi interventi testimoniano l’idea di politica sostenuta da Lello Staiano: trasparenza, concretezza e impegno al servizio della gente e del territorio di Massa Lubrense contro l’inconcludenza e la tendenza alla denigrazione gratuita che caratterizza gli avversari. Insomma, ancora una volta, “FATTI E NON PAROLE”, come amano ricordare Lello Staiano e i candidati di Insieme per Massa Lubrense. “Siamo e restiamo nelle piazze del nostro Comune per ascoltare i cittadini e dar loro voce, per avvicinare la politica alle persone e le persone a una politica basata sui fatti e non sulle parole sparse al vento – sottolinea Lello Staiano – A chi non sa fare altro che azionare la macchina del fango rispondiamo mettendo in campo idee, progetti e il nostro decennale impegno al servizio dei cittadini massesi”. I gazebo della lista Insieme per Massa Lubrense continueranno senza sosta nelle prossime settimane.

Centrodestra al rush finale Ncd-Udc verso la lista unica

Tensione in Irpinia. Capolista, Fi a caccia di un giornalista 

Fonte: Gerardo Ausiello da Il Mattino

«Stiamo lavorando alla lista unitaria ma siamo assolutamente in grado di presentarne due...». Gioacchino Alfano e Pasquale Sommese rispondono all'unisono. A una settimana dalla scadenza dei termini, i coordinatori regionali di Ncd e Udc sono ancora alle prese con un dilemma: confermare il progetto di Area Popolare alle Regionali oppure «congelarlo» per qualche settimana optando per la soluzione delle liste separate? Sembrano finalmente decisi a percorrere fino in fondo la prima strada. Ma restano le resistenze in Irpinia, dove i De Mita non vorrebbero convivere con il presidente del Consiglio regionale Pietro Foglia, che lasciò l'Udc per Ncd. Per salvare la lista unica è stata persino valutata l'ipotesi, poi accantonata, di candidare Foglia o in Forza Italia o con «Caldoro presidente». Il messaggio che arriva dai vertici locali dei due partiti è chiaro: «Non accettiamo ne veti ne rivendicazioni personali». Lo stallo, tuttavia, continua mentre il tempo scorre. Ed è innegabile che questa situazione di incertezza rischi di danneggiare in primis i candidati, oltre a disorientare l'elettorato moderato. In Forza Italia, invece, i giochi sembrano (quasi) fatti. Oltre agli uscenti, in corsa ci saranno sicuramente Armando Cesaro e Gianpiero Zinzi, figli del deputato Luigi e dell'ex presidente della Provincia Domenico, il dirigente regionale ed ex sindaco di Monte di Procida Francesco Paolo lannuzzi, la giornalista Gabriella Peluso, la dermatologa Gabriella Fabbrocini, il consigliere provinciale e capogruppo di Fi a Villaricca Francesco Guarino, il sindaco uscente di Vico Equense Gennaro Cinque, Francesca Salatiello (figlia dell'ex sindaco di Quarto) e due nomi legati a vario titolo a Beriusconi: Vittorio Romano, responsabile dei club Forza Silvio per il Sud nonché marito di Noemi Letizia, e Domenico Cozzolino, falso fidanzato proprio di Noemi ai tempi dell'inchiesta papi-gate.
 

Lutto Manganaro: I ringraziamenti della famiglia

Luca Manganaro 
Egregio Direttore,

Attraverso il Blog di Vico Equense on line desidero esprimere, a nome mio personale e della mia famiglia, un sentito ringraziamento, innanzitutto a Lei per l'articolo dedicato alla scomparsa di mio padre Luca Manganaro e a tutti quanti hanno partecipato e manifestato il loro cordoglio. Sono rimasto veramente stupito dalla numerosa partecipazione e dagli attestati di stima ricevuti, da amici, parenti e anche da persone non conosciute. In particolare, voglio ringraziare le Associazioni sportive di Vico Equense, che con la loro presenza ed attraverso manifesti, hanno voluto ricordare il passato sportivo di mio padre Luca. Ringrazio, inoltre, l'Amministrazione Comunale per il ricordo che ha voluto fare attraverso una targa commemorativa ed i numerosi colleghi di lavoro del Comune che hanno partecipato il loro personale cordoglio. Ma desidero particolarmente ringraziare tutte quelle numerose persone venuti a dare una parola di conforto e di cordoglio a noi familiari ed a rendere omaggio ad un loro concittadino, umile, leale ed onesto come tutti loro. Mio padre ancora una volta ha stupito tutti, oltre per la sua longevità, è stato capace di sconfiggere anche la bruttezza della morte, mostrando con il suo viso colorito, disteso e sereno, il suo stile di vita che lo ha sempre contraddistinto tale da fargli affrontare la morte con dignità, con la sua solita pacatezza e sconvolgente serenità, senza mostrare mai cedimenti, sofferenza o paura e ben consapevole che la morte è un percorso della nostra stessa vita che nessuno di noi potrà mai evitare.  Grazie di cuore a tutti con affetto e stima - Arturo Manganaro e famiglia.

venerdì 24 aprile 2015

25 aprile. Spero che anche la mia Città ricordi questa festa…

Vico Equense - Domani è il 25 aprile. Almeno per un giorno mettiamo da parte le differenze e ricordiamo tutti insieme… Da 70 anni è festa. La festa della liberazione dalla dittatura fascista e dall’occupazione nazista. La festa della democrazia ritrovata. Certo, 70 anni sono tanti. E’ un tempo lungo. In 70 anni il ricordo si annebbia. Si diluisce. E’ inevitabile. I protagonisti, i testimoni sono sempre meno. Ormai son rimasti pochi. Proprio per questo è giusto, doveroso, importante, continuare a celebrarla… Io lo faccio con un passo tratto da una lettera di un condannato, che ha vissuto gli anni della Guerra dall’interno, e ha lottato fino alla fine per la Resistenza… “Muoio per la mia Patria. Ho sempre fatto il mio dovere di cittadino e di soldato: Spero che il mio esempio serva ai miei fratelli e compagni. Iddio mi ha voluto… Accetto con rassegnazione il suo volere...Viva l’Italia. Raggiungo con cristiana rassegnazione la mia mamma che santamente mi educò e mi protesse per i vent’anni della mia vita. L’amavo troppo la mia Patria; non la tradite, e voi tutti giovani d’Italia seguite la mia via e avrete il compenso della vostra lotta ardua nel ricostruire una nuova unità nazionale. Perdono a coloro che mi giustiziano perché non sanno quello che fanno e non sanno che l’uccidersi tra fratelli non produrrà mai la concordia... Giancarlo Puecher Passavalli”

Palazzo Municipale di Cingoli per “Caruso The Song – Lucio Dalla e Sorrento” di Raffaele Lauro

Sorrento - Una serata, veramente eccezionale, quella organizzata dall’Amministrazione Comunale di Cingoli (Macerata), sabato 16 maggio 2015, ore 18.00, presso la Sala Consiliare “G. Verdi” del monumentale Palazzo Municipale, per la presentazione del romanzo biografico di Raffaele Lauro, “Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento”, con la partecipazione, in qualità di relatore, del musicista Romolo Forlai, ora grande fotografo, storico vibrafonista de “I Flippers”, con i quali Dalla arrivò, nel 1964, a Sorrento, al Fauno Notte Club di Franco e Peppino Jannuzzi. Ancor più straordinaria la mostra fotografica, con foto inedite di Lucio Dalla, sempre di Forlai, allestita nella Sala degli Stemmi dello stesso Palazzo. Introdurrà e concluderà la manifestazione il senatore Filippo Saltamartini, Sindaco di Cingoli. Condurrà la serata, esordendo con un’intervista all’Autore, il giornalista Marco Chiatti. Oltre a Forlai, interverrà, sul libro di Lauro, Gabriela Lampa, coordinatrice e docente UTEAM. L’intera serata, per la quale si prevede grande afflusso di pubblico, sarà allietata da un programma di canzoni di Dalla, eseguite dal complesso musicale, composto da Maurizio Moscatelli, ai fiati, Giuliano Cardella, alla chitarra, David Padella, al contrabbasso, Andrea Esposto, al violino, e la voce di Marco Virgilio.

Presentazione del libro "Ristorante da Gigino"

Lunedi, 27 aprile 2015 ore 21:00. Introduce Antonino Siniscalchi. Intervengono Saskia Smitz, Hans de Kort, l'editore Paul Brandt e Ciro Esposito a seguire degustazioni della cucina tipica del Ristorante "Da Gigino" 

Sorrento - Il cibo gioca un ruolo cruciale nella vita familiare italiana. Dopo tutto, è a tavola che la noia e i trionfi della famiglia sono condivisi e celebrati. Molto semplicemente, gli italiani conoscono un modo migliore di trascorrere del tempo insieme.E questo è esattamente ciò che l'autore, Saskia Schmitz, ha scoperto quando viveva con la famiglia Esposito e ha lavorato presso il loro ristorante, Da Gigino, a Sorrento, nel Golfo di Napoli, nel 1980. In questo libro di cucina colorata e coinvolgente, Saskia Schmitz condivide con noi, non solo le sue esperienze culinarie, ma anche tutto quello che ha imparato e gustato circa le tradizioni familiari in Italia. E le foto di Hans de Kort offrono una visione unica della vita dietro le quinte del Ristorante Da Gigino. Schmitz ci mostra anche Sorrento e i suoi dintorni e ci invita a prendere posto alla tavola della famiglia. Da Gigino è molto più di un libro di cucina: esso ci fornisce anche un quadro intimo della vita familiare italiana e trasuda la nostalgia per i tempi passati e una profonda nostalgia per la regione e la sua ricca cultura.

Ticciano, Trofeo del Monte Comune

Sport, divertimento, panorami mozzafiato e natura sono gli ingredienti della corsa di mountain bike denominata “Trofeo del Monte Comune” 

Vico Equense - La gara, giunta alla quinta edizione, organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “MONTECOMUNEBIKE”, si svolgerà nella frazione di Ticciano il prossimo 26 Aprile, ore 09:30. Pronti via: giù con la mountain bike per discese mozzafiato tra i boschi delle colline vicane, da Ticciano a Santa Maria del Castello, e poi ancora su fino al passo più alto del Monte Comune, accessibile grazie alla disponibilità della famiglia Albano della Verde Fattoria. L’arrivo è previsto a Ticciano dopo circa 35 km di appassionante e mozzafiato single-track. Alla fine dopo la premiazione, un pasta party da favola degno di una sagra paesana con prodotti tipici locali…

L'associazione sorrentina Effetto Placebo presenta la rivista "Il Collirio" a Milano: eventi alla Scuola di Design del Politecnico e al Salone del Mobile 2015

Sorrento - Un progetto ambizioso, che coinvolge artisti di ogni genere da tutta Italia, ma che parte dalla Penisola Sorrentina, da un gruppo di giovani che credono nel valore della cultura e della filantropia. Gianfilippo Liguoro, Natale De Gregorio, Vittorio Mollo, Michele Iaccarino e Giovanni Avallone incarnano l’associazione Effetto Placebo, collettivo nato da un anno con alle spalle l’interessante progetto “Punto Generazionale”, che un anno fa ripopolò di giovani Piazza Veniero con musica, arte e intrattenimento. Il nuovo progetto è una rivista, un prodotto editoriale indipendente che ha come cardini la cultura e il design.

Domani riunione dei capigruppo

Vico Equense - Il risiko delle candidature in Forza Italia in vista delle prossime elezioni regionali prosegue. Con le alleanze quasi delineate (molti i nodi da dirimere sia nell’ambito del centrodestra sia nel centrosinistra), sottotraccia fervono le trattative per le liste. E le prossime 48/72 ore potrebbero essere decisive per dirimere le questioni in casa Forza Italia e sapere definitivamente se Gennaro Cinque sarà candidato. Secondo le ultime indiscrezioni, infatti, ancora non è esclusa del tutto l’ipotesi di poter concorrere al Consiglio regionale con la pettorina ‘azzurra’. La delibera sul Faito approvata dalla Regione Campania, che ha accolto le richieste provenienti dagli enti locali, così com’è a Gennaro Cinque va bene, attende soltanto la pubblicazione sul Bollettino Ufficiale Regione Campania (BURC), che avrà luogo lunedì. Dopodiché, se gli sarà chiesto non si tirerà indietro, rispettando il patto fatto con Caldoro, pur sapendo che le chance di essere eletto sono sostanzialmente molto poche. Intanto al Comune si prepara l’ultimo Consiglio Comunale con all’ordine del giorno dei lavori il dibattito e la votazione per la decadenza del Sindaco dalle sue funzioni per aver intrapreso una causa legale contro il Comune. Domani sabato 25 aprile, alle ore 16, i capigruppo si riuniranno per stabilire la data dell'assise cittadina, che dovrebbe essere convocata per martedì 29 aprile.

Sorrento. La città ospita la prima Maratona a 6 zampe

Domenica 26 aprile, ore 9, piazza Angelina Lauro 

Sorrento - La sezione penisola sorrentina della Lega Nazionale per la difesa del cane, con il patrocinio del Comune di Sorrento, organizza a Sorrento la prima edizione della “Maratona a sei zampe”, in programma domenica 26 aprile, a partire dalle ore 9, in piazza Angelina Lauro. “L’evento si inserisce in un contesto di appuntamenti organizzati dalla Lega a scopo benefico e si inseriscono in un percorso di attività a favore degli amici a quattro zampe che la nostra amministrazione ha da sempre sostenuto - spiega l’assessore agli Eventi, Mario Gargiulo - La maratona coniuga sport e ambiente e attira numerose persone da varie regioni d’Italia, divenendo un’importante occasione per diffondere il rispetto per gli animali”. Per Sabrina Maresca, responsabile locale della Lega per la difesa del cane, l’iniziativa ha il merito “non solo di raccogliere fondi per dare agli animali salvati dall’associazione cure migliori e stalli in cui attendere l’adozione, ma anche quella di rendere partecipi i cittadini di una realtà, che è quella del volontariato cinofilo”. Scopo degli organizzatori è infatti anche quello di riunire i padroni e i propri animali domestici in un’occasione di divertimento e serenità, per stare insieme ai propri amici a quattro zampe e poter passare del tempo con loro.

I valori del territorio 2015: Passeggiate animate nel centro antico di Sorrento


Sorrento - Dal 30 aprile al 3 maggio, con degustazione di piatti della “cucina povera” Il centro antico di Sorrento si colora a festa per l’edizione 2015 de “I Valori del Territorio”, evento che intende sostenere la riscoperta e la valorizzazione delle tradizioni e degli antichi mestieri della penisola sorrentina. Per quattro sere, dal 30 aprile al 3 maggio, dalle ore 19 alle ore 23, gli androni dei palazzi storici resteranno aperti al pubblico, svelando i propri pregi architettonici. In questi spazi saranno realizzate aree espositive in cui consorzi di tutela, aziende locali e associazioni di categoria potranno presentare e vendere le proprie produzioni tipiche nei settori dell’artigianato e dell’agroalimentare. A rendere più suggestiva l’atmosfera contribuiranno animazioni itineranti, a cura de “L’Arcolaio Teatroeventi”, con la ricostruzione storica di scorci di vita quotidiana della Sorrento antica e momenti di spettacolo.
 

(Non) si candida…

Gennaro Cinque
Vico Equense - La voce che circola sempre più calda nei corridoi del Palazzo, nelle ultime ore, è quella di un Gennaro Cinque che non si candida alle elezioni regionali. Non c'è ancora niente di ufficiale… Intanto sull’albo pretorio del Comune sono stati pubblicati gli atti  relativi alla contestazione di sopraggiunta incompatibilità nei riguardi del Sindaco con l’attivazione della procedura di decadenza indispensabile per candidarsi alle elezioni regionali lasciando il Municipio nelle mani del vice sindaco Benedetto Migliaccio che lo condurrà alla naturale scadenza nel 2016.

Frana sul tunnel, caos per la circolazione stradale

La causa: perdita idrica. Traffico, stop tra Bikini e Scrajo 

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino 

Vico Equense - Giornata di inferno per i residenti della penisola sorrentina. A causare il disagio è stata una frana nel territorio di Vico Equense. Ieri, durante le prime ore del mattino, ha ceduto parte della montagna che sovrasta il piccolo tunnel nella zona Bikini. È stato chiuso al transito veicolare il tratto costiero di statale sorrentina compreso tra le località Bikini e Scrajo. Sono intervenuti sul luogo Vigili del fuoco, Carabinieri, Polizia, Anas, Vigili urbani, Genio civile Regione Campania e tecnici del Comune di Vico Equense. Presente al sopralluogo anche il sindaco Gennaro Cinque che, insieme con gli esperti, si è recato sulla collina per capire la provenienza del problema. Le verifiche per individuare cause e conseguenti pericoli sono durate l'intera mattinata. Il terreno è di proprietà privata. A generare la frana è stata una perdita idrica e le autorità competenti sono al lavoro per individuare i responsabili. Il terreno non ha retto al grosso quantitativo d'acqua, fuoriuscito probabilmente da una piscina privata. I mas si caduti sul manto stradale non hanno causato danni a persone e cose. La precaria condizione del costone, però, ha generato una situazione di pericolo e richiesto un inter vento urgente. Gli uomini della protezione civile del Comune di Vico Equense hanno effettuato il disgaggio dei massi pericolanti, la messa in sicurezza e la pulizia dell'area.
 

Bomba di Nerano, stamattina è stata fatta brillare a 2 miglia dalla costa

E' un ordigno bellico inglese di 250 libbre quello ritrovato nei giorni scorsi sul fondale. Le operazioni condotte dagli artificieri della marina. Un sonar ha individuato l'assenza di branchi di pesci. Avvertito anche l'Osservatorio Vesuviano 

Massa Lubrense - E' stata fatta brillare ieri mattina la bomba rinvenuta sul fondale di Nerano nei giorni scorsi. Il reparto sminatori della Marina Militare, venuti appositamente da Taranto nei giorni scorsi, ha portato a termine l'operazione alle 11. La Capitaneria di Porto ieri aveva emesso un'ordinanza di interdizione alla navigazione in un largo tratto di mare al largo di Marina del Cantone. Il brillamento dell'ordigno bellico aereo della II guerra mondiale, di circa 250 Libbre e di fabbricazione inglese, è avvenuto ad una distanza di 2 miglia dalla costa al largo di Nerano e ad una profondità di circa 800 metri. Al suo interno circa 120kg di tritolo. Le operazioni non sono state affatto semplici. L'ordigno, infatti, era incastrato tra le rocce ad una profondità di 7 metri e molto vicino alla spiaggia. E' stato disincastrato, imbracato e sollevato su un'imbarcazione a 3 metri sopra il livello del mare. Poi il natante si è portato, a velocità ridotta, a 2 miglia dalla costa. Qui un sonar ha rilevato l'assenza di branchi di pesci e solo allora si è calato l'ordigno a circa 800 metri di profondità. Quindi è stato azionato il detonatore. E' stato avvertito anche l'Osservatorio Vesuviano che probabilmente ha registrato l'esplosione. Quest'anno sono già una dozzina gli interventi del genere in tutta Italia e, in questi casi, non c'è altra possibilità se non quella del brillamento. La bomba era stata individuata dal personale del Parco Marino di Punta Campanella a seguito di operazioni di manutenzione di una boa.
 

“Magnificat, il cantico della Vergine”comunicato stampa di Cecilia Coppola

Piano di Sorrento - Domenica 26 aprile 2015, alle ore 19.45, presso l’Oratorio della Confraternita della Purificazione di Maria della Parrocchia di Mortora in Piano di Sorrento l’Associazione Culturale Cypraea e il Gruppo Culturale di Ciro Ferrigno presentano “Magnificat, il cantico della Vergine”, per il terzo incontro in preparazione del 450°anniversario della fondazione della Confraternita (1566-2016). In questo periodo che stiamo vivendo immersi in numerose difficoltà ed eventi tragici è importante porre attenzione sul ruolo che la Vergine ha ricoperto nella Chiesa come rigeneratrice di vita ed energia nel cammino quotidiano di tutti coloro che si rivolgono a Lei nella preghiera come ponte verso Dio. Ciro Ferrigno, sempre fertile nella ricerca della celebrazione di figure e momenti legati a punti basilari della liturgia della Chiesa, scrive su Il Foglio:”Il cantico di Maria è il Cantico dell’Umanità che magnifica il Signore per i doni che, suo tramite, ha voluto fare al genere umano, ospitando nel suo grembo il Salvatore del mondo”. Il cammino della giovane Vergine verso la casa di Elisabetta, sarà accompagnato da letture affidate al gruppo Teatrale di Ciro e ad alcuni soci della Associazione Culturale Cypraea, la cui presidente, Cecilia Coppola sottolinea. “ Maria è energia, è la terra dove il seme non muore, è un fiume di speranza che irriga la vita dell’uomo soggetto alle tempeste del dolore, è il faro che ci guida, è la nostra mamma, la nostra sorella, la nostra amica. E’il Cantico della natura, l’albero della vita di cui rappresenta le radici che danno linfa e Cristo è il tronco che fiorisce nei suoi rami nel cielo e diventa esso stesso cielo”. Musica e canto, degna cornice di questo incontro, colmeranno lo spazio dell’ Oratorio della Parrocchia di Mortora nelle suggestive interpretazioni di Alfonso Maria Delli Franci, Annabella Severi, Francesca Maresca e Francesco Iovine, un invito a conoscere la bellezza della Madre del Signore che accettò il suo compito terreno con la forza delle Fede in Dio.

CCN: il 28 assemblea dei soci per l'ok definitivo al progetto cofinanziato dalla Regione

Piano di Sorrento - Martedì 28 aprile alle 14.30 presso i locali sottostanti la biblioteca comunale di Via delle Rose si svolgerà un'importante assemblea dei soci iscritti al Consorzio Centro Commerciale Naturale Città Piano di Sorrento. Al centro della discussione vi saranno i passi procedurali necessari all'ottenimento della prima tranche del finanziamento concesso dalla Regione Campania con Decreto Dirigenziale n.224 del 11/03/2015 pari a 70.250,00 euro. Per la riscossione del contributo regionale è necessario, infatti, raccogliere preventivamente la quota di compartecipazione dei soci nella misura del 50% del budget complessivo che consiste in circa 100 euro mensili per ogni consorziato. «Si tratta di un momento fondamentale per il CCN - spiega il Presidente Michele Guglielmo - dall'approvazione di questo step previsto dal piano d'investimento, già valutato positivamente dai soci prima della presentazione in Regione, dipendono gli obiettivi verso cui direzioneremo il nostro impegno nei prossimi mesi». Prima della votazione saranno illustrati i cinque maggiori progetti inseriti nel programma: la fidelity card con l'e-commerce, un portale dedicato al turismo, un piano urbanistico di Marina di Cassano con segnaletica turistica, corsi di formazione professionali e corsi di lingua inglese. «È necessario - spiega il Presidente - investire su ciò che può portare il paese un passo avanti, evitando eventi fine a se stessi o attività non previste dallo Statuto e per cui il Consorzio non è adatto per la sua natura giuridica e funzionale. Lavoriamo su risultati importanti a medio e lungo termine che abbiano un principio guida chiaro: puntare ad un nuovo modo di intendere il commercio, il turismo e l'artigianato scegliendo progetti in cui essere primi, unici e diversi. Se si realizzano questi tre punti - conclude Michele Guglielmo - e si impara ad anticipare i tempi rispetto ad un futuro che è già qui, è già presente, il successo non può non arrivare».
 

giovedì 23 aprile 2015

Eventi. Dall’Inferno al Paradiso. Arte e fotografia, due mostre a Sorrento

Raffaele Celentano
Un omaggio a Dante Alighieri, firmato da Benedetto Robazza ed un’altro alla penisola sorrentina, con gli scatti di Raffaele Celentano 

Sorrento - Domani, venerdì 24 aprile 2015, apriranno i battenti a Sorrento due importanti mostre. La prima, con inaugurazione alle ore 18 e trenta, nella villa comunale, è il primo grande evento italiano dedicato al 750mo anniversario della nascita di Dante Alighieri. Diciotto pannelli marmorei ad alto rilievo, realizzati dal maestro Benedetto Robazza, resteranno esposti in uno degli angoli più suggestivi della città fino al 31 agosto. La Fondazione Sorrento, in collaborazione con il Comune, ha voluto questo nuovo straordinario appuntamento con l'arte: i pannelli, saranno posizionati per offrire agli ospiti della città, la straordinaria interpretazione di scene dell’Inferno. Una scelta precisa, quella di utilizzare un luogo pubblico. In questi giorni è infatti possibile ammirare in varie piazze della città le istallazioni Arnaldo Pomodoro, che seguono in ordine di tempo le esposizioni dedicate a Salvador Dalì e Pablo Picasso. Dall’Inferno al paradiso della penisola sorrentina, con la mostra dal titolo “Memories in the wind” di Raffaele Celentano, che sarà inaugurata alle ore 19, presso il chiostro di San Francesco, e fino al 31 maggio. Negli scatti del fotoreporter di origini sorrentine, da anni residente a Monaco di Baviera, storie che si svolgono sullo sfondo di Sorrento e delle località vicine. La mostra apre un percorso di attività didattiche, che vedranno protagonista Celentano quale docente in corsi di avvio alla fotografia, destinati a studenti e a turisti.

Sorrento. Il sindaco Cuomo riceve una delegazione di studenti bulgari

Sorrento - Il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, ha ricevuto questa mattina nella sala consiliare del Palazzo municipale, un gruppo di studenti bulgari del liceo “A. Dalchev” di Sofia, gemellati con il liceo “G. Salvemini” di Sorrento. Cuomo ha illustrato alcune delle peculiarità e delle attrattive del territorio della penisola sorrentina, rispondendo anche ad alcune domande degli alunni, accompagnati dalle docenti Silvana Abagnale ed Evelina Pachedzhieva. I ragazzi saranno ospiti a Sorrento per una settimana, protagonisti di attività didattiche e culturali. “Si tratta di una ulteriore occasione - hanno spiegato i promotori dell’iniziativa - per risaldare i rapporti di amicizia tra i due Paesi, già così intensi sul piano culturale, linguistico ed economico”.

Sanità, Marciano (PD): Smascherato il presunto risanamento di Caldoro

Regione Campania - “Gli annunci e le false inaugurazioni di Caldoro si frantumano ancora una volta dinanzi alla realtà: sono ulteriormente aumentati i campani costretti a curarsi fuori regione, sfiorando quota 90mila nel 2014, a causa dei tagli lineari e sconsiderati di questi cinque anni, che hanno provocato strutture ospedaliere chiuse, peggioramento della qualità dei servizi, operatori sanitari e cittadini lasciati soli, con poche risorse e molte difficoltà”. Così il vicecapogruppo regionale del PD, Antonio Marciano, commenta i dati della Fondazione Gimbe presentati oggi a Napoli. “L’emigrazione sanitaria rappresenta un aggravio di spese sia per le tasche dei cittadini, che per le casse regionali, perché la Campania deve corrispondere oltre 300 milioni di euro alle Regioni prescelte per le cure. Ma, soprattutto, è segno di una Istituzione che non riesce a garantire il diritto alla salute dei propri abitanti”, conclude Marciano.

Riparte “Salvalarte Ager Stabianus” con le visite guidate gratuite agli Scavi di Stabia tutte le domeniche di Maggio 2015

Con la primavera torna l'impegno dei volontari del Circolo Legambiente Woodwardia, Castellammare di Stabia e Gragnano, per la promozione culturale del patrimonio archeologico stabiese. L'iniziativa “Salvalarte Ager Stabianus” avrà luogo le cinque domeniche di Maggio (3-10-17-24-31) dalle ore 10,30 alle ore 13,00. I visitatori potranno usufruire di visite guidate gratuite presso Villa Arianna e Villa San Marco offerte da quaranta giovani volontari dell’associazione, in un mix tra professionisti dei beni culturali e studenti. Inoltre, come appendice alle visite, alle ore 11.30 presso Villa Arianna avrà luogo un ciclo di approfondimenti su temi storico-architettonici, eseguiti in collaborazione con il “Comitato per gli scavi di Stabia fondato nel 1950”, secondo il seguente calendario: 3 Maggio - "Salvalarte: cittadinanza attiva e patrimonio culturale" presentazione ufficiale dell’iniziativa a cura del presidente del Circolo Woodwardia Stefano Scanu. A seguire il primo focus tematico “Il risveglio del gigante: l'eruzione che distrusse Pompei, Ercolano e Stabia” a cura dell’archeologo Lorenzo Vollaro;
 

Frana in costiera, chiusa la statale sorrentina

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino 

Vico Equense - Frana in penisola, chiuso al transito veicolare il tratto costiero di statale sorrentina compreso tra località Bikini e Scrajo. Durante le prime ore del mattino ha ceduto parte della montagna che sovrasta il piccolo tunnel nella zona Bikini. Sono intervenuti sul luogo Vigili del fuoco, Carabinieri, Polizia, Anas, Vigili urbani, Genio civile Regione Campania e tecnici del Comune di Vico Equense. Presente al sopraluogo anche il sindaco Gennaro Cinque. Ancora sconosciute le cause che hanno generato lo smottamento. Le verifiche sono in corso per individuare cause e relative responsabilità. Il terreno è di proprietà privata. Al momento è stato chiuso il tratto costiero di statale sorrentina: i veicoli provenienti da Castellammare e diretti a Sorrento dovranno attraversare la nuova galleria Pozzano-Seiano. Anche gli automobilisti che da Sorrento o dal centro di Vico Equense viaggiano in direzione Napoli sono obbligati a imboccare il mega-tunnel a Seiano.

Guarda il video

Addio al totem di Meta

Meta - "Gli alberi non tradiscono, non odiano, irradiano solo felicità e amore. Ecco perché l’uomo stando vicino agli alberi, avverte una corrente positiva e rigeneratrice". Eppure la grande araucaria di Meta che svettava da sempre sul corso principale del paese non c’è più. E’ scomparsa per sempre, col sorgere del sole, in una calda mattinata del 18 aprile 2015. Uno degli alberi più maestosi che la natura ci abbia donato, considerato un fossile vivente che nel suo ambiente di origine, non certo in città, può raggiungere anche i 60 m di altezza, è stato letteralmente fatto a pezzi da piccoli uomini che ne avevano (???) enorme paura!!! “E’ indicibile il senso di tristezza e di impotenza di fronte all’accaduto – dichiara Claudio d’Esposito presidente del WWF Penisola Sorrentina - La tragedia era nell’aria da giorni e qualcuno ci aveva segretamente avvertito del rischio che avrebbe corso il grande albero secolare. Ma stavolta non abbiamo fatto in tempo, ad “intrometterci” col WWF nella vicenda, a “leggere le carte” e dimostrare, come spesso accade, che quell’albero non era così pericoloso e non sarebbe mai caduto. Lo avevamo già fatto, nel novembre del 2013, quando di fronte alla paventata ipotesi di intervenire con l’abbattimento dell’Araucaria, con la giunta del Sindaco Trapani c’era stata data la possibilità di dire la nostra sulla situazione vegetazionale della pianta. Con gli agronomi dell’associazione producemmo un’articolata diffida al taglio e la richiesta di inserire la secolare Araucaria (tra le tre più grosse ed importanti dell’intera penisola sorrentina assieme a quella del Museo Correale di Sorrento e della Villa di Castellammare) tra gli esemplari storici degni di rilievo e di massima tutela nonché dell’apposizione del vincolo monumentale. Ma stavolta le cose sono andate diversamente.” “Lei mi è costato 15.000 euro” ha esclamato irritato in strada il proprietario dell’albero al presidente del WWF Penisola Sorrentina, che esternava la sua indignazione per lo scempio in atto. E’ chiaro che l’iter del privato per ottenere tutte le autorizzazioni è stato complesso.
 

Morto a 104 anni Luca Manganaro

Luca Manganaro
Ai familiari tutti le condoglianze più vive di Vico Equense On Line

Vico Equense - Luca Manganaro si è spento, ieri sera, all'età di quasi 104 anni. I funerali si terranno domani, venerdì 24 aprile, alle ore 10.00 nella Chiesa di San Ciro e Giovanni. Una storia, quella di Luca, che potrebbe essere la scenografia perfetta per un film ricco di emozioni. Una vita che merita di essere raccontata e trasmessa alle nuove generazioni. Nato a Vico Equense il 27 novembre del 1911, primogenito con altri tre fratelli e cinque sorelle tutti deceduti, ha vissuto una vita intensa, condividendola con la moglie Giuseppina, scomparsa all’età di 92 anni. Dalla loro unione sono nati quattro figli di cui uno ha perso la vita in un tragico incidente stradale. Da 1929 al 1932 è stato in Finanza, in seguito nostromo a bordo del peschereccio "Il Baleno" per la pesca del baccalà sui banchi di Terranova, per poi diventare responsabile presso l'Arsenale di Taranto del rimorchiatore "Vigoroso", dove da civile fu militarizzato in tempi di guerra. Vanta il brevetto rilasciato dal Ministero della Difesa per la campagna di guerre in Africa. A causa della perdita dell'udito dovette rinunciare alla navigazione dedicandosi alla pesca. Ha coltivato la passione per il calcio, ed era nota la sua somiglianza, come stile, al giocatore della nazionale Balonceri, tanto che ancora oggi lo chiamano con il soprannome di "Balloncell".

Strada statale 145 Sorrentina, chiuso tratto per una frana

Disagi in corrispondenza del km 14,200 in località Bikini. Il traffico, riferisce l'Anas, è deviato lungo la galleria S. Maria di Pozzano

Vico Equense - A causa di una frana, da stanotte è chiuso provvisoriamente al traffico, in entrambe le direzioni, il tratto della strada statale 145 'Sorrentina' in corrispondenza del km 14,200 in località Bikini, nel comune di Vico Equense. Il traffico, riferisce l'Anas, è deviato lungo la galleria S. Maria di Pozzano con indicazioni in loco. Le squadre di pronto intervento dell'Anas sono presenti sul posto per la gestione della viabilità e per le prime verifiche tecniche.

Sorrento. Premiazione del Certamen Tassianum

Venerdì 24 aprile 2015, ore 11, Palazzo Municipale di Sorrento 

Sorrento - Venerdì 24 aprile 2015, alle ore 11, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, si svolgerà la cerimonia di premiazione degli studenti che hanno partecipato alla VI edizione del Certame Tassianum. L’iniziativa rientra nell’ambito delle celebrazioni del 420mo anniversario della morte di Torquato Tasso. La premiazione sarà preceduta da una conferenza dal titolo “Sorrento, patria del Tasso”. Interverranno il vice sindaco e assessore alla Cultura, Maria Teresa De Angelis e il presidente dell’Associazione Studi Storici Sorrentini, Antonino Cuomo.

ll Patto incontra i cittadini di Torca

Massa Lubrense - Il Patto incontra i cittadini, il tour dei candidati della lista di Lorenzo Balducelli ,che sta caratterizzando il mese di aprile prima dei veri e propri comizi, fa tappa a Torca venerdì alle ore 20 presso il ristorante Il Fienile. "Continuiamo quello che abbiamo fatto in questi cinque anni, stare in mezzo alla gente per rappresentarne i bisogni e le attese, Lo facciamo da Torca, punto cruciale del nostro territorio e, diciamolo pure, emblema di questi cinque anni di governo Gargiulo: una frazione dalle enormi potenzialità turistiche che non è stata adeguatamente rappresentata all'interno dell'Amministrazione. -afferma il candidato Sindaco Lorenzo Balducelli- In questi nostri incontri tra la gente stiamo trovando molto entusiasmo e soprattutto la grande voglia dei cittadini di cambiamento.

mercoledì 22 aprile 2015

Discarica al posto del parcheggio. Il WWF denuncia la vergogna del palazzetto dello sport

Vico Equense - Blitz dei Carabinieri di Vico Equense e della Polizia Metropolitana di Napoli nel comune di Vico Equense, presso il Palazzetto dello Sport, dove è stata individuata la presenza di una vasta area adibita, da tempo, a deposito/discarica di materiali e rifiuti di vario genere per lo più provenienti da attività connesse alla manutenzione stradale e alla gestione del verde. Tra i materiali presenti sono visibili: pali in ferro e corpi illuminanti di impianti pubblici, tubature, cavi elettrici, insegne pubblicitarie, cartelli stradali, arredi per parchi giochi in disfacimento, asfalto, transenne, bidoni, basolati in pietra lavica, residui di potature, terreno, pietre, calcinacci e detriti, assieme a compressori, mezzi meccanici cingolati e ruspe. Il materiale era depositato in diversi punti dell’area che circonda la struttura sportiva, creando non pochi disagi ai fruitori del palazzetto oltre ad alterare il decoro dei luoghi. Tale situazione, tra l’altro, era già stata evidenziata, nel dicembre del 2013, in un articolo apparso sul quotidiano il Mattino che lamentava l’esistenza di “una discarica a cielo aperto all’ingresso del Palazzetto dello Sport”. Successivamente, nel maggio del 2014, vi era stata l’ennesima denuncia da parte del WWF Penisola Sorrentina che documentava il persistere della situazione. Purtroppo ad ogni denuncia seguiva un “momentaneo” ripristino dello stato dei luoghi per poi riprendere, all’indomani dei sopralluoghi degli enti e delle forze dell’ordine, le consuete attività di deposito/discarica di rifiuti, in barba al D.Lgs. 152/06 che ne disciplina la gestione e lo smaltimento. Le ipotesi contestate vanno dall’abbandono o deposito incontrollato di rifiuti non pericolosi, sul suolo o nel suolo, per titolari di impresa o responsabili di enti, al getto ed abbandono di rifiuti in area interessata da pubblico utilizzo. Poiché l’area è recintata e con cancello di ingresso si può anche ipotizzare la realizzazione di una discarica. Inoltre vanno aggiunte le violazioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro e nei luoghi aperti al pubblico. “La discarica a cielo aperto del palazzetto dello Sport di Vico Equense – dichiara Claudio d’Esposito Presidente del WWF Penisola Sorrentina - ha di fatto comportato una sostanziale modifica delle condizioni del sito ed una evidente alterazione paesaggistica e ambientale, costituendo un pericoloso intralcio al transito pedonale e veicolare in un’area comunale adibita ad attività sportive e frequentata da centinaia di utenti, in maggioranza bambini.
 

L'Accademia della Moda di Napoli partecipa alla finale del progetto "Vision to come" di Calzedonia - una delle finaliste è di Vico Equense

Napoli - Ben tre allievi dell'Accademia della Moda di Napoli hanno vinto la selezione nazionale, tra i cento studenti partecipanti, del progetto “VISION TO COME”, ideato e promosso da Calzedonia in collaborazione con la “Piattaforma Sistema Formativo Moda” e finalizzata alla ricerca di una nuova generazione di professionisti nel campo della moda. I virtuosi sono Luisa De Rosa, di Vico Equense; Gennaro Cozzolino in coppia con Giuseppe Langella, entrambi di Casoria. Il 24 aprile, invece, verranno proclamati i vincitori alla Triennale di Milano, alla presenza della stampa nazionale e internazionale e delle Istituzioni. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di supportare e valorizzare la creatività degli studenti italiani partecipanti ed avvicinarli alle dinamiche di una realtà produttiva come quella di Calzedonia, offrendo un’esperienza formativa in grado di trasformarsi poi in una reale opportunità lavorativa. Quella tra le scuole della Piattaforma che hanno aderito al progetto e il Gruppo Calzedonia è stata una collaborazione importante, intensa, sia sul piano professionale che umano. Un lungo lavoro di preparazione presso le scuole per sensibilizzare gli studenti sul prodotto intimissimi, tema del progetto, supportando poi studenti e docenti per la fase finale della selezione. Tra i cento partecipanti i finalisti sono stati 14 per il progetto principale (designer) e 8 coppie per il Progetto Parallelo (designer/modellista), dedicato ad una rivisitazione dell’intimo nella storia. Di tutti sono poi stati prodotti i prototipi presso l’azienda e saranno in esposizione presso la sede di Calzedonia.

70° Anniversario della Liberazione: il 25 aprile a Piano di Sorrento

Piano di Sorrento - La Città di Piano di Sorrento celebra il 70° anniversario della Festa della Liberazione dall'occupazione nazista e dal regime fascista, ricordata il 25 aprile dal 1946, anno in cui, su proposta del Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi, il Principe Umberto luogotenente del Regno d'Italia con decreto legislativo n.185 istituì la ricorrenza. Leitmotiv dei festeggiamenti nazionali 2015 sarà il tema del coraggio, «sintesi della forte determinazione che rese possibile atti di eroismo contro l'oppressione nazifascista - si legge nell'atto di indirizzo della Presidenza del Consiglio italiano - coraggio che diventa filo conduttore tra passato e presente, nonché valore da riattualizzare e tramandare alle nuove generazioni nelle sue diverse declinazioni: il coraggio di esserci, il coraggio di partecipare, il coraggio di sognare, il coraggio di rischiare, il coraggio di ricominciare». Ed è proprio sulle nuove generazioni che il Comune di Piano di Sorrento ha voluto puntare dedicando ai più piccoli la festa. Dalle 10.00 alle 13.00 sfilerà per le strade la banda “Città di Piano di Sorrento”, mentre dalle 16.00 fino alle 19.00 ci sarà l'animazione per i bambini a Villa Fondi, un momento di condivisione, unione, spensieratezza e di formazione alla convivenza pacifica e gioiosa nella società. Per il 70° anniversario della Liberazione sono stati scelti come testimonial di coraggio l'ex pilota ed atleta Alex Zanardi e l'astronauta Samantha Cristoforetti, insieme alle storie di tutti coloro che per la libertà e la patria hanno immolato la propria vita.

Campania, Marciano (PD): Eurostat conferma allarme su disoccupazione

Regione Campania - “A meno che Caldoro e Nappi non vogliano mettere in discussione anche i dati di Eurostat, siamo di fronte alla conferma del dramma occupazionale che vive la Campania. Una situazione che abbiamo provato a denunciare in numerose circostanze, inascoltati dal Governo regionale, anche durante il dibattito consiliare”. Questo il commento di Antonio Marciano, vicecapogruppo regionale del Partito Democratico, ai dati Eurostat 2014 sulla disoccupazione, che “certificano in regione un tasso pari al 21,7%, il terzo più alto in Italia e più del doppio della media Ue. E solo nelle scorse settimane l’Istat aveva segnalato come a fine 2014 i lavoratori, in regione, fossero diminuiti di ben 40mila unità in un anno, toccando quota 1 milione e 557mila, dato peggiore in Italia. A questi numeri già tragici vanno aggiunti quelli sulla disoccupazione giovanile, che in Campania sfiora il 52%”, aggiunge il consigliere. “Se per ogni annuncio roboante di Caldoro e Nappi fosse stata creata anche solo un’opportunità di lavoro in più, oggi leggeremmo ben altre statistiche. Questi dati confermano invece l’inefficacia delle politiche per il lavoro messe in campo in questi ultimi cinque anni in Campania e, soprattutto, lo spreco delle straordinarie risorse comunitarie, che sono rimaste in larga parte inutilizzate”, conclude Marciano.

Vico Equense. Discarica illegale al Palasport, scatta il sequestro, video di Ilenia De Rosa da Il Mattino



Vico Equense - Cortile del palasport trasformato in discarica, scatta il sequestro. Dal sopralluogo di Carabinieri e Polizia provinciale è emersa l’illegalità del deposito nell’area comunale antistante il centro sportivo. «Il Mattino» domenica scorsa ha denunciato la situazione di degrado e pericolo attraverso un servizio video. Lunedì le forze dell’ordine hanno effettuato una verifica sul luogo riscontrando l’illegittimità della discarica. Si tratta di un deposito incontrollato di rifiuti non autorizzato contenente resti di materiali provenienti da lavori pubblici, cemento, legname, giostre in disuso, insegne pubblicitarie, cartelli stradali, sacchi di bitume. Il Comune ha adesso l’obbligo di presentare un piano di bonifica e indicare le adeguate destinazioni per ogni tipo di materiale.

Ospedale unico della Penisola sorrentina, conclusa la conferenza di servizi

Sant'Agnello - Un altro passo avanti è stato fatto per la realizzazione dell’ospedale unico della Penisola sorrentina. La conferenza di servizi, convocata presso la Sala Giunta della Regione Campania, per verificare la fattibilità del progetto si è conclusa con esito positivo. Tutti gli enti e le amministrazione interessate hanno dato il proprio parere favorevole, pur indicando alcune prescrizioni da tener presente. Il passo successivo previsto, concordato con la Regione Campania, è l’affidamento del progetto definitivo. “Si tratta di un grande risultato che premia lo sforzo di tutti i sindaci, presenti e passati, della Penisola sorrentina e di Positano , per migliorare la qualità dei servizi e dell’assistenza sanitaria sul territorio – ha detto il primo cittadino di S. Agnello Piergiorgio Sagristani - . E’ un primo importante tassello – ha continuato Sagristani - nell’ambito di un percorso ancora lungo, ma di cui è stato definito l’iter. Una speciale attenzione vorrei riconoscere alla fattiva collaborazione del Presidente della Regione Campania On. Stefano Caldoro, e ringraziare per la lungimiranza dimostrata i sindaci di Vico Equense e Sorrento ”. Alla conferenza hanno partecipato Vincenzo Iaccarino, in rappresentanza dei sindaci della penisola sorrentina e che è impegnato da anni nella battaglia per la realizzazione della struttura, l’assessore regionale ai lavori pubblici, Eduardo Cosenza, la Soprintendente ai beni paesaggistici Dottoressa Nicoletta Ricciardelli, la dottoressa Martinolo dell’ufficio urbanistico regionale, il dottor Giulivo del settore Genio Civile della Regione Campania, l’avvocato Coccia in rappresentanza del Presidente della Città Metropolitana Luigi De Magistris, la dottoressa Costa dell’ufficio urbanistico della Città Metropolitana, i rappresentanti dei Vigili del fuoco l’avvocato Stefano Sorvino per l’autorità di bacino della Regione Campania, l’ architetto Luigi Mollo e Franco Ambrosio come coi progettisti.