mercoledì 23 aprile 2014

Con Norvello al via la decima piccola corsa di primavera

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino

Vico Equense - La «Piccola corsa di primavera» compie 10 anni. La manifestazione organizzata dal circolo sportivo culturale «Città di Vico Equense» e patrocinata dal Comune si terrà venerdì 25 aprile e, in occasione del decennale, presenta un programma più vasto. Il calendario è stato illustrato nel corso di una conferenza che si è svolta ieri, alla quale hanno partecipato organizzatori e amministratori comunali. Tre gli appuntamenti in programma. Venerdì si terranno le gare podistiche lungo il percorso realizzato tra piazza Marconi e via Caccioppoli, dalle 9 alle 12.30, e nel pomeriggio, dalle 17.30 in poi. Le corse saranno articolate in 63 batterie di qualificazione, semifinali e finali. Via Caccioppoli per l’occasione diventerà una pista di atletica a 6 corsie. A seconda delle fasce di età i piccoli atleti si sfideranno sulle distanze tecniche dai 40 agli 80 metri. Nelle vesti di giudice di gara ci sarà Alfredo Norvello, campione del mondo di maratona nella categoria master 45. Saranno premiati i primi tre corridori di ogni specialità sia maschile che femminile; simpatici gadget saranno comunque distribuiti a tutti i partecipanti. Nel pomeriggio di venerdì, dalle 17.30, sarà la volta dei più piccoli. Si terrà la la gara baby «Da mamma a papà» riservata ai bambini di 4 anni. A seguire le premiazioni. Per tutta la giornata, come tradizione, sarà allestita in piazza Marconi un’ambientazione fantastica per il divertimento di tutti i bambini in collaborazione con l’associazione «Cresco, imparo, gioco». Dopo l’Arca di Noè, il Far West, gli indiani, i 150 anni dell’Unità d’Italia, le Olimpiadi, Pinocchio, allestite negli anni passati, la scenografia dell’edizione 2014 sarà «Il circo». Tra i principali sponsor di quest’anno il «Grand hotel Moon Valley» e «Pizza a metro – Università della pizza». Ad intrattenere il pubblico, inoltre, sarà lo spettacolo proposto dall’associazione musicale «Santa Cecilia», a cui seguirà la danza aerea della scuola di ballo «Tersicore».


Punta Campanella, a giugno la quarta edizione del Corso di Biologia Marina

Laboratori didattici, lezioni teoriche e immersioni dal 17 al 22 giugno. Si studierà l'ambiente marino, gli habitat e le specie

Massa Lubrense - Al via, da metà giugno, la quarta edizione del Corso di Biologia Marina, organizzato dal Parco Marino di Punta Campanella a Massa Lubrense. Le lezioni di svolgeranno dal 17 al 22 giugno. Dopo il successo delle precedenti edizioni, i partecipanti potranno vivere 6 giorni ricchi di immersioni, laboratori didattici e lezioni tenute da esperti del settore. Le iscrizioni sono ancora aperte. Il corso ha come obiettivo lo studio dell'ambiente marino, con particolare riferimento alle specie ed agli habitat presenti nell'Area Marina Protetta di Punta Campanella. Sarà svolto attraverso lezioni frontali, immersioni subacquee, laboratori didattici e sedute di approfondimento tematico. Le attività saranno coordinate dai professori Giovanni Fulvio Russo e Roberto Sandulli, dell'Università degli Studi di Napoli Parthenope, in collaborazione col personale dell'Area Marina Protetta. Nella quota di iscrizione (350 euro) sono compresi vitto e alloggio per 6 giorni in pensione completa a Nerano, 5 immersioni da imbarcazione con bombola e zavorra, materiali didattici e attestato di partecipazione valido per l'acquisizione di crediti formativi universitari, brevetto di fotografia digitale subacquea Padi.

Contenzioso Parco Ibsen, approvata la proposta transattiva

Sorrento - La giunta municipale di Sorrento ha approvato la proposta transattiva avanzata dall’ex società di gestione del Parco Ibsen, il complesso situato nell’area delle Antiche Mura. “Si è reso necessario transigere con la Parco Ibsen srl, per evitare un inutile contenzioso ed ottenere la rinuncia a pretese esorbitanti, quantificate in non meno di 1 milione di euro, che avrebbero messo in difficoltà economicamente l’ente - spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - Pertanto, nell’incertezza del giudizio, si è voluto seguire il parere del legale di fiducia nominato dal Comune, l’avvocato Raffaele Rascio, che ci ha consigliato di addivenire ad una risoluzione che permetta di avere in tempi rapidi la disponibilità dell’area, ed istruire una nuova procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento della stessa”. Risale al 2007 l’affido in concessione dell’area di proprietà comunale di piazza Antiche Mura e dei manufatti esistenti. Nel 2009, la società Parco Ibsen srl ha citato in giudizio il Comune di Sorrento, chiedendo la restituzione delle maggiori spese sostenute per la sistemazione della zona in questione, e quantificate in oltre 800mila euro, oltre ad un risarcimento di danni quantificato in 100mila euro, per una pretesa natura localizia e non concessoria del rapporto con l’ente.

Crisi dell’imprenditoria: sabato 26 aprile Idv promuove tavola rotonda a Napoli

Intervengono il sindaco Luigi de Magistris, il segretario regionale Nello Di Nardo e il segretario nazionale Ignazio Messina

“La crisi dell’imprenditoria: c’era una volta la grande impresa italiana: il caso FIAT”. Questo il titolo dell’evento che Italia dei Valori ha programmato per sabato 26 aprile a Napoli alle ore 16:30. Ad aprire l’evento il sindaco Luigi de Magistris ed il Segretario IdV Campania Nello Di Nardo, a seguire gli interventi di Alberto Bagnai professore di Politica Economica presso l’Università di Chieti Pescara, Adriano Giannola Presidente SVIMEZ, Giuseppe Bortolussi Presidente CGIA Mestre, Alessandro Lelli Responsabile del Laboratorio Economia di IDV e professore di Marketing presso l’Università di Bologna e Giovanni Esposito autore del libro “C’era una volta l’auto italiana. Da Leonardo da Vinci a Sergio Marchionne”, conclude l’incontro il Segretario Nazionale dell’Italia dei Valori Ignazio Messina. “Il caso FIAT – dichiara Messina - è l’emblema di una politica industriale in Italia oramai da reinventare. Siamo passati dalla grande industria e dal boom economico ad intere aree un tempo simbolo della produzione migliore dove ora troviamo soltanto desolazione. Da anni diminuiscono i posti di lavoro nel manifatturiero, da anni l’industria non crea posti di lavoro, da anni sceglie di delocalizzare ad un costo del lavoro più basso lasciando a casa migliaia di lavoratori e spianando la strada ad una concorrenza sleale dove a farne le spese è la nostra economia. Si tratta a questo punto di capire come favorire la nascita e lo sviluppo di nuove imprese. perché secondo noi le imprese sono il vero antidoto alla crisi. Non basta però puntare sulle start up innovative se poi in Italia continuano a non esserci le condizioni favorevoli perché le imprese possano svilupparsi e generare occupazione.
 

Festa a Vico 2014. Il programma dei quattro giorni e la dedica ai Maestri


Al via la prima edizione di On-Air Festival, concorso internazionale di corti


Sorrento - Dal 28 al 30 aprile Sorrento ospita la prima edizione di On-Air Festival, un concorso internazionale di cortometraggi promosso dal Comune di Sorrento e dal Cmea, il Centro Meridionale di Educazione Ambientale, con la direzione artistica di Mariella Nica. “Il festival è dedicato alla scuola e ai giovani per parlare di ambiente e di aria, per invitare studenti e giovani filmaker a confrontarsi sul cinema e imparare a gestire il mezzo audiovisivo in modo critico - spiega il direttore del Cmea, Giovanni Fiorentino - Il nostro centro coltiva da 35 anni il rapporto tra audiovisivo ed educazione ambientale e attraverso “On-Air Festival” vuole, tra l’altro, recuperare e diffondere tra i giovani la memoria storica e la cultura cinematografica che ha visto la città di Sorrento protagonista della cinematografia mondiale, tra l’altro con gli Incontri Internazionali del Cinema”.
 

Statale sorrentina, pietre sull'asfalto

Disagi nella circolazione veicolare 

Meta - Il distacco di alcuni massi dal costone che sovrasta la carreggiata, dopo le otto e mezza di questa mattina, al confine tra il territorio di Vico Equense e Meta, al chilometro ventuno, rallenta la viabilità sulla Statale sorrentina. Sul posto i tecnici e gli agenti della polizia municipale di Meta e Vico Equense, i vigili del fuoco e personale dell'Anas, con carabinieri e polizia, impegnati nella verifica delle condizioni del costone, disciplinando il transito veicolare a senso unico alternato.

Solidarietà & Volontariato: acquistato un defibrillatore

Vico Equense - Grazie ad una raccolta di fondi organizzata da volontari e mamme in collaborazione con la Scuola "Filippo Caulino" e l'a.s.d. Casali d'Equa avviata lo scorso Natale, è stato acquistato un defibrillatore salvavita da mettere subito a disposizione della Scuola e delle Associazioni Sportive che usufruiscono della Palestra di Moiano. “L'iniziativa – spiegano gli organizzatori - riparte subito, ancora con più entusiasmo, con l'obiettivo di raccogliere ancora altri fondi per l'acquisto di un secondo defibrillatore da donare all'oratorio San Raffaele di Arola. Un Grazie a chi in maniera "silenziosa" ma con grande senso di responsabilità ha contribuito all'acquisto di questo piccolo strumento che può salvare vite umane.”

Il Pd va all'attacco del doppio ruolo "Il dirigente lasci l'incarico in Gori"

Fonte: Roberto Fuccillo da La Repubblica Napoli 

«Fuori Laboccetta dalla Gori. Ce lo chiede...» Parafrasando lo slogan della campagna del Pd per le europee si otterrebbe più o meno questo consiglio. Solo che il richiedente stavolta non è anonimo. Peppe Russo, ex capogruppo regionale, ha infatti rotto la tregua pasquale e ha deciso che la sorpresa nell'uovo di Berlusconi, ovvero la nomina di Amedeo Laboccetta a vicecoordinatore regionale di Forza Italia, è un po' indigesta. Così ecco Russo consultarsi con l'ecorottamatore verde Francesco Borrelli e mettere nero su bianco che ora «Amedeo Laboccetta va rimosso dai vertici della Gori per un palese conflitto d'interesse» dato che Laboccetta è stato investito di deleghe «ai rapporti con gli ordini professionali, le associazioni datoriali e le piccole e medie imprese». Come dire che, dal grande appalto di fornitura alla semplice consulenza tecnica, Laboccetta potrà intrattenere rapporti nella duplice veste di manager e di politico. Lo stesso «codice etico» della Gori, riguardo a rapporti con partiti e sindacati, afferma che occorre «particolare attenzione a evitare situazioni in cui possano verificarsi conflitti tra gli interessi della società e quelli del collaboratore autorizzato a stabilire relazione con l'organizzazione politica e sindacale».
 

25 aprile. Liberiamo la democrazia

Piano di Sorrento - Parlare della lotta di Resistenza al nazi-fascismo, ma anche far vivere quell’insegnamento nel futuro: perché resistere è non solo un dovere ma, a fronte di nuovi populismi e xenofobie, una necessità. E’ questo il senso dell’iniziativa "Liberiamo la democrazia", organizzata dal Comune, che si terrà il 25 aprile prossimo a Piano di Sorrento proprio per celebrare la Liberazione. “Alimentare la memoria – spiega Pasquale Cesarano, responsabile Nidil-Cgil Penisola Sorrentina – è un dovere civico. Ricordare il sacrificio dei partigiani e la lotta per la libertà è fondamentale per ribadire concetti costitutivi del nostro stato di diritto. Ma non basta! Il ricordo deve trasformarsi in impegno civile quotidiano. Solo così l’uguaglianza di diritto, richiamata dalla nostra Costituzione, nata a seguito della Resistenza, può essere anche uguaglianza di fatto. Proprio la Carta Costituzionale si apre con un forte, chiaro ed esplicito richiamo al lavoro, perché il lavoro è democrazia ed è per questo che va difeso quando c’è e creato quando manca. Ma declinare il lavoro compiutamente significa immaginarlo associato alla dignità, sempre. Per questo, vanno condannati i cultori della flessibilità a tutti i costi che hanno immolato, sull’altare di un’ipotetica occupazione, le vite di tanti, troppi giovani. Tutto questo ha prodotto una diminuzione dei diritti di cittadinanza. Ed ecco che ritorna il valore della Resistenza: ieri bisognava resistere al nazifascismo, oggi alla precarietà che riduce l’uomo a cosa, privandolo della propria dignità. Ma Resistenza, soprattutto nei nostri territori, è anche lotta per la legalità. Per questo, in giornate come quella odierna, intendiamo rilanciare la nostra richiesta di istituzione di un Osservatorio sulla precarietà ed il lavoro sommerso. L’Osservatorio, attraverso un’attività di indagine e proposta, può rappresentare un organo in grado di emancipare il territorio attraverso la dignità e la legalità nel lavoro”. Sulla stessa lunghezza d’onda del sindacalista della Cgil anche Antonio Ferrara del Coordinamento provinciale Anpi Napoli “Ha senso ricordare la Resistenza a 70 anni di distanza?
 

Carlo Buccirosso al teatro Armida di Sorrento

Sorrento - Continua la rassegna teatrale al Teatro Armida di Sorrento. Il meraviglioso teatro sorrentino si prepara ad ospitare giovedì 24 aprile ore 21:00, un altro big del Teatro, Carlo Buccirosso , con il suo nuovo spettacolo dal titolo “La vita è una cosa meravigliosa”. Carlo Buccirosso il successo ce l' ha nel sangue. La sua ironia, la sua comicità e la sua bravura sono già prepotentemente emerse nei suoi lavori precedenti, come “I compromessi sposi”, “Il miracolo di Don Ciccillo” e “Napoletani a Broadway”. Ora torna a teatro con il suo ultimo lavoro: Mario Buonocore (Carlo Buccirosso) in seguito a un controllo fiscale si trova in guai seri con la guardia di finanza. Dopo un interrogatorio-interrogazione, decide di ritirarsi nell’ abitazione delle due sorelle con la scusa di voler ricucire i rapporti, ma in realtà è l’ unico modo per risolvere i suoi problemi economici. È a questo punto che si aprono risvolti davvero inaspettati in famiglia... Un' altra serata dedicata ad un grande artista partenopeo che, con la sua straordinaria verve artistica e la sua inconfondibile simpatia, regalerà al pubblico risate e puro divertimento. I prossimi appuntamenti al Teatro Armida prevedono per il 9 Maggio Maurizio Casagrande con il suo spettacolo “E la musica mi gira intorno” e il 16 Maggio Biagio Izzo con la partecipazione straordinaria di Peppe Barra con la nuovissima commedia “Come un Cenerentolo”. Per acquistare i biglietti è possibile chiamare al numero 338 56 30 341, oppure recarsi al botteghino del teatro Armida dalle ore 18:00 alle ore 23:00. In più, è possibile acquistare i biglietti anche online sul sito: www.etes.it

Boscoreale. Avviate procedure per l’insediamento dell’Osservatorio verso Rifiuti Zero

Avviate le procedure per l’insediamento dell’Osservatorio verso Rifiuti Zero che avrà il preciso obiettivo di raggiungere il traguardo dei “Rifiuti Zero” entro il 2020

Con un avviso pubblico, sono state invitate le associazioni dei commercianti, ambientaliste e di categoria, e i comitati attivi sul territorio di Boscoreale, a manifestare, entro quindici giorni, l’interesse a partecipare all’Osservatorio designando un loro rappresentante. L’Osservatorio, presieduto dal sindaco, sarà costituito dal direttore generale dell’Azienda Speciale Ambiente Reale, da un rappresentante della Rete Nazionale Rifiuti Zero, da almeno un esperto scelto tra i professori universitari in materie attinenti, da un rappresentante per ciascun Comitato attivo sul territorio e da un rappresentante nominato dall’associazione commercianti. L’organismo avrà il compito di monitorare costantemente il percorso verso “Rifiuti Zero” individuando criticità e soluzioni per rendere tale cammino verificabile, partecipato e stabilmente in grado di aggiornarsi anche alla luce dell’evolversi del quadro normativo nazionale e internazionale. “Siamo in dirittura d’arrivo per l’insediamento dell’Osservatorio che ci consentirà di aggiungere un nuovo tassello fondamentale nell’ambito del tema rifiuti – ha spiegato il sindaco Giuseppe Balzano -. Una sfida dovuta, per i cittadini di oggi e di domani. Con la collaborazione dell’Osservatorio e dei cittadini, incidendo sull’aspetto ‘educativo’, potremo di sicuro centrare obiettivi sempre più virtuosi di conoscenza e condivisione, di contenimento dei costi, d’instaurazione sia di una tariffazione più equa, sia d’incentivi per i più virtuosi, insomma potremo concorrere al miglioramento della qualità della vita. Un cammino – ha concluso il sindaco - sicuramente non semplice e con delle insidie dovute ai mutamenti e alle innovazioni, anche organizzative e burocratiche, che un simile ambizioso progetto richiede”.

martedì 22 aprile 2014

Sapori in festa Vico Equense

Turismo, Sommese: bene i dati. ora ciascuno faccia propria parte per consolidare successo

Regione Campania - “I dati positivi sull’affluenza turistica in Campania in occasione della Pasqua confermano i segnali di ottimismo che abbiamo registrato in occasione delle manifestazioni di Londra, Milano, Rimini e Los Angeles. Abbiamo imboccato la strada giusta. Ora ciascuno è chiamato a fare la propria parte per consolidare questo successo.” Così l’assessore al Turismo e ai Beni culturali della Regione Campania Pasquale Sommese commenta il trend favorevole che si è avuto a Napoli e in Campania in questi giorni. “Abbiamo voltato pagina. La Regione – sottolinea l’assessore – è diventata l’ente che programma. Adesso tocca agli altri svolgere fino in fondo il proprio ruolo, lavorando in sinergia con noi per mettere il settore a sistema. “Con il cartellone degli eventi, per i quali sono stati già spesi finora 8 milioni, ed altri 16 assegnati da giugno a fine anno, e con il Grand Tour abbiamo messo in campo una attività di programmazione utile per tutti i territori e per tutti i turismi. Adesso gli enti locali devono lavorare per offrire città accoglienti, pulite e sicure; gli enti provinciali e le aziende per realizzare una rete di informazione e sostegno ai visitatori; le associazioni degli albergatori per offrire proposte e pacchetti attraenti e competitivi. Così facendo – conclude Sommese – riporteremo le nostre straordinarie bellezze storiche, culturali, archeologiche e paesaggistiche al centro della domanda turistica di qualità nazionale ed internazionale.”

Marciano: Il Pd è e rimane alternativo al centro-destra

Regione Campania - “Siamo ormai a un anno dalla prossima competizione elettorale regionale e compito del Partito Democratico è rafforzare il proprio profilo politico e programmatico, che è e rimane alternativo alle forze di centro-destra che hanno fatto arretrare la Campania”. È quanto afferma Antonio Marciano, vicecapogruppo regionale del PD. “È chiaro a tutti che non c’è e non ci può essere alcun parallelismo tra la vicenda politica nazionale e quella campana. La prima è figlia di una condizione e di un contesto inediti: sul piano istituzionale, in relazione alla portata della crisi, a fronte di una vera e propria questione democratica e comunque dentro uno spazio e un tempo definiti. La seconda, invece, impegna le forze tradizionali del centro-sinistra, a partire dalla principale, il PD, a definire le ragioni di una coalizione rinnovata e più ampia”, prosegue il consigliere. “Dobbiamo però comprenderci bene su cosa intendiamo per più ampia: per me e per l’intero gruppo consiliare significa mettere insieme intorno a una proposta di governo e di rilettura dei bisogni e delle criticità della Campania le forze e le culture alternative ai partiti del centro-destra. Non solo: dobbiamo provare ad allargare il campo a un nuovo protagonismo civico, che negli anni passati è stato, insieme ai partiti, la forza e il tratto distintivo di un modello di governo delle istituzioni e del territorio. Parlare a settori ed interessi vitali della nostra economia e della nostra impresa, al mondo dei giovani, del merito ancora troppo mortificato, del non lavoro”. “Altra considerazione meritano le elezioni amministrative che riguardano tanti comuni della nostra regione. Se a consuete dinamiche locali non affianchiamo un indirizzo politico chiaro e univoco, rischiamo di assistere a cartelli elettorali discutibili sul piano della coerenza politica. A maggior ragione, ritorna la necessità di insediare luoghi di direzione, di discussione e di decisioni collegiali”, conclude Marciano.

Uno dice…

Vico Equense - IN Movimento per Vico sulla sua pagina facebook, risponde in maniera sarcastica al Sindaco Gennaro Cinque.

Uno dice: "ogni punto luce costa a Vico il 40% in più della media nazionale, è incomprensibile una durata del contratto di 30 anni, non è corretto che l'impresa abbia l' esclusiva su tutti i lavori che si svolgono a Vico". L'altro risponde: "voi volete lasciare il paese al buio". Una demagogia che lascia pensare.

Uno dice: "gli appalti per la raccolta rifiuti e per la pubblica illuminazione non vanno bene perché costano troppo ed alcuni servizi non vengono svolti." L'altro risponde: "su di me solo fango e bugie". Avete capito il nesso logico?

“Piccola corsa di primavera”, presentata l’edizione del decennale

di Claudia Esposito

Vico Equense - Quasi 400 piccoli corridori in erba tra i 5 e i 10 anni gareggeranno nell’edizione del decennale della “Piccola corsa di primavera”, la tradizionale gara podistica del 25 aprile organizzata dal Circolo sportivo culturale “Città di Vico Equense” con il patrocinio dell’assessorato allo Sport, Turismo e Spettacolo, dell’Azienda di soggiorno e con la collaborazione dei commercianti vicani. Le corse, articolate in 63 batterie di qualificazione, semifinali e finali, si terranno a partire dalle 9.30 in via Caccioppoli che, per l’occasione diventerà una pista di atletica a 6 corsie. A seconda delle fasce di età, i piccoli atleti si sfideranno in allegria sulle distanze tecniche dai 40 agli 80 metri sotto l’occhio vigile del giudice di partenza Alfredo Norvello, laureatosi di recente campione del mondo di maratona nella categoria master 45. Saranno premiati i primi tre corridori di ogni specialità sia maschile che femminile, anche se simpatici gadget saranno distribuiti a tutti i partecipanti. Nel pomeriggio del 25 aprile, dalle 17.30, largo di nuovo alle gare, stavolta con la gara baby “Da mamma a papà” riservata ai piccoli di 4 anni. A seguire le premiazioni. Per tutta la giornata, come tradizione, sarà allestita in piazza Marconi un’ambientazione fantastica per il divertimento di tutti i bambini in collaborazione con l’associazione “Cresco, imparo, gioco”: dopo l’Arca di Noè, il Far West, gli indiani, i 150 anni dell’Unità d’Italia, le Olimpiadi, i 130 anni di Pinocchio, soggetti proposti negli scorsi anni, tema dell’edizione 2014 sarà “Il circo”. Su questa tema verterà anche lo spettacolo proposto dall’associazione musicale “Santa Cecilia” a cui seguirà la danza aerea della scuola di ballo “Tersicore”. Il programma del decennale è destinato però a non esaurirsi nella giornata del 25 aprile. Domenica 27, infatti, ragazzi dagli 11 ai 14 anni si lanceranno in gare a cronometro individuale su una distanza di 200 metri in piazza Marconi, lungo un circuito da ripetersi otto volte.


Lauro presenta "Sorrento The Romance" a Vico Equense

Raffaele Lauro
Vico Equense - Con il Patrocino dell’Amministrazione Comunale di Vico Equense, “Sorrento The Romance – Il conflitto, nel XVI secolo, tra Cristianesimo e Islam”, il romanzo storico di Raffaele Lauro, edito da GoldenGate Edizioni, concluderà, a Vico Equense, il ciclo di presentazioni in Penisola Sorrentina. La manifestazione, introdotta dal Sindaco, Gennaro Cinque, si terrà presso la Sala Polifunzionale dell’Istituto “SS. Trinità e Paradiso” (ingresso da viale della Rimembranza, 1), sabato 26 aprile 2014, alle ore 10.30. Modererà il giornalista Umberto Celentano. Interverranno: Raffaele Celentano, Funzionario della Regione Campania; Angela Barba, Docente di Lettere presso il Liceo “Publio Virgilio Marone” di Meta; Vincenzo Esposito, Presidente dell’Istituto “SS. Trinità e Paradiso” e Antonio Iodice, Presidente dell’Istituto di Studi Politici “S. Pio V” di Roma. Concluderà il Vice Sindaco di Vico Equense, Benedetto Migliaccio. La cittadinanza è invitata a partecipare.

Incontro sull'Unione Europea

Sorrento - Sabato, 26 aprile 2014, alle ore 15.30, presso la Sala Consiliare del Comune di Sorrento, Piazza S. Antonino, si terrà l’ultimo incontro-dibattito del “Corso di Cultura e Formazione Politica”, riservato alle donne, organizzato dall’Amministrazione Comunale (Assessorato alle Pari Opportunità). Porteranno i saluti il Sindaco di Sorrento, avv. Giuseppe Cuomo, e l’Assessore alle Pari Opportunità, professoressa Maria Teresa De Angelis. Parteciperà il consigliere provinciale di Napoli, Rosellina Russo. Modererà il dibattito il professor Raffaele Lauro, coordinatore del Corso. La relazione introduttiva sul tema: “L’Unione Europea al bivio: le polemiche sull’Euro”, sarà tenuta dall’on. prof. Antonio Iodice, Presidente dell’Istituto di Studi Politici “San Pio V” di Roma. Docente universitario, giornalista, autore di numerosi saggi politici sull’Unione Europea e di articoli di carattere scientifico e culturale, per quotidiani e riviste specializzate, l’on. Iodice è stato parlamentare europeo e deputato del parlamento italiano. A conclusione dell’incontro, il Sindaco Cuomo consegnerà alle corsiste l’attestato di frequenza al Corso. La manifestazione di sabato prossimo è aperta al pubblico. I cinque incontro-dibattito, registrati in audio-video, diventeranno, con una prefazione introduttiva, un DVD, distribuito dall’Assessorato alle Commissioni Pari Opportunità del territorio campano e alle istituzioni scolastiche.

Ed ora valorizziamo la Valle dei Mulini

Gragnano - Domenica 27 Aprile 2014, a partire dalle ore 9.30, avrà luogo l’iniziativa “Ed ora Valorizziamo la Valle dei Mulini di Gragnano” promossa dal comitato cittadino Gli Amici della Valle dei Mulini. Dopo le giornate di Pulizia della Valle di ottobre, novembre e dicembre, la nuova iniziativa organizzata dagli Amici della Valle prevede anche molte altre attività per tutta la famiglia. Dalle ore 9.30 alle ore 12.30 i cittadini, i gruppi scout e parrocchiali potranno effettuare la pulizia dei Mulini e del letto del torrente Vernotico divisi in quattro gruppi di lavoro coordinati dai promotori del Comitato. Dopo l’opera di pulizia i cittadini, i bambini ed i gruppi scout potranno piantumare in diverse zone della Valle piantine donate dal vivaio Cascone, che fornirà anche gli attrezzi da pulizia e giardinaggio. Dalle ore 10.00 alle ore 12.30 le famiglie e scolaresche potranno effettuare visite guidate alla Valle dei Mulini accompagnati, gratuitamente, da giovani volontari. Un punto di accoglienza sarà predisposto nella zona del Presepe, da lì partiranno le visite guidate e saranno smistati i volontari per la pulizia, con consegna di guanti e buste, previa compilazione di un modulo di esonero di responsabilità in caso di infortuni.
 

Anche sull'isola di Capri esplode la «happy-mania»

lunedì 21 aprile 2014

Faro del Sarno: controlli e intercettazione dei rifiuti solidi nel Sarno per un golfo più pulito

Regione Campania - La rete Faro del Sarno e altre associazioni e comitati chiederanno all'Assessore all'Ambiente della Regine Campania Giovanni Romano di farsi carico di due iniziative importanti e fondamentali per garantire un estate più serena a coloro che sceglieranno di recarsi ,la prossima estate nella parte meridionale del Golfo di Napoli. La prima azione è quella di garantire una intensificazione e un coordinamento dei controlli lungo le sponde del Sarno e dei suoi affluenti per combattere il triste fenomeno degli scarichi illeciti di materiali di ogni genere durante il periodo estivo. La seconda è quella relativa alla ricostruzione di un sistema efficace di intercettazione dei rifiuti solidi la foce del Sarno impedendo l'immissione nel Golfo di quantità rilevanti di rifiuti che giungono in tutti i luoghi. "Gli interventi che chiediamo-ha dichiarato Paolo Persico - della rete Faro del Sarno - non richiedono particolare risorse economiche ,ma un 'incisiva azione amministrativa e politica per il coordinamento dei controlli e per utilizzare al meglio il personale e le risorse in forze ai depuratori e ai consorzi di bonifica. Invece di sprecare risorse per interventi di facciata si attuino politiche serie per ridurre gli effetti inquinanti del fiume Sarno nel golfo di Napoli. Saranno molti i bagnanti quest'estate da Torre Annunziata,a Pozzano e in tutta la penisola sorrentina che devono essere tutelati -ha concluso Paolo Persico."

Il sole fa decollare la “Pasquetta”

Vico Equense - Il sole e il caldo, alla fine, sono arrivati. Un cocktail perfetto per trasformare la giornata di Pasquetta in un assalto alla Città. Tanta gente per le strade e affari d’oro per bar e ristoranti. Nel giorno del mordi e fuggi, presi d’assalto gli agriturismi, le spiagge e Monte Faito. Sono migliaia i turisti che già nei giorni scorsi hanno preso d’assalto le strade della penisola sorrentina, anche perché incuriositi dai riti della Settimana santa. Per quanto riguarda la sicurezza, infine, per la giornata odierna è previsto un ingente spiegamento di forze da parte di vigili urbani e carabinieri, per intervenire in caso di episodi di microcriminalità o per arginare eventuali litigi che in questi casi possono essere provocati dall’eccessivo abuso di bevande alcoliche.

Ma per i trasporti è una giornata da incubo: flop Circum e traghetti

A Pasqua la Circumvesuviana è rimasta chiusa tra il disappunto di utenti e turisti preda di abusivi di ogni tipo. «Migliaia di turisti e utenti - scrivono i Verdi in una nota - non hanno potuto usufruire del servizio mentre degli abusivi sistemati alla stazione si offrivano di accompagnare i turisti nelle località di Sorrento e del Vesuvio a costi elevatissimi. Il servizio straordinario della Circumvesuviana per la giornata di lunedì in Albis invece si limita a sole otto corse: quattro verso Sorrento ed altrettante in direzione Napoli per il ritorno. Nulla, invece, per le processioni che si tengono a Madonna dell’Arco, dove convergono decine di migliaia di persone». Peggio ancora, prosegue la nota, «nel trasporto per le isole del Golfo in particolare per Ischia e Procida. Nonostante l'afflusso record di questi giorni sono soppresse otto corse della Caremar». (Fonte: Il Mattino) 

Vico Equense - Processione del Venerdì Santo (foto di Alessandro Savarese e Adriano Gorgoni)

We are happy from Fornacelle

We are happy from Sorrento "official"

domenica 20 aprile 2014

Elezioni europee, partita la campagna elettorale

Fulvio Martusciello e Gennaro Cinque 
Grandi manovre in Forza Italia 

Vico Equense - Tempo di elezioni, tempo di manifesti elettorali che tappezzano la Città. Quelli di Fulvio Martusciello, candidato alle elezioni europee con Forza Italia, già ci sono. Il Consigliere regionale, che può contare sul sostegno elettorale del Sindaco Gennaro Cinque, cercherà di far rimontare il partito di Berlusconi appesantito dai guai giudiziari. All’interno di Forza Italia è stato invece Raffaele Fitto ad alzare la voce con il Cavaliere per farsi dare un posto in lista per l’Europa. Annunciando anche di essere pronto a dimettersi se riuscirà a «staccare» il biglietto per Bruxelles. Tanta determinazione – ci sono stati momenti di alta tensione con il leader di Forza Italia – deriva dalla volontà di «pesarsi» negli equilibri interni di Forza Italia. Ed è chiara la sfida a Giovanni Toti e a tutta la parte dei dirigenti «nuovi» che l’ex Cavaliere ha nominato dentro Forza Italia. Se Raffaele Fitto, che ha un bacino elettorale fortissimo in Puglia e in tutto il Sud, prenderà più voti dell’attuale consigliere politico di Berlusconi sarà poi difficile, per il leader di Forza Italia, giustificare la crescente importanza nell’organigramma dell’ex direttore di Studio Aperto e del Tg4. Ma proprio per cercare di non alterare gli attuali equilibri interni è stato messo in lista, sempre nella circoscrizione Sud, un altro uomo «forte», Fulvio Martusciello, con il compito di «contrastare» lo strapotere di voti di Raffaele Fitto. Una scelta che, infatti, sembra non sia piaciuta affatto agli uomini dell’uomo «forte» della Puglia che si vede così costretto a combattere una battaglia all’ultima preferenza.

Sorrento saluta Mario Sironi, e si prepara ad ospitare la mostra evento del 2014 dedicata a Pablo Picasso

Sorrento - Cala il sipario sulla mostra “Mario Sironi: pittura - grande decorazione – illustrazione”, l'evento che ha visto per la prima volta la città di Sorrento protagonista della grande arte del ‘900, anche nel periodo invernale. Nonostante la scarsa affluenza di pubblico, l’esposizione dedicata all’artista sardo ha suscitato un consenso unanime da parte della critica e degli addetti ai lavori, a testimonianza della qualità e della serietà del percorso intrapreso dalla Fondazione Sorrento, determinata a perseguire una costante politica di sostegno e promozione della Città di Sorrento con un’offerta che sia all’altezza delle più importanti mete turistiche internazionali, anche nei mesi di bassa stagione. Come auspicato dal primo cittadino, Giuseppe Cuomo durante l’inaugurazione “L'arte, nella nostra terrà deve essere un supporto e uno stimolo vivace alla reale economia del territorio”. Ed è proprio in questa ottica che lo staff della Fondazione, da ormai un anno, sta lavorando per portare in Penisola sorrentina un altro sorprendente evento: la mostra “Picasso. Eclettismo di un genio” che si terrà a Villa Fiorentino dal 30 maggio al 12 ottobre 2014. Si tratta di un’esposizione unica nel suo genere, quella dedicata al maestro spagnolo, che - supportata dal comitato scientifico composto da Mariastella Margozzi (direttrice del Museo Boncompagni Ludovisi di Roma) e da Claudia Casali (direttrice del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza) - ruoterà attorno a oltre 240 incisioni grafiche, 25 ceramiche, olii ed opere uniche, per immergersi in un viaggio immaginario tra le diverse tecniche e le varie fasi stilistiche sperimentate dall’artista durante tutta la sua attività. Un nuovo volano per il turismo sorrentino, quindi, che riesce a coniugare bellezze paesaggistiche, ospitalità e arte. Un ulteriore passo verso la consacrazione di Villa Fiorentino come di una “Casa dell’Arte” internazionale, fondata sulla programmazione, sulla forza dell’organizzazione e sull’alto profilo delle proposte messe in campo.

Il meeting di tennis mente e corpo al tennis club Montariello

Sorrento - Si è conclusa con la terza e ultima giornata lo stage di tennis per adulti e ragazzi “Mente e Corpo”, organizzato dal Team Eventi guidato dal maestro Gianluca Zaccara. La tre giorni ha visto gli allievi impegnati in un ricco programma tra tecnica e didattica del tennis, mental training e videoanalisi per migliorare i propri colpi. Ad affiancare il tecnico nazionale Gianluca Zaccara nelle varie sessioni di gioco, confronto e allenamento uno staff multidisciplinare composto dalla dott.ssa Rosalia Maresca (Psicologa – Psicoterapeuta), i cui incontri hanno permesso ad adulti e ragazzi di addentrarsi in un percorso nella gestione delle emozioni; il maestro Raffaele Tattaranni (esperto di Videonalisi della Federazione Italiana Tennis), il quale attraverso appositi software di ultima generazione, ha mostrato a ciascun allievo come ovviare alla correzione di atteggiamenti biomeccanici scorretti ed errori tecnici che ad occhio nudo sarebbero quasi impossibili da catturare; Fabio Siniscalchi (Chinesiologo e Preparatore Fisico), con esercitazioni, di supporto al lavoro tecnico in campo, volte all'ottimizzazione del gesto sportivo e alla prevenzione dei traumi da carico iterativo. All'organizzazione della manifestazione hanno collaborato il maestro Albino Gargiulo dello Sporting Club Montariello per l'ospitalità ed Ernesto Lupacchio, team manager del Central Fitness Club. (di Antonino Siniscalchi) 

Il cafè-chantant del bisnonno di Springsteen

Vico Equense - Da due anni, Bruce Springsteen è cittadino onorario della nostra Città, per le sue origini di cui, tuttavia, la rockstar ha più volte parlato. Il nonno materno, Antonio Zerilli, apparteneva ad una famiglia vissuta a Vico Equense per oltre 40 anni, nonché proprietaria del “Gran caffè Zerilli”, conosciuto oggi quale “Bar del Sole”. In un articolo a firma di Mario Verde, pubblicato questa settimana su Agorà si parla del bisnonno di Springsteen. “Questi si stabilì nel nostro paese – scrive lo storico Mario Verde, che ha scoperto le origini di Bruce – dove nel 1852, a 24 anni, sposò Rosa Veniero. Non sappiamo i motivi per i quali lo Zerilli si trasferì da Palermo a Vico, ma sappiamo che egli era una persona poliedrica, intraprendente e di grande capacità.” Qui comprò un suolo che confinava con piazza Fontana, oggi Umberto I, ed edificò un fabbricato di tre piani,il rpimo adibito a negozii e i due superiori ad abitazioni. “Il nonno di Bruce, – continua Verde - Antonio,Andrea, Alessandro, era nato in questa casa nel 1887. In alcuni negozi lo Zerilli aprì una grande caffetteria con annesso ristorante, (oggi utilizzati per la stessa attività), che per un perido aspitò ballerine e cantanti trasformandosi in un vero cafè-chantant… Di questo episodio ce ne parla l’attore italo-americano Guglielmo Ricciardi (1871-1966) nativo di Piano di Sorrento nella pubblicazione dal titolo: “Ricciardiniana – raccolta di scritti, racconti, memorie, ecc. del veterano attore e scrittore G.R. – New York 1955” nell’episodio “Il Cafè Zerilli e le sorelle Agresti”.


Viadotto del Rivo d’Arco, Cinque: “Perché non usarlo per migliorare la viabilità?”

Vico Equense - Con l'arrivo dell'estate, e l’apertura della galleria di Seiano, ci sarà un inevitabile aumento del traffico. Si rischiano ingorghi e notevoli rallentamenti alla circolazione. Questo pensa il Sindaco Gennaro Cinque, che ritorna a formulare l'idea di aprire al traffico il viadotto del Rivo d’Arco, che può costituire, a suo dire, un’importante valvola di sfogo. IN Movimento per Vico è fermamente determinata per la demolizione dell'opera. Non è dello stesso avviso il sindaco Cinque, che pensa ad una strada a senso unico da usare durante l’estate per la spiaggia di Seiano. Il civico consesso, nei mesi scorsi, ha bocciato la mozione presentata dai consiglieri d’opposizione in cui si chiedeva di attivarsi con il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, per chiedere l’annullamento in autotutela dell’atto che ne autorizzò all’epoca la costruzione e permetterne di conseguenza la demolizione. Il viadotto doveva servire inizialmente per trasportare i materiali di risulta degli scavi e poi i fanghi ma non è servito durante i lavori in galleria né servirà per gli scarti della depurazione, che impiegheranno massimo due camion al mese. Mezzi pesanti che comunque percorreranno la parte più tortuosa di via Murrano. L’idea del Sindaco Cinque è questa: “Oggi percorrere dal casello autostradale di Castellammare fino al ponte di Seiano richiede in media circa venti minuti. Con l’apertura della galleria ce ne vorranno dieci, la metà, in condizioni di traffico non congestionato. Quindi la quantità di traffico è destinata a crescere in modo esponenziale. Avremo una situazione da collasso in termini di viabilità. Per queste ragioni la strada di servizio per il depuratore può diventare il toccasana, prevedendo il transito a senso unico a salire dalla marina fino a via Filangieri.” Per l’opposizione, invece, il tracciato ribattezzato ”Equamostro“ non può essere riadattato per la normale circolazione data la scarsa larghezza della sede stradale e la mancanza di strutture laterali di protezione.

Dopo la tappa di Scampia, arriva in Costiera amalfitana il tour Smart City di AGISCI

Continua nella costiera amalfitana il tour sulle “Smart Cities” promosso dall’associazione AGISCI per sottoporre ai cittadini il questionario: “Quanto è smart la tua città? E tu quanto sei smart?”. L’appuntamento è per lunedì 21 aprile alle 11 presso il Lungomare di Maiori – Piazza di fronte all’Hotel Panorama - e Lungomare Minori - Piazza di fronte al Sal De Riso . “E’ un progetto in cui crediamo molto, anche perché vede costantemente coinvolti i cittadini la cui partecipazione è fondamentale affinché si possa giungere alla realizzazione di una vera “Smart City”, dichiara Apostolos Paipais,Presidente dell'associazione AGISCI. “Abbiamo scelto il giorno del Lunedì in Albis perché è prevedibile una forte affluenza di persone in costiera e questo consentirà di coinvolgere ancora più gente il cui contributo sarà indispensabile per poter individuare i bisogni dei territori e porre le basi per una migliore vivibilità degli stessi” aggiunge Filippo Lamberti, Responsabile per AGISCI delle iniziative "Smart Cities" in Costiera Amalfitana. “I risultati raggiunti finora sono davvero entusiasmanti. Abbiamo già raccolto circa 1000 questionari: la dimostrazione che i cittadini, se informati, sensibilizzati e soprattutto interpellati, partecipano volentieri alla vita del paese. Da qui l’intenzione di coinvolgere un numero sempre maggiore di territori, a tal proposito ricordiamo che sarà possibile reperire ogni notizia sulle prossime tappe e/o iniziative anche attraverso la pagina facebook dell’associazione AGISCI”, conclude Francesca Reccia, referente del progetto "Smart City" di AGISCI.

Rifiuti, Cinque: "La Città alle otto del mattino è già pulita"

Vico Equense - Aumento della tassa sui rifiuti, maggiori costi a carico del Comune di Vico Equense, minori servizi per i cittadini. È il quadro che emerge dall’analisi fatta dai consiglieri di «IN Movimento per Vico» sugli ultimi 4 anni di gestione del servizio di raccolta dei rifiuti. Il Sindaco Gennaro Cinque, su Agorà, difende l’opzione risalente al 2010, di uscire dalla società pubblica «Terra delle Sirene» e di affidare alla società privata «Sarim» il servizio. “Alle 8 di mattino – dice il Primo cittadino - non c’è più un rifiuto per strada, al centro come nelle frazioni. C’è una raccolta porta a porta capillare. Abbiamo 180 km di strade, su qualcuna ci può essere un ritardo per il taglio erba, ma penso siano costantemente tenute pulite. Con la spazzatrice meccanica. Dal 2009 ad oggi paghiamo solo 144 mila euro in più per il servizio, il resto sono chiacchiere inutili e strumentali. Un adeguamento costi in quattro anni mi pare inevitabile.” Il servizio dei rifiuti, alcuni giorni fa, è finito sotto la lente d’ingrandimento dell’opposizione. Durante un incontro promosso dai consiglieri Aldo Starace, Natale Maresca, Claudia Scaramellino, a cui ha preso parte anche il sindaco hanno proposto che si dia vita a una commissione d’indagine che faccia luce sulla situazione a tutela dei diritti dei cittadini. Sul caso è in corso un’indagine dopo l’esposto presentato alla Procura di Torre Annunziata dai consiglieri «IN Movimento per Vico». Il Sindaco condivide la proposta di creare una commissione d’indagine, precisando che “l’aumentata spesa per la gestione rifiuti è dovuta all’integrazione da part-time a full-time degli operai, agli aumenti dei costi di carburanti e al maggior impiego del numero di mezzi in servizio. Senza contare che l’attuale gestione prevede più servizi rispetto a quella del 2010”

Servizi sociali: dentro o fuori?

Gennaro Izzo e Gennaro Cinque 
Vico Equense - Neanche il Tar ferma la battaglia condotta dal Comune di Vico Equense contro il Piano sociale di zona. I Giudici amministrativi con una recente ordinanza hanno approvato l’iter seguito dal Commissario per la costituzione dell’ambito Napoli 33, che comprende i comuni della penisola sorrentina, per i servizi sociali. Gennaro Izzo, coordinatore del Piano sociale di zona, al settimanale Agorà spiega gli effetti di questa pronuncia. “Il Tar – afferma Izzo – ha ribadito un principio importantissimo: per quanto riguarda le politiche sociali, non ci sono cittadini del Comune, ma cittadini dell’Ambito Territoriale. Le Istituzioni regionali e nazionali, i sindacati, considerano il nostro ambito territoriale un’eccellenza, eppure non basta: soltanto con la partecipazione convinta di tutti i comuni è possibile migliorare i servizi, ridurre gli errori che commettiamo operando in continua emergenza. In ogni caso, si tratta di una buona notizia per i cittadini e soprattutto per gli utenti dei servizi.” Il Comune di Vico Equense, pur accettando la sentenza della magistratura amministrativa, pensa di ricorre al Consiglio di Stato per far valere le sue ragioni. Il Sindaco Gennaro Cinque, sempre su Agorà ribadisce che non è cambiato nulla rispetto alle criticità sollevate nei mesi scorsi. “In particolare – sottolinea il Primo cittadino - il sistema di assegnazione dei servizi. Noi vogliamo il voucher, loro vogliono la gara d’appalto. Perché non si può adottare un sistema che dà la possibilità all’utente di scegliere chi deve svolgere il servizio, naturalmente tra soggetti accreditati? Perché si ha paura della valutazione delle persone che beneficiano delle prestazioni? Quando stavamo  - continua Cinque - nel piano sociale l’assistenza ai disabili coinvolgeva quattro persone che venivano trasportate ogni giorno sulle colline di Sorrento. Oggi il centro di via Madonnelle accoglie dalle 9 alle 15.30 ben 32 ragazzi diversamente abili. In tre anni fuori dalla gestione associata abbiamo risparmiato 1 milione 860 mila euro. Loro spendono 370 mila euro per l’equipe multidisciplinare,un organo inutile. Dicono: sono soldi della Regione, rispondo: bene perché quei soldi non lì investiamo sui servizi alle persone?” Sull’equipe multidisciplinare Gennaro Izzo risponde così: “L’equipe assicura servizi essenziali, obbligatori per legge, quali il pronto intervento sociale, 24H, il segretariato sociale, nonché l’indispensabile supporto alla realizzazione di progettualità europee che negli ultimi anni ha fruttato a questo territorio milioni di euro in servizi. L’equipe,assieme a tutti i servizi del piano sociale di zona,rappresentano le nostre antenne e le nostre braccia sociali sul territorio. I parametri delle retribuzioni, poi, sono fissate dalla legge ed il costo del lavoro è incomprimibile.”