domenica 1 marzo 2015

Guildenstern, un tuffo nel passato attraverso la grafica d'autore del '900

Vico Equense - La galleria Guildenstern è specializzata in manifesti, poster e stampe originali del periodo che va dai primi del ‘900 fino ai giorni nostri. Tutto il materiale offerto è originale, e spesso realizzato dai più grandi maestri dell'illustrazione. Vari sono i soggetti trattati: pubblicità, cinema, musica, teatro, ma anche circo, viaggi, sport ed altro. “Avevamo in mente – spiegano i responsabili della galleria - di realizzare questo progetto da tanto e finalmente dopo mille peripezie e dopo tanto girare per mezza Europa in cerca della stampa giusta o della litografia introvabile, siamo riusciti a concentrare e raggruppare in questo spazio pezzi unici e preziosi, frutto di ricerca e grande amore per l'arte”. Uno spazio espositivo artistico curato nei minimi dettagli, il primo in Italia nel suo genere. Molto belli i manifesti polacchi, l’espressione di una ricerca culturale, drammatica e profonda, legata al dissenso di un popolo tormentato dalla tirannide della dittatura staliniana. Già dal secondo dopoguerra, in Polonia, il regime sovietico censurò ogni forma d’arte allo scopo di filtrare qualsiasi tipo di messaggio non conforme ai suoi dettami. L’unica industria cinematografica esistente, la Film Polski, fu interamente statalizzata. Se è vero che l’arte è la capacità di veicolare sentimenti e ideali attraverso un linguaggio universale, i manifesti polacchi si pongono a pieno titolo in questo ambito. 

La Galleria Guildenstern si trova in Corso Filangieri 61, Vico Equense

Vico Equense. Finto addetto Enel cerca di raggirare una 75enne. Tentativo sventato dall'arrivo di una vicina di casa

Fonte: Salvatore Dare da Metropolis

Vico Equense - Il freddo, la distrazione, gli acciacchi dell’età: tutti elementi che offrono le migliori possibilità a truffatori senza scrupoli. Gente intenzionata a entrare in azione e raggirare senza pietà gli anziani. Di casi, in penisola sorrentina, ce ne sono stati tanti nel corso degli ultimi mesi. Poi una “pausa”. Una calma apparente interrotta di colpo l’altro giorno. L’allarme riesplode puntuale a Vico Equense dove una vecchietta si è vista piombare in casa un falso addetto dell’Enel che, con la scusa di dover effettuare dei controlli urgenti sul contatore, è riuscito a guadagnare l’accesso nell’appartamento. Per fortuna, la signora – una 75enne delle frazioni alte che a breve girerà una denuncia alle forze dell’ordine – mentre “ospitava” in casa il finto operatore, ha ricevuto la visita inaspettata di una vicina che, appena ha capito la situazione, ha intimato all’uomo di allontanarsi scongiurando il peggio. Tutto è avvenuto poco prima dell’ora di pranzo. La 75enne, appena rientrata in casa dopo aver fatto la spesa, era pronta a mettersi ai fornelli per preparare il pranzo. Vive da sola, vedova e saltuariamente riceve visite da familiari e amici. Insomma, il bersaglio perfetto per i truffatori. Il finto operatore ha guadagnato l’accesso della palazzina in cui vive la donna senza problemi.

No alle case e ai box auto nell'ex hotel Cristallo

Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino

Vico Equense - Bocciato dalla commissione edilizia il cambio di destinazione d’uso per l’ex hotel Cristallo. I proprietari, famiglia Rossano, avevano chiesto la rimozione del vincolo con l’obiettivo di realizzare unità immobiliari residenziali in luogo dell’albergo. Quaranta appartamenti di cui una parte indicata come «alloggi sociali» e 55 box interrati. Ma il progetto non si può realizzare. La struttura ha un volume superiore ai 10mila metri cubi e, pertanto, non rientra nella legge sul piano casa. Soltanto gli edifici con una cubatura inferiore a tale limite, infatti, possono accedere al cambio di destinazione d’uso. In questo caso, inoltre, si tratta di un albergo e non di una residenza turistico-alberghiera. L’argomento, però, giungerà in consiglio comunale. Durante la riunione dei capigruppo è stato deciso di discutere della delicata questione nella seduta prevista per il 5 marzo, dato l’elevato interesse pubblico della vicenda. «Il consiglio comunale sicuramente potrà esprimere attraverso un atto d’indirizzo la linea che si intende adottare» afferma Maurizio Cinque, presidente del consiglio. L’ex hotel Cristallo si trova nel cuore della città e vive in uno stato di totale abbandono dal 1990. Si eleva su quattro piani e molte delle sue stanze si affacciano sul panorama del golfo di Napoli. Fu costruito tra il 1955 e il 1958 con lo specifico vincolo alberghiero. Per oltre vent’anni, ha assolto la sua funzione di accoglienza dei turisti. Nel 1972, la Provincia di Napoli lo affittò all'Istituto alberghiero di Stato. Poi vi furono spostate le strutture dell'ospedale De Luca e Rossano, distrutto dal sisma del 23 novembre 1980. Con la costruzione dell'attuale nosocomio l'edifico fu abbandonato. E’ rimasto in «brutta mostra» per quindici anni con un aspetto sempre più fatiscente. Secondo il progetto presentato dalla famiglia Rossano, un terzo degli appartamenti andrebbero destinati ad «housing sociale»: alloggi a prezzi contenuti per i cittadini con reddito medio basso. Divergenti le opinioni degli amministratori sull’utilità di tale scelta.

“Lucio dalla e Sorrento: I luoghi dell'anima", concluse le riprese del film

Sorrento - In questo week-end di sole, a Sorrento, oltre all’eccezionale evento “Omaggio di Sorrento a Lucio Dalla”, organizzato, in maniera impeccabile, dall’Amministrazione Comunale, che ha riscosso un successo di partecipazione, istituzionale e popolare, a memoria, senza precedenti, si sono concluse anche le riprese, in esterni e in interni, del docufilm “Lucio Dalla e Sorrento - I Luoghi dell’Anima”, prodotto da GoldenGate Edizioni di Roma e realizzato da Sorrento Channel TV. Il film racconta, attraverso la voce narrante di Raffaele Lauro, sulla traccia del suo romanzo biografico “Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento”, i luoghi sorrentini, amati dal grande artista: Piazza Tasso, con il Fauno Notte Club e i tre bar storici, frequentati da Dalla, Fauno, Ercolano e Syrenuse; la Marina Piccola, con la terrazza de La Scogliera di Angelo Leonelli; la Marina Grande con i pescatori; la “Suite Caruso” dell’Excelsior Vittoria e l’Hilton Sorrento Palace. Il film, doppiato in inglese e in cinese mandarino, diventerà un grande promo, all’estero, per il turismo sorrentino, attraverso un’operazione culturale e mediatica di livello internazionale, con la presenza, sui canali televisivi stranieri e la partecipazione alle mostre del cinema e della televisione. “Desidero ringraziare - ha dichiarato Raffaele Lauro - gli amici del Syrenuse, donna Lidia Fiorentino, Giovanni Russo, i pescatori di Marina Grande e Angelo Leonelli, che hanno consentito le riprese nei luoghi dell’anima di Lucio Dalla. Il film sarà presentato, in anteprima nazionale, nella giornata del 29 aprile, a Sorrento, dedicata a Lucio Dalla e i Giovani”.

«File illeggibili, no ai finanziamenti» Il Tar ribalta tutto: Regione battuta

Fotovoltaico, sospesa l’esclusione dell'ente dall'assegnazione dei fondi 

Piano di Sorrento - Fotovoltaico: dopo il no ai finanziamenti regionali per i presunti errori contenuti nei file - definiti "illeggibili" dalla commissione - il Comune fa ricorso e ottiene la sospensiva dal Tribunale amministrativo regionale della Campania. Accolte le argomentazioni del legale dell'ente Antonio Maria Di Leva. Si tratta di una querelle che ha del paradossale. Il Comune di Piano di Sorrento aveva presentato tutta l'idonea documentazione per essere ammesso alla suddivisione dei fondi relativi al finanziamento per gli impianti di energia rinnovabile. Una lunga serie di email e di allegati. File "zippati" come stabilito dal bando e allegati alle missive elettroniche, ma qualche cosa andò storto e l'ente locale venne escluso. Dopo le mail dì chiarimento e di spiegazione per consultare gli allegati, il progetto dell'ente locale costiero fu dichiarato "non ammissibile a finanziamento". Sei per la precisione le mali, nelle quali i professionisti dell'ente locale di piazza Cota avevano descritto passo dopo passo tutti i passaggi per la decompressione dei file allegati. (Fonte: Josè Astarita da Metropolis) 

sabato 28 febbraio 2015

Faito, allarme per la processionaria

Raffaele Starace: "Soluzione in tempi rapidi" 

Vico Equense - Allarme per la presenza di nidi di processionaria sul Monte Faito. A segnalare il problema l’ Associazione “Pro Faito Onlus”. L’agronomo Raffaele Starace ha assicurato un intervento in tempi rapidi: “Ho appena finito di predisporre il POS (Piano Operativo di Sicurezza), per conto dell'AVF (Associazione Volontari del Faito). La settimana prossima si inizia un certosino lavoro di lotta alla processionaria, con asportazione meccanica e bruciatura dei nidi.” La processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) è un insetto altamente distruttivo per le piante. É un caratteristico Lepidottero, le cui larve defogliatrici costruiscono dei tipici e vistosi nidi “invernali” sulle cime delle piante. Questi nidi rendono facile ed inconfondibile l’identificazione dell’insetto. Si presenta in due forme: la forma adulta che è la cosiddetta farfalla triangolare di colore grigio ad attività prevalentemente notturna, e la forma larvale che è il ben noto bruco. I gruppi di larve si spostano normalmente in fila indiana formando una sorta di processione, da cui il nome.

Occupazioni di suolo pubblico, il nuovo regolamento arriva in Consiglio comunale

Mariateresa Eusebio
Vico Equense - Nuova regolamentazione per le occupazioni di suolo pubblico. “Dopo un lungo lavoro, – spiega Mariateresa Eusebio, consigliere comunale di maggioranza - di concerto con gli uffici preposti, l'amministrazione comunale ha elaborato un nuovo regolamento, con l’intento di contemperare le esigenze dei cittadini, che giustamente vogliono fruire liberamente della propria città, e delle attività commerciali che vogliono migliorare i servizi offerti agli avventori.” Il prossimo 5 marzo in consiglio comunale arriva il regolamento sui chioschi e i dehors, cioè le strutture leggere e amovibili che dovranno sostituire i gazebo allestiti sul suolo pubblico da bar, pub e ristoranti. “Tra le novità, – aggiunge il consigliere Eusebio - l’adeguamento e una migliore differenziazione delle tariffe per zone e periodi. Suggerimenti per l'arredo e i materiali, in modo da uniformare il più possibile le diverse strutture. Limitazioni di spazio e particolare attenzione ad attraversamenti pedonali, incroci e scivoli per i disabili.” Il problema delle barriere architettoniche, è stato sollevato dalla Commissione pari opportunità della Città di Vico Equense. “Per meglio rispondere – conclude Mariateresa Eusebio - alle esigenze delle fasce deboli, il presidente della Commissione regolamento e statuto Francesco Lombardi, ha incontrato gli esponenti della Commissione pari opportunità, con i quali sono stati definiti alcuni emendamenti che l'amministrazione comunale e il consiglio comunale hanno preso l'impegno di accogliere”.

Cade albero a Massaquano

Vico Equense - Un albero si è abbattuto quasi certamente a causa del vento e della pioggia di questi giorni. La pianta, un grosso carrubo, è caduta sul solaio dei bagni della scuola elementare di Massaquano. L’urto, fortunatamente, è stato in parte rallentato dai cavi dell’energia elettrica e dei telefoni. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Piano di Sorrento che, dopo aver isolato la zona, hanno provveduto alla rimozione del grosso fusto.

Convocato il consiglio comunale

Vico Equense - Il consiglio comunale di Vico Equense si riunirà il prossimo 5 marzo, alle ore 19, presso la sala consiliare. Tra gli undici argomenti all'ordine del giorno, spicca senz'altro l’atto d’indirizzo concernente l’hotel Cristallo. La Commissione locale per il paesaggio, nei giorni scorsi, ha bocciato il progetto. La struttura, che occupa un volume di oltre 10mila metri cubi, secondo i tecnici non può ospitare alloggi di edilizia residenziale pubblica. Divergenti le opinioni degli amministratori sull’utilità di tale scelta. «La città non ha bisogno di nuove abitazioni private – afferma Natale Maresca, consigliere di In movimento per Vico – quanto piuttosto di alberghi per rilanciare il territorio. Se vogliamo crescere da un punto di vista turistico sarebbe più opportuno creare strutture ricettive. Sulla base della mia esperienza di amministratore non riscontro una fame di alloggi». Altro punto posto in discussione, è la proposta di istituire un registro comunale dei cittadini vicani, viventi o defunti, che hanno avuto esperienze di deportazione a qualunque titolo nei campi di concentramento durante la Seconda guerra mondiale. La proposta è stata avanzata all'amministrazione comunale dalla lista civica di opposizione «In movimento per Vico». Nel documento, i consiglieri chiedono all'amministrazione comunale di reperire, presso l'International Tracking Service di Bad Arolsen in Germania o presso altri siti online i nomi dei vicani deportati. In aggiunta, di avviare una procedura di evidenza pubblica per far sì che i cittadini che abbiano avuto in famiglia casi di congiunti deportati nei lager possano farsi avanti e comunicarne i nominativi. Da qui sarebbe composto un registro con le generalità di queste persone, nate o residenti a Vico al momento dell'arresto, onde poterne tramandare la memoria tramite una lapide. Altri argomenti in discussione: la delocalizzazione degli uffici tecnici dell’Ente, la nomina della nuova commissione locale per il paesaggio, la regolamentazione di spazi e aree pubbliche, la proposta di istituire un protocollo “Rosa”, per la promozione di strategie condivise finalizzate al sostegno, alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza nei confronti delle fasce deboli.

A marzo, Eataly Roma ospita Sal De Riso

Sal De Riso
Marzo, a Roma, sarà un mese dolcissimo. Negli spazi romani di Eataly, infatti, per tutto il mese, si potranno degustare le specialità del Maestro pasticcere Sal De Riso. Le sue torte più famose, i classici della pasticceria, le monoporzioni e i lievitati saranno disponibili sugli scaffali dell’hub romano del buon mangiare. All’interno di Eataly Roma, ogni reparto di vendita è preceduto da aree, chiamate didattiche ed emozionali, attraverso le quali si racconta ai clienti la storia, la cultura e le caratteristiche dei prodotti. Con Sal De Riso, da sempre ambasciatore dei frutti migliori della sua terra, il racconto si fa avvincente e ricchissimo: limoni della Costa d’Amalfi, albicocche del Vesuvio, nocciole di Giffoni e ricotta di Tramonti sono solo alcuni degli ingredienti della sua pasticceria.

La Festa del maiale, a Torre Ferano maratona dei sapori

A pranzo e a cena un menu composto da undici piatti, dai salumi al sanguinaccio 

Vico Equense - Da sabato 28 febbraio a domenica 8 marzo all’Osteria Torre Ferano in località Arola sulle colline di Vico Equense ritorna la «Festa del maiale», una vera e propria maratona gastronomica con il maiale protagonista, sembra il caso di dirlo, in tutte le salse. Nove giorni che metteranno a dura prova il collaudato staff della Torre, i patron Camillo Sorrentino e Tony Staiano, gli chef Giosuè Maresca e Luigi Sorrentino, la ragazza ovunque (in sala, in veranda, in terrazza) Daniela Esposito. A pranzo e a cena sarà proposto un menu composto da ben undici piatti a partire dagli iniziali salumi per concludersi con il sanguinaccio con crumble all’arancia, passando per bruschette di polenta con sangue fritto, ziti al ragù, salsicce, patate fritte nella sugna e via mangiando. Per accedere a quest’orgia di sapori tradizionali si pagano 30 euro (vino incluso). Info: 081-8024786. (Fonte: Il Corriere del Mezzogiorno)

Cure primarie, l’ultima rivoluzione in campo sanitario

Flora Beneduce
Flora Beneduce: “Caldoro ha gestito l’emergenza e varato il decreto. Chi avrebbe fatto meglio di lui?” 

Vico Equense - Le direzioni generali non hanno più scuse. Gli strumenti normativi per decongestionare i Pronto soccorso ed evitare lo scandalo-barelle ci sono. Proprio qualche settimana fa, Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania e vice presidente della commissione consiliare permanente che si occupa di Affari istituzionali, aveva bacchettato i direttori generali delle Asl, per la cattiva gestione di un’emergenza, “dovuta all’incapacità di costruire una rete complessiva, di comunicazione e coordinamento tra la medicina territoriale e gli ospedali “. Oggi l’onorevole è soddisfatta per l’approvazione del decreto che riorganizza le cure primarie. Onorevole, da medico ha denunciato più volte la difficoltà di offrire ai pazienti un percorso diagnostico e terapeutico che partisse dai medici di Medicina generale, e non dal Pronto soccorso. Questo decreto risponde al suo appello? Assolutamente sì. Il testo ha l’obiettivo di realizzare, nel territorio, la continuità dell’assistenza 24 ore al giorno, umanizzare le cure, mantenendo la persona nel proprio ambiente, favorire l’evata qualità delle caratteristiche tipiche dell’assistenza primaria, come la relazione interpersonale, la continuità, il coordinamento dell’assistenza. Inoltre, viene garantita la gestione integrata dei pazienti, attraverso l’implementazione di percorsi assistenziali e l’integrazione tra sociale e sanitario.
 

Da mezzo milione a 100 mila, un voto in discesa

Regione Campania - Da quasi mezzo milione a poco più di centomila. Dieci anni di primarie in Campania fissano il trend, in discesa, dell'affetto dell'elettorato di sinistra per questo strumento. Destò molto entusiasmo, oltre 333 mila votanti, la prima edizione del 2005 per la designazione di Romano Prodi premier. Due anni dopo va anche meglio. Sono in palio le segreterie nazionale e regionale dels olo Pd: Walter Veltroni e Tino lannuzzi chiamano alle urne oltre 447 mila elettori. Passano due anni e il meccanismo comincia a segnare le prime usure: sono ancora primarie interne al Pd, i partecipanti scendono sotto quota 300 mila. Il 2012 è l'anno peggiore: primarie di coalizione, per designare Bersani candidato premier, si scende sotto i 200 mila. Un anno dopo l'avvento di Renzi alla guida del partito registra quasi gli stessi votanti, ma il voto successivo per Tartaglione segretaria regionale si ferma a 121 mila votanti. Ora l'impegno del partito è profuso a garantire almeno un livello di questo tipo e su chi pronostica una possibile disaffezione piove l'epiteto renziano di «gufo». Una cosa è sicura: i tesserati del Pd sono circa 45 mila, a cui vanno aggiunti quelli del Psi. Parlare di altri 60 - 70 mila votanti significa prevedere che nelle casse del partito arrivino qualcosa come 100-150 mila euro, quelli derivanti dal contributo di 2 euro a testa richiesto a chi non è iscritto. Nel frattempo la statistica del voto rivela anche alcuni particolari forse non indifferenti dal punto di vista politico. I voti a Napoli e provincia hanno oscillato intorno al 45 per cento del totale regionale fino al 2009, poi sono scesi al 42 e al 34,7 in occasione del voto pro-Tartaglione. E anche un riflesso del disastro del 2011, quando le primarie per la scelta del sindaco a Napoli, mai ratificate ufficialmente, contarono comunque al primo spoglio 44188 votanti: un calo di circa un terzo rispetto a due anni prima, da cui però Napoli non si è mai più risollevata. Parallelamente è aumentato il peso del voto a Salerno: era il 19,2 per cento nel 2005, arrivò al 24,1 nel 2012 e ha toccato 29.7 per la Tartaglione. Il che, insieme al fatto che Renzi toccò una punta del 70 per cento nel salernitano, spiega forse perché De Luca sia regolarmente in campo. (Fonte: r.f. da La Repubblica Napoli)

Lorenzo Balducelli: Grazie a Insigne

Lorenzo Balducelli
Massa Lubrense, il candidato Sindaco della lista Patto con la Città grato all'ex consigliere regionale Tiberio Insigne per il sostegno elettorale

Massa Lubrense - All'indomani delle dichiarazioni dell'ex consigliere regionale Vittorio Tiberio Insigne con le quali si attribuiva scarsa autonomia politica al candidato sindaco di Insieme per Massa Lubrense Lello Staiano e critiche verso l'operato del Sindaco uscente Leone Gargiulo con pieno sostegno alla lista Patto con la Città, il candidato Sindaco Lorenzo Balducelli ha inviato un messaggio allo stesso Tiberio Insigne: "Ho letto le tue dichiarazioni alla stampa e ti sono immensamente grato del sostegno. Siamo giunti al momento in cui il paese ha bisogno di persone determinate per rompere gli schemi". "A nome mio, dei candidati e sostenitori della lista Patto con la Città ho voluto scrivere all'ex consigliere regionale Tiberio Insigne per ringraziarlo della partecipazione diretta della sua famiglia alla nostra compagine -ha dichiarato Lorenzo Balducelli- credo che questo apporto darà ulteriore slancio alla rinascita politica, sociale ed economica di Massa Lubrense che stiamo costruendo con l'apporto di donne, giovani e professionisti della lista Patto con la Città".

venerdì 27 febbraio 2015

Linea adsl guasta da diversi giorni, utenti infuriati

Vico Equense - Linea adsl, croce e delizia dei navigatori del web. Oramai da alcuni giorni molti utenti non hanno la possibilità di usufruire d’internet. Sono soprattutto i cittadini che usufruiscono della linea Adsl grazie ad un operatore locale. Un guasto che ha messo fuori uso il collegamento per decine e decine di utenti. Un disagio insopportabile per chi con il web lavora o studia, parzialmente risolvibile solo con chiavette di scorta oppure utilizzando altre connessioni con smartphone e tablet. “E’ scandaloso”, ci dice un residente che ci ha contattato. Quel che ha fatto infuriare gli utenti è la durata del guasto, uno sproposito in un’epoca tecnologicamente avanzata come la nostra.

L'architetto Guida: Hotel Cristallo, un'opera da tutelare in un mare di edilizia spazzatura

Giuseppe Guida
Vico Equense - Professore Guida cosa ha di particolare il tanto discusso hotel Cristallo? Si tratta di un opera tardo-razionalista degli anni ’50 opera dell’architetto Sirio Giametta, originario di Frattamaggiore. Negli anni ’30 si pose al servizio del Partito Fascista, con opere discutibili, ma poi il suo stile è evoluto verso i canoni modernisti. Un Le Corbusier napoletano? Non direi, ma si tratta di un architetto molto prolifico e che ha progettato opere importanti. Su incarico di Padre Pio ha realizzato l'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, e poi la clinica Mediterranea di Napoli, gli ospedali «Pausillipon» e «Santobono», l'ospedale di Nola, i negozi Eddy Monetti e Gutterridge a Napoli e decine di ville. A Vico Equense la cosa pare non interessare a nessuno. E invece in casi come questi è necessario operare ristrutturazioni sensate che tengano in considerazione l’identità dell’opera che, comunque la si veda, si distingue dalla fetenzia edilizia che ha pervaso Vico Equense negli ultimi decenni ad opera di arronzoni e speculatori.

Sorrento. Campo Italia, autorizzazione all’uso per l’Accademia di Calcio Sorrento

Sorrento - Su proposta dell’assessore allo Sport di Sorrento, Mario Gargiulo, la giunta comunale ha accolto l’istanza dell’Accademia Calcio Sorrento all’utilizzo del Campo Italia per il periodo compreso tra l’1 marzo 2015 al 30 giugno 2016, al fine di attuare attività di promozione sportiva nel campo calcistico e di altre discipline, rivolte prevalentemente ai bambini. L’Asd potrà utilizzare la struttura, nei mesi da settembre a giugno, tutti i giorni, secondo orari prestabiliti, lasciando spazio anche ad altre società di Sorrento e della penisola sorrentina che vogliano utilizzare la struttura per l’attività calcistica.

Sorrento. Concorso pubblico per l'assegnazione di autorizzazioni per Ncc

Sorrento - La giunta comunale di Sorrento ha approvato nella seduta di oggi una proposta per l’indizione di un concorso pubblico per l’assegnazione di 40 autorizzazioni relative al servizio di noleggio con conducente. L’incremento intende sia rispondere alle esigenze dei flussi turistici, sia favorire la crescita di nuovi posti di lavoro. Inoltre il trasporto di persone mediante servizi pubblici non di linea favorisce comode escursioni per piccoli gruppi nelle vicine zone della costiera amalfitana e dei siti archeologici della Campania, ed è diventato anche necessario per il tipo di turismo crocieristico che si è affermato negli ultimi anni a Sorrento. “Si è atteso fino ad oggi dal momento che si paventava che il governo liberalizzasse il servizio - sottolinea il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - Si darà l’opportunità a tanti giovani di intraprendere una attività in proprio in un settore dove c’è ancora tanto spazio e richiesta di professionalità”.

Sorrento. Interventi di riqualificazione della Pineta Le Tore

Sorrento - Riqualificare la zona della Pineta Le Tore, con l’annessa zona dell’eliporto, un polmone di ossigeno di straordinaria rilevanza naturale e paesaggistica. E’ l’obiettivo della proposta approvata oggi dalla giunta comunale di Sorrento, per un importo di lavori previsti di oltre un milione di euro, a fronte anche del progetto già approvato dalla Soprintendenza. Gli interventi sull’area, di proprietà comunale, prevedono una ipotesi di concessione, massimo trentennale, mediante procedura ad evidenza pubblica. Il provvedimento prevede che il concessionario si occupi di attività di animazione, manutenzione e pulizia del bosco, attrezzature ginniche e giochi in materiali naturali e percorsi per bambini e famiglie. Le entrate relative alla gestione del punto di ristoro sono preventivate in 50mila euro annue. “In questo modo recupereremo un sito vitale per la nostra comunità e per l’intero territorio - spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo - Sarà anche una ulteriore attrattiva per tanti visitatori appassionati di turismo verde”.

Sorrento. Festa di compleanno per nonna Maria Antonina: 109 candeline

Sorrento - E' nata nel 1906, anno in cui Pio X era pontefice e Giosuè Carducci riceveva il Nobel per la Letteratura. Lei è Maria Antonina Fiorentino, tra le più grandi protagoniste della storia del ricamo in penisola sorrentina, che oggi ha festeggiato 109 anni. Tre figli, sei nipoti e una vita dedicata a questa attività artigianale un tempo vanto del territorio, nonna Maria Antonina è stata l'ospite d'onore di una festa alla quale hanno preso parte, come tradizione, il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo e l’assessore alla Cultura, Maria Teresa De Angelis. "Fino all'anno scorso ha continuato a lavorare all'uncinetto - commenta Cuomo - Adesso dice di affaticarsi, anche se non ha perso smalto: ama conversare e godersi l'affetto di parenti e conoscenti che le fanno visita quotidianamente". La signora Maria Antonina è una dei sette ultracentenari, tra cui un solo maschio e sei femmine, residenti a Sorrento.

Workshop sulla fatturazione elettronica, l’esperienza del Comune di Vico Equense

Salerno 4 marzo Camera di Commercio  

Vico Equense - Il Comune di Vico Equense, si è posto all’avanguardia nell’attuazione del Codice dell'amministrazione digitale adottando misure atte a rendere possibile la dematerializzazione e la digitalizzazione dei procedimenti, in un complesso processo di ammodernamento di tutte le procedure amministrative, a basi dati unificate, che confluiscono in una rete civica in fibra ottica che colleghi tutte le sedi comunali e strutture pubbliche sul territorio, estendendo i servizi al cittadino. “Semplificare l’azione amministrativa, - commenta il Sindaco Gennaro Cinque - tagliando passaggi procedurali e adempimenti inutili, eliminando tutto quello che non è necessario per un buon funzionamento della macchina comunale.” Per tale motivo il Comune di Vico Equense e risultato essere uno dei primi Enti in Italia a essere pronto a recepire le direttive riguardanti la fatturazione elettronica, e ciò gli è valsa la partecipazione, come unico Ente locale del Centro Sud, al workshop indetto dall’osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione che si terra il 4 marzo, presso la Camera di Commercio di Salerno, al fine di raccontare l’esperienza che ha portato a tali risultati. Il Comune di Vico Equense, nei giorni scorsi, si è dotato del Piano d’informatizzazione delle procedure. Lo strumento è stato approvato con delibera nell’ultima seduta di Giunta comunale, entro i termini previsti dal Decreto Legge 90 del 2014. La legge, infatti, prevede che, entro il 16 febbraio, “tutte le pubbliche amministrazioni approvino un Piano d’informatizzazione delle procedure per la presentazione d’istanze, dichiarazioni e segnalazioni che permetta la compilazione on line con procedure guidate accessibili tramite autenticazione con il Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini e imprese”. In concreto, il Piano di Informatizzazione è un documento nel quale il Comune definisce le azioni che intende intraprendere per mettere online tutte le procedure per la presentazione d’istanze, dichiarazioni e segnalazioni, utilizzando come sistema di autenticazione il nascituro “Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale”.

Isola ecologica, stop al progetto

Massa Lubrense - L'isola ecologica di via Arenaccia non si farà. Una notizia emersa proprio mentre comincia a salire l'attesa verso la prossima campagna elettorale. A ufficializzare la svolta è Lello Acone - il blogger di Massa Lubrense che ha deciso di candidarsi alle comunali con la lista capitanata dal consigliere Lorenzo Balducelli - che rende noto l'esito della lunga battaglia condotta dai residenti che fin dal primo momento avevano bocciato l'intenzione del Comune di realizzare un deposito per i rifiuti nelle vicinanze delle case, a quattro passi anche dall'impianto sportivo Marcellino Cerulli. La giunta aveva anche ottenuto un finanziamento dalla Regione Campania. (Fonte: Metropolis) 

Acqu’ e Sale celebra la settimana della birra artigianale a Sorrento: 5 giorni di eventi

Sorrento - Dal 04 all' 08 marzo lo chef Antonino Esposito presenta nel suo nuovo locale la kermesse BirrArte, iniziativa che accosta il sapore inconfondibile della birra a quello unico dell’arte.Cinque giorni per omaggiare la settimana nazionale dedicata alla birra artigianale. Cinque eventi per abbinare il gusto della bevanda alcolica più diffusa al mondo a quello di alcune forme d'arte, come la pittura e la musica. Un frizzante connubio che celebra la vena artistica della “nobile bevanda del re Gambrinus”. Questa la ricetta di "BirraArte - L'arte che si assapora. La birra che si adora", evento promosso dal vulcanico chef Antonino Esposito che apre le porte di Acqu’ e Sale per regalare alla sua Sorrento una maratona dal sapore imperdibile. Un lungo viaggio tra luppolo e schiuma che prende il via mercoledì 04 marzo, alle ore 12.30, con il seminario dal titolo "Le strade della birra campana. Lezioni di geografia Birraria con Lorenzo Dabove in arte Kuaska e Alfonso del Forno", rispettivamente il massimo esperto italiano di birra belga e il presidente di Nonsologlutine che illustreranno ai presenti i segreti e la storia delle birre locali. Ad accompagnare i racconti dei due docenti, i menù degustazione elaborati dallo chef Michele Mazzola che abbineranno una serie di elaborate ricette ai prodotti degli otto birrifici campani dell'A.Bi. Giovedì 05 marzo, a partire dalle 19.30, Acqu’ e Sale conferma ancora una volta la sua attenzione nei confronti di tutte le esigenze alimentari con "Naturalmente senza Glutine", appuntamento dedicato agli amici celiaci durante il quale Alfonso Del Forno presenterà le birre gluten Free che verranno sorseggiate insieme a una ricca offerta di pizze e primi con o senza glutine. Alle 20.00 di Venerdì 06 marzo, invece, sarà la volta di “Poker di Birre&pizze”, una degustazione di 4 birre artigianali abbinate a 4 tipologie di pizza realizzate dal maestro Antonino Esposito. A mezzogiorno di sabato 07 marzo partirà “Non c’è Brunch senza Birra”, un'offerta che permetterà di essere protagonisti di un vero e proprio brunch accompagnato da un buon boccale di birra. A concludere questo lungo elogio alle Birre Campane, non poteva mancare un omaggio alla festa della donna: domenica 08 marzo, alle ore 20.00, sarà la volta di "Donne, Arte e Birre!", una serata tutta al femminile con l’esposizione e l'esibizione della pittrice enoica Arianna Greco che realizzerà dal vivo le sue note opere con una vernice molto speciale: la birra del Birrificio di Sorrento.
 

Tutela del mare, impegno di spesa

Vico Equense - Nel gennaio del 2012 è stato firmato un protocollo d’intesa tra il Comune di Vico Equense e la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, con il quale le parti si sono impegnate a operare, nell'ambito di una stretta collaborazione istituzionale e tecnica, al fine di tutelare l´ecosistema marino, costiero e la difesa del litorale. Obiettivi principali dell´atto, sono la tutela del patrimonio ambientale, marino e costiero; la difesa del litorale da inquinamenti; la vigilanza delle coste e il controllo sulla fascia costiera per aumentare le condizioni di sicurezza. Per rendere operativa questa collaborazione, il responsabile del settore demanio ha impegnato 3mila euro, da destinare alla stazione locale della Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia.

Eventi. Domani la presentazione di “Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento"

Sorrento - Domani, sabato 28 febbraio, alle ore 16.30, presso la sala consiliare del Comune di Sorrento, si terrà la manifestazione di presentazione, in anteprima nazionale, di “Caruso The Song - Lucio Dalla e Sorrento”, il romanzo dello scrittore sorrentino Raffaele Lauro, edito da GoldenGate Edizioni. Frutto di un lavoro durato tre anni, il volume porta alla luce aspetti poco noti della biografia di Dalla: dall’infanzia di "bambino prodigio", già votato al mondo dello spettacolo, al rapporto quasi cinquantennale con Sorrento, da lui definita “l'angolo vero della mia anima”. L’evento è un omaggio che la Città di Sorrento ha voluto tributare a Dalla, cittadino onorario, nel terzo anniversario della scomparsa (1 marzo 2012/1 marzo 2015). Ne discuteranno, dopo l’introduzione del sindaco, Giuseppe Cuomo, giornalisti, scrittori, ex amministratori comunali ed amici sorrentini dell’artista bolognese. A conclusione della presentazione seguirà, nella stessa sede, un concerto dell’Orchestra Salvatore Converso, diretta dal maestro Edoardo Converso, il cui programma prevede l’esecuzione di dieci canzoni, protagoniste del romanzo, che verranno introdotte dall’Autore: “Torna a Surriento”, “Ditencevello vuje”, “Era de maggio”, “Carmè”, “Maria Marì”, “La Scarpetta”, “4 marzo 1943”, “Piazza Grande”, “L’anno che verrà” e “Caruso”. Sarà inaugurata, prima della presentazione, presso il Palazzo Municipale, la mostra fotografica, “Lucio Dalla e Sorrento”, curata da Antonino Fattorusso. Inoltre, i profumieri sorrentini, Mario, Gino e Maurizio Limone, offriranno ai partecipanti alla manifestazione un nuovo profumo, chiamato, in onore dell'artista, Assaje”, caratterizzato dalle fragranze di limone, che Lucio Dalla tanto amava. A fine aprile, seguirà un'altra manifestazione, con la partecipazione dell'autore e degli studenti della penisola sorrentina, di cultura, di musica e di poesia, dedicata a Dalla, “Lucio Dalla e i Giovani”. Nel corso della stessa, oltre alla lettura di brani del romanzo e all’esecuzione delle canzoni, saranno recitate le liriche, dedicate a Lucio, scritte dai maggiori poeti sorrentini (Salvatore Russo, Gianni Terminiello, Anna Maria Gargiulo, Luigi Leone e Salvatore Cangiani), a testimonianza del radicamento popolare, nella comunità sorrentina, della memoria di Lucio Dalla.

L'analisi. Il passato che rottama il nuovo

Fonte: Pietro Perone da Il Mattino 

Potenziali candidati in attesa di investiture dall'alto, altri lanciati in corsa e poi ritirati a due giorni dal voto: ecco servito il caos del centrosinistra campano, già passato alla storia nel 2011, quando nella gara per designare il candidato sindaco di Napoli si fece uso massiccio di voti provenienti da cittadini cinesi che del Pd non mai avevano sentito parlare, prima di essere dirottati nei gazebo. Rinuncia Gennaro Migliore, arrivato nel Pd via Sei; si fa mori Nello Di Nardo dell'Idv, sottosegretario nell'epoca del centrosinistra formato Mastella. Altro che largo ai giovani nel segno della rottamazione. Si assisterà piuttosto a un duello tra due ex Pci-Pds-Ds: Vincenzo De Luca, sindaco di Salemo, attualmente sospeso per effetto della legge Severino, e l'europarlamentare Andrea Cozzolino. Unico esponente non del Pd, che legittima le primarie di coalizione, è il socialista Marco Di Lello, che resta in corsa sperando in un buon piazzamento da far valere in futuro, semmai quando bisognerà scegliere il candidato sindaco di Napoli.
 

giovedì 26 febbraio 2015

Le Iene, nel servizio di questa sera Luigi Pelazza darà a Luca gli esami del DNA

Vico Equense - Nella puntata della settimana scorsa de "Le Iene", su Italia 1, Luigi Pelazza aiuta Luca Cuprano, ventidue anni, di Vico Equense, nella ricerca di suo padre. Cresciuto a Palermo nello stesso palazzo dell'attentato a Paolo Borsellino in via D'Amelio, dove la madre lavorava come badante, adesso vive a Vico Equense, e lavora come aiuto chef. La “missione” parte dalla casa della madre di Luca che dice al ragazzo ciò che per tutta la vita gli ha confermato ovvero che il padre è morto e che sarebbe sepolto nel cimitero di Palermo. Loro due sono stati insieme sei mesi, l'uomo non ha mai voluto riconoscere il figlio e per di più avrebbe avuto contatti con la Mafia. Luca va a cercare la tomba del padre. Ma non la trova. I due vanno, poi, nel quartiere dove la madre viveva ai tempi in cui stava con il padre del ragazzo. Ma niente. L'uomo però si fa sentire lo stesso... si è riconosciuto nella foto che Luca ha pubblicato sui social… A Palermo Pelazza e il suo “assistito” incontrano questa persona che si presenta all’appuntamento con la moglie e i suoi figli. L’uomo è evidentemente molto somigliante a Luca e alla fotografia. Peccato però che il signore non riconosce né Luca, né tantomeno sua madre. Il dilemma s’infittisce: con una telefonata la madre di Luca ritira la sua versione e confessa che la foto che lui ha dell’uomo che sa sempre ha riconosciuto come suo padre in realtà prima di essere tagliata comprendeva tre persone, una delle quali era il padre del ragazzo. Alla fine del servizio e della ricerca che non ha portato a nulla Pelazza fa un appello: chiunque sappia qualcosa dell’uomo della fotografia si faccia vivo…

Sitting volley, un vicano in nazionale


Vico Equense - Tra gli azzurri coinvolti nella nazionale di sitting volley anche Raffaele Acone di Vico Equense.  Il progetto è stato varato qualche settimana fa dal consiglio federale. Sitting volley, la pallavolo che si gioca da seduti e che permette ai diversamente abili di giocarsela alla pari con i presunti 'normodotati'. (Clicca QUI)

La buona medicina ed il disagio sociale

Gabriella Fabbroicni
Vico Equense - E’ in programma domani, venerdì 27 febbraio 2015 alle ore 15:30, presso il salone del Centro di via Madonnelle a Vico Equense  l’incontro intitolato ‘La buona medicina ed il disagio sociale’’. L’iniziativa è stata organizzata nella sede del progetto ‘Il Cielo in una Stanza – Dopo di noi’ in occasione dell’apertura di una struttura diurna e residenziale nata per l’accoglienza e il rafforzamento dell’integrazione sociale di persone svantaggiate anche con disagio psichico. In un periodo di contrasti e di polemiche determinate recentemente dal decreto 108/2014 che mette a repentaglio l’assistenza a 1530 disabili mentali maggiorenni nelle strutture della Campania in regime di semiresidenzialità per un taglio di fondi pari a 42 milioni di euro all’anno anno si registra un caso in assoluta controtendenza. Il Centro diurno polifunzionale ‘Il Cielo in una stanza’ è un servizio articolato in spazi multivalenti che si colloca nella rete dei servizi sociali territoriali. Offre possibilità di aggregazione finalizzata alla cura, riabilitazione e prevenzione di situazioni di disagio attraverso proposte di socializzazione oltre che sostegno e supporto alle famiglie . La comunità accoglierà 16 minori di età compresa tra i 14 e i 18 anni con handicap di rilevante entità di tipo psico-fisico e 50 utenti di età compresa tra i 22 ed i 65 anni con svantaggio sociale. Al convegno interverrà, tra gli altri, la Prof. Gabriella Fabbrocini, docente alla Facoltà di Medicina della Federico II: “Il Cielo in una Stanza costituisce un esempio positivo per il mondo socio-sanitario. Centro di riabilitazione d'eccellenza, innovazione, macchinari all'avanguardia, sviluppo di nuovi materiali nel campo delle biotecnologie, nuovi posti di lavoro con la presenza di personale qualificato per la cura e l’assistenza. Ed inoltre, elemento essenziale, si allevia il peso di genitori già fortemente in ansia per il futuro dei propri figli. Tutti fattori che hanno portato a migliorare la vita dei pazienti disabili e in alcuni casi anche a prolungarla , cosa che fino ad alcuni decenni fa era assolutamente impensabile”.

Primarie Regionali Campania

Scegli il candidato governatore del centrosinistra 

Penisola sorrentina - Domenica 1 marzo 2015 si terranno in Campania le elezioni primarie per la scelta del candidato governatore della coalizione di centrosinistra alle prossime elezioni Regionali. I candidati in lizza sono: Andrea Cozzolino, Vincenzo De Luca, Marco Di Lello e Nello di Nardo.

Chi può votare 
Possono votare i cittadini italiani che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età. E' previsto il contributo di € 2,00 per partecipare alle primarie, eccetto per gli iscritti al Partito Democratico. 

Quando si vota 
Domenica 1 marzo 2015 dalle ore 8.00 alle ore 21.00.

Dove si vota 
MASSA LUBRENSE: Pro Loco Due Golfi (corso Sant'Agata, 2);
SORRENTO: sede CGIL (via degli Aranci n.35);
SANT'AGNELLO: Sala Comunale (piazza Matteotti);
PIANO DI SORRENTO: Centro Culturale Comunale (via delle Rose, 49);
META: Sede PD (piazza V.Veneto, 7);
VICO EQUENSE: Sede PD (piazza Croce, 18)

Una stella per l'ambiente, assegnazione riconoscimenti

Antonino Di Palma
Sorrento - Domenica 1 marzo 2015 alle ore 10,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Sorrento saranno assegnate “le Stelle per l’Ambiente” un riconoscimento assegnato da Zerowaste Campania e dal Comune di Sorrento alle figure professionali che, con il proprio contributo, hanno concorso a rendere la penisola sorrentina un riferimento nazionale nell’ambito della gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata. Nel corso dell’evento saranno premiati l’Amministratore ed il Direttore Tecnico di Terra delle Sirene S.p.A., rispettivamente il dott. Rosario Apreda e l’Arch. Antonino Di Palma ed il Direttore Generale di Penisolaverde S.p.A. Dott. Luigi Cuomo. Figure professionali che da oltre quindici anni, passando per i drammatici momenti dell’”emergenza rifiuti” hanno contribuito a rendere i comuni in cui operano delle eccellenze, veri e propri esempi di gestione ottimale del Ciclo Integrato dei Rifiuti. Durante l'avvenimento saranno presentati il libro di Rossano Ercolini “Non bruciamo il Futuro” e di Antonino Esposito “il Viaggio di HRZ verso un turismo sostenibile”, nonché il libro di Pietro Parisi “Un cuoco contadino, i volti della sua terra”. Tutti i libri hanno come tema unificante il rispetto dell’ambiente e del territorio nonché la sostenibilità ambientale dei singoli gesti che ogni individuo compie. Saranno presenti all’evento con i propri interventi qualificati:

Convegno “Finanziamenti e futuro per le imprese”

Sorrento - Domani venerdì 27 febbraio, alle ore 16.30, nella sala consiliare del Comune di Sorrento, si terrà un convegno sul tema “Finanziamenti e futuro per le imprese”, promosso dall’amministrazione municipale e da Italconfidi. Dopo il saluto del sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo, sono previsti gli interventi di Luigi Savarese, sugli sviluppi dell’economia territoriale e di Luciano Aiello, che illustrerà lo strumento di garanzia Italconfidi. Le conclusioni sono affidate a Domenico Ranieri, presidente del cda Italconfidi. “Invitiamo associazioni di categoria, commercianti, artigiani e tutti gli imprenditori ad intervenire - spiega il sindaco Cuomo - Nel corso dell’incontro saranno infatti illustrate varie opportunità per la crescita e lo sviluppo delle imprese”.

Santa Maria del Toro: per il maltempo frana via Scrajo

Vico Equense - Disagi per gli abitanti di via Scrajo per l’ondata di maltempo degli ultimi giorni. La pioggia, infatti, ha causato il cedimento di un muro in pietra calcarea, pertanto è stato disposto il divieto permanente di transito veicolare fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Al Tg2 Dossier, riflettori accesi sull'Accademia della Moda di Napoli

Napoli - Verrà raccontata da uno speciale della rubrica “Dossier Storie” del Tg2, in onda all'una di notte del 1 marzo su Rai 2, l'eccellenza tutta napoletana dell'Accademia della Moda. Una realtà che forma giovani nelle discipline della moda e del design, ad ampio spettro: design della moda, architettura degli interni, arredamento, graphic design e comunicazione visiva, calzature, marketing internazionale e comunicazione dell'italian style, sono i principali ambiti di formazione dell’Accademia. Unico ente privato di alta formazione del Sud Italia, riconosciuto ed accreditato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca tra le Istituzioni AFAM per il corso triennale di I livello in Design della Moda. Tra quelli formati all'Accademia della Moda di Napoli, ci sono giovani che hanno trovato occupazione in grandi atelier, come Armani, Dolce & Gabbana, e tanti altri. E chi, come la puteolana Serena Di Marino, è diventata la stilista di Lady Gaga. Un orgoglio tutto partenopeo.

Non lasciamole sole

Meta - E’ partita con successo, con il significativo slogan “Non lasciamole sole”, la campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere nelle scuole della Penisola sorrentina a cura dell’Associazione “Mamme al Centro” Endas, presieduta da Roberta D’Esposito. Prima tappa dei “Percorsi di sensibilizzazione sul tema della violenza”, l’Istituto Comprensivo Buonocore-Fienga di Meta, diretto dalla prof. Ester Miccolupi, il 12 febbraio, dove il progetto è stato illustrato agli studenti da un’equipe rappresentata da: Nino Lauro, presentatore- speaker radiofonico; Mauro Marsu e Tonino DjNeno Aprea, autori del brano anti-violenza di genere “Storia di Mara”, composta appositamente per Mamme al Centro; Ciro Gallo, tecnico nazionale Militari Combat ed istruttore di metodologie di allenamento dei reparti militari Special Forces Fighting Skill (corpi speciali inglesi), detentore di cinque Guinnes mondiali e due volte campione del mondo di Muay Thai, che è intervenuto in veste di esperto di tecniche di auto-difesa; il medico pediatra-divulgatore Carlo Alfaro; l’educatrice e counselor Anna Sallustro; la psicoterapeuta Letizia Raus del Piano Sociale di Zona Napoli 33 presieduto da Gennaro Izzo; gli organizzatori Enzo Cirillo e Roberta D’Esposito. Lo staff ha coinvolto i giovanissimi in una riflessione sul tema della violenza, le sue conseguenze e i suoi antidoti. Commenta l’ “eroe” Ciro Gallo, partito dall’Italia a 15 anni per fare l’istruttore nell’esercito inglese , reduce di due guerre e vincitore di titoli sportivi mondiali, che va in giro per il mondo a predicare la non-violenza: “Abbiamo la volontà di combattere per la cultura della non-violenza e questa è una battaglia già vinta, ma è la guerra che dobbiamo mirare a vincere.