venerdì 29 aprile 2016

I ringraziamenti del Sindaco di Allauch al Sindaco di Vico Equense

Egregio Sig. Sindaco, Caro Amico, 

Faccio seguito alla Sua lettera ricevuta il 15 aprile e sono felicissimo dell’accoglienza che le è stata riservata dai diversi membri delle associazioni del comune, che badano al mantenimento dei ns. buoni rapporti e con cui avete potuto scambiare idee culturali e condividere momenti conviviali. Le auguro sinceramente il successo del Vs. progetto di “creazione di un conservatorio per le culture mediterranee” e non ho dubbi che il Sig. Bruno Genzana, Consigliere Regionale e la Sig.ra Martine Chaix, nostra delegata eletta, vi daranno tutto l’aiuto e il sostegno di cui potreste aver bisogno. Sono parimenti lietissimo che l’esistenza del ns. Comitato delle Feste, diretto dal Sig. Eric Napoleoni abbia suscitato presso di voi, un vivo interesse e il desiderio di intraprendere nella vostra regione, quella stessa federazione con le città dell’Arco del Mediterraneo. Questo aspetto vi consentirà di motivare la vs. richiesta di sovvenzioni presso la Comunità Europea, per la creazione del vs. progetto del Conservatorio. Certamente, gli scambi tra le nostre comunità permettono di rinforzare le ragioni del nostro gemellaggio e di farlo evolvere. Essi sono la fonte di un reciproco arricchimento delle nostre culture. Tenevo a ringraziarla per il ritratto del Liberale Gaetano Filangieri che mi avete offerto e per l’invito all’inaugurazione della mostra “Progetto Arte e Scienza” che organizzate in Vico Equense sabato 30 aprile. Purtroppo, per ragioni di agenda, non potrò unirmi a voi, ma non appena i miei impegni me lo consentiranno, verrò a rendervi visita molto volentieri. La prego di gradire, Sig. Sindaco, i sensi della mia migliore e più cordiale stima. Con Amicizia

Il Sindaco 
Roland Povinelli

Nella sede di Forza Italia, seminari per creare lavoro

Vico Equense - Offrire ai giovani dei validi strumenti di supporto per l'avvio di progetti imprenditoriali e per la partecipazione alla vita pubblica. È questo l'obiettivo della serie di incontri che si svolgeranno nella sede di forza Italia di Vico Equense. A guidare i presenti in questo percorso di conoscenza, informazione e formazione, Aniello Savarese, funzionario della regione Campania ed esperto per la progettazione europea. “Affidarci ad un esperto per esplorare le opportunità per la progettazione, per l'inserimento lavorativo e per il finanziamento di attività in diversi settori significa dare ai giovani nuovi elementi per realizzarsi e per investire su se stessi – dice Flora Beneduce, consigliere regionale della Campania -. Il Gruppo di Forza Italia di Vico Equense ha lanciato, negli anni, iniziative simili, con l'organizzazione di eventi culturali, medico -scientifici e divulgativi. Oggi, avviamo anche una serie di seminari che aiutino la cittadinanza ad avvicinarsi alle istituzioni e alle forme di sostegno offerte. Un grazie particolare al dottor Savarese, per la disponibilità ad offrire le proprie competenze e metterle al servizio dei cittadini di Vico Equense”. Domani, sabato 30 aprile, alle 18, si partirà con il focus su Agricoltura e di Pro loco. A seguire, si parlerà di Turismo, Patrimonio artistico e culturale e Imprese.

Sorrento, inaugurata la mostra “Maria Teresa, la luce di Dio” realizzata a Calcutta (1991/1996) da Raffaele Celentano

Sorrento - E’ stata inaugurata, nel centro storico di Sorrento all’interno della Chiesa dell’Addolorata (vicolo San Cesareo), la mostra fotografica “Maria Teresa, la luce di Dio” dedicata a Maria Teresa di Calcutta, realizzata dal fotografo Raffaele Celentano. L’esposizione, visitabile tutti i giorni dalle ore 10:00 alle ore 21:00 fino al 10 agosto 2016, e’ frutto di un viaggio a Calcutta avvenuto tra il 1991 e il 1996. “Nel 1991, - racconta il fotografo Raffaele Celentano - con in tasca il primo incarico, mi recai in India per fotografare la vita lungo il Gange, il grande fiume sacro. Giunto a Calcutta decisi di visitare Maria Teresa e il suo ospedale per i derelitti”. Ed e’ proprio li’ che fu realizzato lo scatto che fece esclamare a Maria Teresa: Beautiful… the light of God! (Bella… la luce di Dio). Grazie a quell’immagine Maria Teresa, gia’ di indole disponibile ed accogliente, nel 1996 concesse al fotografo sorrentino di farsi seguire ovunque, persino sull’altare, permettendogli cosi’ di realizzare le 30 immagini 50x70 che sono esposte a Sorrento. “Di Maria Teresa – ha dichiarato Raffaele Celentano – mi ha colpito il suo essere sempre all’opera. A Calcutta non c’era posto per i ripensamenti o per l’inutile apparenza, tanto che – prosegue il fotografo – quando arrivai la prima volta nel 1991, riposi la macchina fotografica e senza esitare mi unii a lei, ai volontari e alle altre suore della carita’ per aiutare. Maria Teresa – conclude Celentano – riusciva a trasmettere la voglia di darsi da fare per il prossimo e di essere sempre disponibili e accoglienti nei confronti di chi ha bisogno”. Raffaele Celentano e’ nato a Sorrento. Dal 1986 vive tra Monaco e la Penisola Sorrentina. Gallerie Celentano: ReichenbachstrsBe, 23, 80469 Monaco, Germania - Sorrento International Photo School Chiostro di San Francesco, Sorrento bay Naples, Italy. Per info www.raffaelecelentano.com/it

Inizia il 24 Maggio a Capri la Rolex Capri International Regatta

Capri - Inizia il prossimo 24 maggio a Capri la Rolex Capri International Regatta: organizzata da Yacht Club Italiano, Yacht Club Capri e Circolo Canottieri Aniene con la partnership di Rolex, la manifestazione è un grande evento di apertura della stagione offshore al centro del Mediterraneo. In una località unica al mondo per storia e bellezza naturale, una flotta di Super Yachts, Maxi e Minimaxi racing e cruising si affronterà su uno dei campi di regata più conosciuti e apprezzati del mondo. Saranno in regata anche 14 spettacolari imbarcazioni sopra agli 80 piedi del Cantiere Southern Wind che nel 2016 celebrerà il suo venticinquesimo anniversario in occasione della Rolex Capri International Regatta.

Il programma 


Salute. Due appuntamenti a Sorrento sulle infezioni trasmissibili sessualmente

Sorrento - Fa tappa anche a Sorrento la campagna itinerante di informazione e prevenzione contro le Its, le infezioni trasmissibili sessualmente, organizzata dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, sezione di Dermatologia e Venereologia Clinica, con il contributo della Regione Campania. Due gli appuntamenti in programma. Il primo si terrà martedì 3 maggio, alle ore 9,30, nella sala consiliare del Comune di Sorrento, con un convegno con operatori del sociale e dell’informazione al quale, dopo i saluti del sindaco Giuseppe Cuomo e dell’assessore alla Pubblica Istruzione e Pari Opportunità, Maria Teresa De Angelis, interverranno Claudio D’Amario, subcommissario alla Sanità della Regione Campania, Giuseppe Monfrecola e Gabriella Fabbrocini, docenti di Dermatologia presso l’Università Federico II di Napoli, la dermatologa Paola Donofrio e la psicologa Anna De Rosa, moderati dal giornalista Antonino Pane. Domenica 8 maggio, a partire dalle ore 9,30 alle 13,30 tutti in piazza Tasso, con il Camper della Salute, dove esperti in dermatologia, venereologia, psicologia, psicoterapia e comunicazione risponderanno a tutti i dubbi dell’utenza alle principali inferiori trasmissibili sessualmente e tutte le modalità per prevenirle ed illustreranno l’importanza di adottare corretti stili di vita a tutela della salute. L’iniziativa, che si avvale della direzione scientifica di Mario Delfino docente di Dermatovenereologia presso la Federico II, e dell’apporto di Maria Triassi, Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’ ateneo federiciano, e di Gabriella Fabbrocini, in qualità di componente del Consiglio Superiore di Sanità, rientra nel più ampio programma dal titolo “La Ragnatela di Venere”, un ciclo di programmi indirizzati a catturare l'attenzione degli adolescenti, ma non solo, per divulgare le conoscenze basilari per prevenire le infezioni trasmissibili sessualmente e le dipendenze, educando l’affettività, favorendo lo sviluppo di corretti stili di vita e implementando le strategie vaccinali. Come dimostrano le più recenti statistiche, infatti, i giovani sanno praticamente tutto in tema di sesso ma capiscono poco o niente di prevenzione.
 

A Seiano cambia la musica...

Vico Equense - Aria nuova di rinascita spira nel borgo di Seiano. Con il nuovo organo sono iniziati i frequenti incontri musicali voluti per l'amore della musica dal Parroco Mons. Angelo Castellano, compositore di molte splendide armonie. Il 24 aprile c’è stata la serata delle canzoni napoletane tra le più belle del repertorio classico. Il Parroco all'organo, il Mo Rosario Chiacchio alla chitarra e il Mo Luigi Di Guida alla fisarmonica hanno accompagnato la poderosa e travolgente voce della M.a Lia Manganaro, in interpretazioni molto sentite. Il gruppo di musicisti con il soprano ha ridato vita a un patrimonio di melodie, care a ciascun napoletano. Le emozioni non sono mancate e gli applausi prolungati sono stati prova del compiacimento del pubblico. Per la prossima estate è pronto un programma di incontri musicali e iniziative culturali.

giovedì 28 aprile 2016

Lavori pubblici. Nuova area giochi a misura di bambino

Vico Equense - Continuano i lavori di restyling e messa in sicurezza dell’area di piazza Marconi. A breve i più piccoli avranno uno spazio in città adatto alle loro necessità, dove potranno divertirsi senza correre il rischio di farsi male tra buche e rottami. L’intervento di riprogettazione, prevede la suddivisione dell’attuale spazio giostre in due aree distinte e separate. Il lato est prevede un parco giochi fatto su misura per i più piccoli, quello ovest sarà destinato ai più grandi con l’installazione di attrezzature per la pratica sportiva.

Elke Atzler a Vico Equense

Vico Equense - Tra gli ospiti attesi per l’inaugurazione della mostra "Arte e scienza: la scoperta del bosone di Higgs", sabato 30 aprile, ore 18.30, nel Castello Giusso, anche Elke Atzler, direttrice del Forum austriaco di Cultura di Roma. “Sono sicura – spiega Elke Atzler, in una lettera inviata al Sindaco Benedetto Migliaccio e al direttore del Museo Mineralogico Campano, Umberto Celentano - che l’inaugurazione di questa mostra possa segnare l’inizio di una fruttuosa collaborazione insieme. Oltre al CERN vi sono senz’altro anche altre possibilità di cooperazione. Fra gli obiettivi che mi sono posta Vi è infatti quello di non limitare il nostro impegno culturale solo su Roma, ma di rafforzare la nostra presenza anche in altre città del Centro e del Sud Italia. E questo a maggior ragione anche nella penisola sorrentina, senza dubbio uno dei luoghi più belli al mondo”. L'evento, organizzato dal Museo mineralogico campano - Fondazione Discepolo in collaborazione con il Cern e l'Istituto nazionale di Fisica nucleare con il patrocinio del Comune di Vico Equense e dell'Azienda di Soggiorno di Vico Equense, consentirà di aprire le porte del maniero trecentesco per una settimana a cittadini e turisti, che potranno così visitare, dall'interno, uno dei monumenti più ammirati della costiera sorrentina.

Giornata mondiale della Danza a Piano di Sorrento: esibizioni in strada e open class gratuita

Piano di Sorrento - La Città di Piano di Sorrento, in occasione della Giornata internazionale della Danza, festeggiata tradizionalmente il 29 aprile, patrocina la manifestazione culturale e coreutica organizzata dall'Associazione Dance Studio di Raffaella Pandolfi in collaborazione con Spazio Danza di M. Morvillo e M. Gargiulo, e con la direzione artistica di Roberta Albano, membro del Comitato internazionale della Danza (CID). La ricorrenza è stata istituita nel 1982, nel giorno in cui nacque il coreografo, creatore del balletto moderno, Jean Georges Noverre, ed è promossa ogni anno in tutto il mondo dall'International Dance Council dell'Unesco. Obiettivo della Giornata mondiale della Danza è accendere ulteriormente i riflettori su una disciplina appassionante ma soggetta, come tutte le arti, alla crisi economica o alla mancanza di attenzione pubblica: «Nulla dovrebbe ostacolare una persona nell'insegnamento, apprendimento o messa in scena di un'arte, sia essa musica, teatro, danza, pittura o poesia - si legge nel messaggio di Alkis Raftis, Presidente del CID, Unesco di Parigi per il 2016 - Noi crediamo che l'insegnamento della danza dovrebbe essere aperto a tutti senza alcune restrizione». Con questa filosofia, per la prima volta in penisola sorrentina, le scuole di danza locali si uniranno per lanciare sinergicamente un messaggio di presenza e di passione sul territorio. Venerdì dalle 15.30 presso il Teatro delle Rose si svolgerà un'open class gratuita di danza contemporanea tenuta dall'insegnante e coreografa Gabriella Stazio. Successivamente, stavolta per le strade della città, avranno inizio le esibizioni all'aperto di tutti i tipi di danza, dal classico alla danza di sala, dal contemporaneo al pop, su quattro fulcri di Via delle Rose, chiusa al traffico e pedonalizzata per l'occasione.

Consiglio comunale a Piano di Sorrento

Piano di Sorrento - Giovedì 28 aprile 2016 si è svolto il Consiglio comunale di Piano di Sorrento avente sette punti all'ordine del giorno, primo dei quali l'approvazione del piano comunale per la raccolta differenziata e del piano finanziario della tassa sui rifiuti (TARI) per l'anno 2016 che prevede un importo complessivo di 2.632.010,83 euro (compreso IVA ed escluso tributo provinciale) ripartito tra parte fissa di 1.560.017,81 euro e parte variabile di 1.071.993,02 euro. (Votazione: presenti 12; assenti 5 Vincenzo Iaccarino, Giovanni Iaccarino, Anna Iaccarino, Rachele Castellano e Vincenzo Parlato; favorevoli 10; contrari 1 Antonio D'Aniello; astenuti 1 Pasquale D'Aniello). Le scadenze del versamento, secondo le tariffe TARI sono fissate al mese di luglio 2016 per la rata unica e ai mesi di luglio, ottobre e dicembre 2016 per le rate trimestrali. Votazione: presenti 11; assenti 6 Vincenzo Iaccarino, Pasquale D'Aniello, Giovanni Iaccarino, Anna Iaccarino, Rachele Castellano e Vincenzo Parlato; favorevoli 10; contrario Antonio D'Aniello. Si è proceduto successivamente all'approvazione delle aliquote e delle detrazioni dell'IMU e della TASI per l'anno 2016.
 

L’Antifascismo a Vico, quale germoglio dei valori della Resistenza.

Nora Polucci
Alla SS. Trinità, l’intervista racconto a Nora Polucci Sabbioni 

Vico Equense - Protagonista della Resistenza a Vico Equense e consigliere comunale nelle fila del partito socialista, Nora Polucci Sabbioni rappresenta un patrimonio vivente per diverse generazioni. Politica e passione, superamento degli stereotipi e determinazione nel diffondere il valore del rispetto per gli altri e per il territorio, attenzione alle fasce deboli e decisionismo nell’affrontare i problemi: è questo il profilo di una donna che ha segnato la storia e che, ancora oggi, non disdegna il confronto e si offre come “memoria” di un passato mai troppo lontano. Sabato mattina, alle 11.15, nella sala polifunzionale della Santissima Trinità e Paradiso, racconterà “l’Antifascismo a Vico, quale germoglio dei valori della Resistenza”. Dopo i saluti del sindaco Benedetto Migliaccio, Nello Savarese introdurrà l’evento. Laura Capobianco, dell’Istituto Campano Storia della Resistenza- Sezione Donne e Memoria, intervisterà la protagonista. Tra i partecipanti, Marco di Lello, segretario della Commissione Bicamerale Antimafia, e i consiglieri regionali Stefano Caldoro, già presidente della Giunta della Campania, e Flora Beneduce, componente dell’Ufficio di Presidenza, impegnata sul fronte del recupero della memoria, delle tradizioni e della cultura a Vico Equense. Presiederà l’incontro Gennaro Lauro.

Castello Giusso, per una settimana l'arte incontra la scienza

di Claudia Esposito

Vico Equense - Trenta opere realizzate con le più varie tecniche per illustrare la scoperta del bosone di Higgs, la "particella di Dio" ad opera del Cern di Ginevra. Studi che, dal 2012, stanno contribuendo a fare luce sulle origini dell'Universo e sul perchè tutte le cose abbiano una massa. Ė questo il tema della mostra "Arte e scienza: la scoperta del bosone di Higgs", che sarà inaugurata sabato 30 aprile, alle ore 18.30, nel Castello Giusso. L'evento, organizzato dal Museo mineralogico campano - Fondazione Discepolo in collaborazione con il Cern e l'Istituto nazionale di Fisica nucleare con il patrocinio del Comune e dell'Azienda di Soggiorno di Vico Equense, consentirà di aprire le porte del maniero trecentesco per una settimana a cittadini e turisti, che potranno così visitare, dall'interno, uno dei monumenti più ammirati della costiera sorrentina. Lungo il percorso espositivo allestito nell'ala prospiciente il giardino, i visitatori potranno ammirare sculture, quadri, mosaici, foto, materiali tessili e prodotti audiovisivi tra cui il video interattivo "Il dono della massa" realizzato dall'Istituto nazionale di fisica nucleare. Ciascuna opera, inserita nel progetto "art@CMS", è frutto di una collaborazione tra un artista e uno scienziato, personalità sia partenopee sia provenienti dalle più prestigiose università d'Europa, America e Australia, in un excursus ideale che spazia dal Vecchio al Nuovissimo continente. L'allestimento, di indubbio valore scientifico e culturale, si attesta quale prima tappa italiana del tour itinerante che la mostra compierà tra importanti località e principali capitali europee, terminando poi, a luglio 2017, alla Biennale di Venezia. Ad inaugurare l'esposizione, dopo i saluti del direttore del Museo mineralogico campano, Umberto Celentano, e del sindaco, Benedetto Migliaccio, interverranno Pierluigi Paolucci (scienziato del Cern di Ginevra e dell'Istituto nazionale di Fisica nucleare, responsabile italiano del progetto "Arte e scienza"), Fernando Ferroni (presidente Istituto nazionale di fisica nucleare) e Bruno Discepolo (presidente della Fondazione Discepolo). Modera il giornalista Luigi Vicinanza, direttore de "L'Espresso". Tra gli ospiti, attesa anche Elke Atzler, direttrice del Forum austriaco di Cultura di Roma, in segno dell'inizio di una partnership culturale tra l'ente con sede a Roma e la penisola sorrentina.
 

Nuova iniziativa dell’Associazione L’Oro di Capri : “Chi Semina Raccoglie”

Capri - Primo evento del progetto “Agri…cultura anacaprese” a cura dell’Associazione L’Oro di Capri, rivolto questa volta agli alunni delle scuole elementari di Anacapri. La giornata in campagna che si è tenuta nella giornata di martedì ha visto la partecipazione entusiasta di circa 80 alunni che accompagnati dai loro insegnanti hanno ascoltato la lezione all’aperto del presidente de L’Oro di Capri Pierluigi della Femina e dei consiglieri Vincenzo Torelli e Carlo Lelj Garolla che hanno guidato i ragazzi nelle operazioni di messa a dimora nella terra di piccole piante di olivo e esemplari di macchia mediterranea, in particolare il mirto, che gli stessi bambini potranno vedere crescere nel corso degli anni. Uno scopo che si è prefisso l’Associazione Oro di Capri che vuole far crescere nelle nuove generazioni quella passione che un tempo viveva nell’isola e che è legata ad antiche tradizioni che con il tempo rischiano di scomparire. E il progetto “Agri…cultura anacaprese” con l’iniziativa “Chi semina raccoglie” va esattamente in quella direzione che l’associazione L’Oro di Capri, nata nel 2014, intende portare avanti insieme al gruppo di soci che la compongono. L’Oro di Capri infatti è un’associazione indipendente senza scopo di lucro che nelle sue finalità ha quella del recupero delle antiche tradizioni capresi legate alla coltivazione dell’olivo, alla produzione di olio estratto unicamente da olive che sono coltivate sull’isola con metodi totalmente naturali. L’iniziativa “Chi semina raccoglie” gode del Patrocinio Morale del Comune di Anacapri.

L'Accademia della Moda di Napoli inaugura "Il Design si racconta..." con Riccardo Dalisi

Riccardo Dalisi
Napoli - Il progetto si intitola “Il Design si racconta…”. A volerlo è stata l’Accademia della Moda di Napoli per aprire un canale di comunicazione privilegiato tra i suoi allievi e i protagonisti del mondo della moda e del design. L’ospite dell’appuntamento di domani, 29 aprile, sarà un fuoriclasse della progettazione e della comunicazione, il professor Riccardo Dalisi. Dopo aver insegnato per anni presso la facoltà di Architettura di Napoli, è stato direttore della Scuola di Specializzazione in Disegno Industriale, presso la stessa facoltà. Dalisi, nel corso della sua carriera, si è aggiudicato due Compassi d’oro, il più prestigioso ed autorevole riconoscimento mondiale relativo al design. Il primo per la ricerca sulla caffettiera napoletana e il secondo alla carriera, in virtù del suo impegno nel sociale, forte di anni di esperienza di lavoro con i bambini del Rione Traiano e con i giovani di Scampia e del rione Sanità. All’Accademia della Moda, il professor Dalisi porterà tutto questo: la sua professionalità, l’inventiva, la passione e la sua capacità di trasmettere ai giovani la propria esperienza. La platea potrà confrontarsi con l’architetto, designer e artista napoletano d’adozione dalle 14.30 alle 18.00, nell’Art Gallery di Corso Arnaldo Lucci. Per Michele Lettieri, presidente dell’Accademia della Moda, “E’ un onore per noi aprire questa serie di interventi, di cui saranno protagonisti grandi designer che vengono a portare testimonianza della loro esperienza ai nostri studenti, con Riccardo Dalisi” “E’ fondamentale – aggiunge Lettieri - che i nostri studenti si confrontino sempre più spesso con designer che ce l'hanno fatta, designer che racconteranno quanto sia stato difficile, quanto è costantemente difficile, ma quanto poi ce la si può fare se spinti da talento, ma soprattutto animati da grande passione.”

Funivia del Faito corse ogni 25 minuti e tariffe agevolate per i residenti

Mercoledì 4 maggio riprendono le corse 

Costerà 6,70 euro il biglietto di andata e ritorno della funivia del Faito che riprenderà a funzionare mercoledì prossimo 4 maggio dall'interno della stazione della Circumvesuviana di Castellammare di Stabia. Una tariffa ancora provvisoria, che sarà definita nelle prossime ore. Previsto un leggero aumento nei mesi di luglio e agosto (il ticket dovrebbe salire a 7,20 euro): biglietti per i residenti intorno ai 4,50 euro. Prima corsa alle 9.35, ultima alla 16.25, con cadenza ogni 25 minuti. Nel periodo 16 giugno-31 agosto la funivia funzionerà dalle 7.25 del mattino alle 19.15 di sera.

Giocare tra i rifiuti e con i rifiuti

di Anna Guarracino

Vico Equense - Non è una battuta, ma tra i rifiuti e con i rifiuti si può anche giocare! Lo hanno sperimentato gli alunni delle classi terze della scuola Primaria dell’ I.C. “Costiero” di Vico Equense questa mattina andando in visita didattica nell’Isola Ecologica di Massaquano. Qui hanno trascorso buona parte della giornata scolastica partecipando attivamente ad un percorso formativo avvincente, strutturato su spiegazioni dettagliate inerenti alla raccolta differenziata e su giochi di intelligenza, cruciverba ecologici e indovinelli, e culminato poi in una breve Caccia al Tesoro che ha premiato e soddisfatto tutti i presenti: bambini, docenti, responsabili, del Comune e della sede, e aiutanti. L’iniziativa ha fatto capo al Progetto interdisciplinare “S.O.S. ambiente” che ha impegnato, in quest’anno scolastico, tutti gli alunni delle classi terze (sez. A,B,C,D,E) coinvolgendoli nella ricerca delle cause dell’inquinamento dell’ambiente che sta danneggiando la nostra “Casa comune” ossia il mondo. Durante questo percorso di formazione, l’attenzione degli alunni si è soffermata sulla nostra società consumistica che spinge ad inutili acquisti e genera sprechi a non finire. Quindi, gradualmente, è nato in loro l’interesse per il riciclo del materiale usato nonché il desiderio di porre un limite a questo triste fenomeno dello sperpero attraverso una più consapevole moderazione dello scarto e dei rifiuti.

mercoledì 27 aprile 2016

Continuano i lavori del "Museo Aperto Antonio Asturi", a metà maggio l'inaugurazione

Vico Equense - Sono in corso i lavori di allestimento del “Museo Aperto Antonio Asturi”, che prevedono la realizzazione di un percorso museale diffuso all’interno della nuova casa comunale. L’obiettivo del progetto è di avvicinare l’arte a tutta la popolazione, annullando le distanze culturali e sociali che ne limitano a poche categorie la conoscenza. Il progetto prevede, altresì, la chiusura della terrazza al secondo piano della nuova casa comunale per realizzare lì l’aula consiliare intitolata al pittore. In questa sala saranno esposti alcuni oggetti personali, donati dagli eredi, come il cavalletto, i pennelli e il paravento. In più saranno realizzate delle pannellature con scritti e disegni estrapolati dalle agende personali del maestro. “Con il Museo – spiega il Sindaco Benedetto Migliaccio - più che uscire dall’ irriconoscenza verso il Maestro, sfrutteremo il suo occhio sul mondo: i Paesaggi, le città Napoli, Parigi e Barcellona, gli animali e le persone, uomini celebri ed umili artigiani, vecchiette. Tutto letto tramite un vicano di straordinario talento. Vogliamo che proprio il suo talento guidi la straordinaria esperienza di Museo Aperto di Città, dove i contenuti sono non più solo quelli racchiusi in una sala, ma sparsi prima nella Casa Comunale e poi lungo tutto il paese, dal mare alla montagna. La sala museale, dunque, rappresenta il nodo che rimanda a tutto il territorio, i contenuti museali non si riducono all’ esposizione, ma rimandano all’ infinito patrimonio di arte, cultura, bellezza e sapori sparsi un po’ dovunque: “musealizzare la Città” con l’ occhio severo, vigile e benevole del Maestro”, conclude il Sindaco Migliaccio. Antonio Asturi è stato un pittore autodidatta, s’è dedicato all’arte fin dalla prima infanzia, fu impegnato in numerosissime mostre, esponendo soprattutto a Roma, Milano, Trento e Napoli. Le serie difficoltà della famiglia non gli hanno mai consentito di frequentare scuole superiori, ma ha coltivato la sua passione per la pittura con ogni mezzo, utilizzando qualsiasi materiale per rappresentare quello che colpiva la sua vista. É stato il conte Girolamo Giusso, passeggiando per le stradine di Vico Equense, a notarlo mentre ritraeva con molta bravura gli scorci di paesaggio e a fornirgli la sua prima scatola di colori, aiutandolo nelle sue necessità.

A Vico Equense l’aria pulita viene prima di tutto, parola del Sindaco Migliaccio

Benedetto Migliaccio
Fonte: Politica in Penisola 

Vico Equense - Quella del Sindaco Benedetto Migliaccio di voler tutelare la salute dei Cittadini combattendo a suon di ordinanze le cause del crescente livello di inquinamento dell’aria che respiriamo è sicuramente una battaglia di civiltà oltre che politica su cui occorre riflettere innanzitutto perchè si tratta di un impegno a tutela degli interessi generali. Nella stagione dove la politica privilegia quasi esclusivamente interessi particolari imbattersi in un Sindaco impegnato come non mai a qualificare l’immagine della propria Città e a salvaguardarne la qualità della vita significa trovarsi innanzi a una “mosca rara” presi come sono gli altri Sindaci, anche nel resto della Penisola, da ben altri problemi e molto meno edificanti. L’emergenza traffico con la clamorosa iniziativa di inibire il transito in Città durante le ore del giorno aveva scatenato il putiferio degli Operatori costretti ad attraversare Vico Equense nelle ore notturne. Poi c’è stata una tregua, il Sindaco si è affidato a un esperto per una consulenza tecnica, quindi l’avviso all’ANAS di sedersi attorno allo stesso tavolo per trovare la soluzione a quello che è un disastro bell’è e buono causato dalla parziale inagibilità del nuovo megatunnel. Gli scarichi di gas neltunnel di Santa Maria di Pozzano, ha scritto il Sindaco in una lettera all’ANAS, imemttono fumi pericolosi e inquinanti riscontrati in sito in una concentrazione tale da risultare dannosa per l’ambiente. “Per evitare effetti e ripercussioni a catena, s’invita peraltro l’ANAS a prendere immediati contatti con l’Amministrazione Comunale per disciplinare i flussi veicolari al fine di scongiurare che l’ istituzione di ZTL al Centro Antico o soluzioni consimili determinino conseguenze pesantissime sulla circolazione veicolare anche per gli altri Comuni della penisola sorrentina.
 

Appello su Fb per i lavori al Santuario Monte Faito

Vico Equense - Monte Faito, non ci sono i soldi per completare i lavori al Santuario di San Michele e il parroco lancia un appello su Facebook per recuperare fondi. Nel settembre 2014 è cominciata la ristrutturazione del santuario con il contributo della Cei, ma da più di un anno le attività sono ferme per mancanza di fondi. Sono stati realizzati sinora numerosi lavori, compreso la scavo dell'ascensore per il superamento delle barriere architettoniche. Adesso, però, ci sono difficoltà economiche e la Chiesa chiede aiuto a istituzioni e fedeli. (Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino) 

«Panchine intelligenti» per smartphone e tablet

Vico Equense - Panchine dotate di punto ricarica per smartphone e tablet. Esistono davvero e a breve saranno posizionate in diversi punti del territorio di Vico Equense. Con una delibera di giunta la squadra guidata dal sindaco Benedetto Migliaccio ha deciso di aderire al progetto "panchine intelligenti" proposto dalla Partner srl. Secondo la convenzione approvata, la società provvederà gratuitamente all'installazione di queste panchine in grado non solo di ricaricare i dispositivi mobili, ma anche, attraverso un QR Code, di scaricare testi e video dei monumenti o altre informazioni di pubblica utilità. (Fonte: Ilenia De Rosa da Il Mattino)

Metropolis


Eavbus: spiraglio per il tfr di 200 ex dipendenti

Michele Cannavacciuolo
Trattative in prefettura: i lavoratori attendono dal 2012 

Fonte: Francesco Gravetti da Il Mattino 

Si apre uno spiraglio per i circa 200 lavoratori dell'Eavbus che dal 2012 attendono il tfr, il trattamento di fine rapporto dopo il fallimento dell'azienda che garantisce il trasporto pubblico su gomma in quasi tutta la provincia di Napoli ed in buona parte delle altre province della Campania. Quasi23 milioni bloccati da questioni burocratiche e giuridiche: tutti soldi dei lavoratori, in pratica la liquidazione che viene percepita alla fine dell'attività lavorativa e all'atto della pensione. C'è chi sperava di averli per il matrimonio dei figli, chi voleva investirli, chi sognava di fare qualche regalo importante ai nipotini: invece da quattro anni i pensionati Eavbus sono alle prese con rivendicazioni e proteste, seppure mai violente, perché quei soldi non arrivano. Ieri, il tavolo in prefettura, convocato dopo che i lavoratori avevano occupato il decimo piano della sede Eav di Porta Nolana. Hanno partecipato i componenti della curatela fallimentare e i rappresentanti di Eav, prefettura e regione Campania. Alla base del blocco del tfr c'è proprio una querelle tra curatela fallimentare ed Eav. Eavbus, infatti, è una società nata nel 2008 dall'unione di varie aziende del trasporto pubblico locale. Le aziende confluite portarono in dote nella nuova società attività e passività, tra cui proprio il trattamento di fine rapporto.
 

Servizio ecologia. A lezione di “differenziata”: studenti visitano l’isola ecologica

Vico Equense - Si è svolta questa mattina la visita guidata delle classi terze dell’Istituto Comprensivo Costiero all’isola ecologica del comune di Vico Equense. I ragazzi , che in queste settimane hanno seguito un percorso di educazione ambientale con particolare riferimento alla gestione dei rifiuti, visitando anche altri impianti, hanno avuto modo di visitare la struttura di Massaquano gestita dalla Sarim, la società che si occupa della raccolta differenziata sul territorio di Vico Equense. E’ stato Michele Manganaro della Sarim, accompagnato da Rossella Di Simone dell’Ufficio ecologia del Comune di Vico Equense, ad accogliere i ragazzi, illustrando agli alunni l’organizzazione del lavoro all’interno della stazione ecologica, i mezzi ed il personale utilizzati, le varie tipologie di raccolta e le principali tematiche inerenti la raccolta differenziata dei rifiuti. Ai ragazzi sono state spiegate anche le funzionalità e l’importanza che la stazione ecologica assume all’interno della gestione comunale dei rifiuti, e sono stati illustrati i percorsi che ogni tipologia di materiale raccolto segue, dal conferimento nel cassonetto sino agli impianti di recupero e di riciclo.

Sorrento. Marina Grande, una giornata dedicata all’ambiente

Sorrento - Venerdì 29 aprile, a partire dalle ore 9,30, circa 50 alunni dell’istituto comprensivo Vittorio Veneto di Sorrento, guidati dalla dirigente, Daniela Denaro, e dalla vicaria, Maria Candida Mastro, si recheranno presso la spiaggia di Marina Grande per un incontro didattico sulla ricaduta che hanno per l’ecosistema marino i rifiuti gettati in mare. Durante l’appuntamento, organizzato dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento e dal Parco Marino di Punta Campanella, in collaborazione con la società Penisolaverde S.p.a. e con la partecipazione del movimento La Grande Onda e della cooperativa Sant’Anna, i bambini effettueranno una raccolta dei rifiuti presenti sull’arenile. L’appuntamento si inqaudra all’interno delle “Iniziative oceaniche” che già alcune settimane fa hanno visto una massiccia partecipazione di volontari, per la pulizia e la valorizzazione del sito storico della Regina Giovanna. “Anche con questo evento – dichiara il consigliere comunale, Luigi Di Prisco – vogliamo sensibilizzare ulteriormente le giovani generazioni sulla risorsa mare, affinchè cresca una consapevolezza di quanto sia importante preservare l’ecosistema marino. Un grazie sentito a tutti gli enti e le associazioni che hanno sostenuto questa iniziativa”.

Massa Lubrense: tariffe agevolate per i giovani che viaggiano in Aliscafo

Marco Mosca
Massa Lubrense - Il Comune di Massa Lubrense con delibera di G.C. n.35 dl 18/04/2016 ha approvato lo schema di convenzione per la stipula di un accordo con la compagnia di navigazione Alilauro Gruson che consentirà agli studenti massesi di viaggiare in aliscafo tra Sorrento e Napoli, usufruendo di tariffe agevolate. L’accordo è stato sottoscritto dal Comandante Salvatore Di Leva, numero uno della compagnia Alilauro Gruson e dal Sindaco del Comune di Massa Lubrense, geom. Lorenzo Balducelli, che ha ringraziato il Consigliere alle Politiche Giovanili Marco Mosca che ha proposto e seguito l’iter che ha portato all’accordo. Il dott. Marco Mosca ha espresso grande soddisfazione per l’ennesimo risultato raggiunto a favore dei più giovani: “E’ un piccolo ma significativo passo, che ho fortemente voluto – spiega il Consigliere alle Politiche Giovanili – nei confronti di tutti quei giovani che per motivi di studio, lavoro o altro si recano a Napoli avvalendosi di un mezzo di trasporto comodo e veloce. L’obiettivo è quello di estendere poi i benefits della carta giovani stipulando nuove convenzioni. Con il Sindaco Lorenzo Balducelli, con il quale sto condividendo pienamente le iniziative intraprese, stiamo ponendo la massima attenzione alle esigenze dei giovani massesi”. Potranno beneficiare dello sconto previsto dalla convenzione (circa il 13.79 per cento del prezzo del biglietto) gli studenti tra i 16 e i 30 anni che abitano a Massa Lubrense: a tal fine i giovani potranno richiedere nei prossimi giorni, presso l’Ufficio Politiche Giovanili e il Punto Informagiovani del Comune, la carta studenti, che, insieme ad un documento di riconoscimento dovrà essere esibita al momento dell’acquisto del biglietto.

martedì 26 aprile 2016

Pacognano, completato il metanodotto

Vico Equense - L’ex Sindaco Gennaro Cinque, oggi assessore ai lavori pubblici del Comune di Vico Equense posta su facebook le foto del completamento del metanodotto che alimenterà la Penisola sorrentina e le frazioni di Pacognano, Fornacelle, Montechiaro, Arola, Preazzano e Ticciano. “Questo – commenta l’Assessore Cinque - significa mai più chiusura totale della Raffaele Bosco, da Seiano fino ad Arola, tranne che per pavimentare, ma si tratta di pochissimi giorni.” Gennaro Cinque non nasconde la sua soddisfazione. “Abbiamo – continua l'Assessore Cinque - realizzato una rete territoriale per il metano di ben 100 chilometri. Contestualmente sono state posate, nel medesimo scavo, 28 chilometri di condotta per convogliare le acque bianche e 24 chilometri di rete fognaria, lì dove non esisteva”. I lavori relativi alla metanizzazione sono iniziati nel 2006. “I disagi – ammette Cinque - ci sono stati, e di questo mi scuso, a nome mio e dell’intera amministrazione comunale, ma per realizzare lavori a regola d’arte, allocando numerosi sottoservizi, senza avere la necessità di bucare ogni volta le strade comunali, ci vuole del tempo.”

Tunnel di Santa Maria di Pozzano, il sindaco diffida l’Anas

Benedetto Migliaccio
Vico Equense - Presa di posizione del Sindaco di Vico Equense, Benedetto Migliaccio, sull'inquinamento dell'aria e del suolo prodotto dagli scarichi del tunnel di Santa Maria di Pozzano. In una lettera inviata all’Anas, il primo cittadino diffida la società ad astenersi immediatamente dalle attività d’immissione fumi in atmosfera presuntivamente pericolose e inquinanti riscontrate in sito, e in specie dall’ immissione in atmosfera di fumi di scarico in concentrazione tale da essere dannosa per l’ ambiente. Per evitare effetti e ripercussioni a catena, s’invita peraltro l’ANAS a prendere immediati contatti con l’ Amministrazione Comunale per disciplinare i flussi veicolari al fine di scongiurare che l’ istituzione di ZTL al Centro Antico o soluzioni consimili determinino conseguenze pesantissime sulla circolazione veicolare anche per gli altri Comuni della penisola sorrentina. I provvedimenti definitivi saranno adottati, a tutela della salute dei cittadini e della salubrità dell’ ambiente, non appena arriveranno i rilievi tecnici da parte di ARPAC Campania. L'allarme è stato lanciato nei giorni scorsi in seguito ad un sopralluogo effettuato nei pressi del camino di espulsione aria del tunnel da un agronomo della Sma Campania, partecipata regionale, insieme al comandante della polizia municipale di Vico Equense, Ferdinando De Martino. “L’area controllata – si legge nella relazione - infatti manifesta alla vista un fenomeno di desertificazione con la morte anche delle erbe infestanti. Le piante presentano, in generale, annerimenti diffusi non dovuti ad agenti biotici ma al deposito dei gas di scarico provenienti dal collettore. In particolare l’annerimento ha causato danni irreversibili alle piante di lentisco procurandone la morte. Le piante di olivo e carrubo totalmente annerite hanno difficoltà nel foto-sintetizzare e a causa del forte stress da inquinamento ricacciano germogli freschi e verdi che in breve tempo anneriscono anch’essi e muoiono. Si chiede quindi di intervenire per evitare la morte della macchia mediterranea.” La zona interessata ha un'estensione di circa 250 metri quadrati e si trova in prossimità di un noto stabilimento balneare lungo la statale sorrentina.

Circumvesuviana da incubo. Ma il presidente Eav rilancia: «Aumenteremo le corse»

Il sindaco Giuseppe Cuomo sui treni: «Ritardi, sovraffollamento, vandalismo e prezzi troppo alti» 

Sorrento - Troppi ritardi, sovraffollamento, episodi di vandalismo, e prezzi a raffronto con il servizio- troppo alti: sono queste le criticità messe a fuoco dal sindaco Giuseppe Cuomo in una lettera inviata al presidente del Ente autonomo volturno (Eav) Umberto de Gregorio, con particolare riferimento al servizio ferroviario del tratto di circumvesuviana Sorrento-Napoli. E il presidente minimizza, rassicura, dove può rilancia addirittura. Per lui nessun allarmismo circa i ritardi lamentati dal primo cittadino, portavoce di pendolari, studenti e turisti sfiancati dalle condizioni di viaggio che peggiorano sempre più. «Si rileva dai report ufficiali tratti dalle cedole orario e trasmessi mensilmente alla Regione Campania -fa sapere - che il ritardo medio registrato di ciascuna corsa è stato di 6,88 minuti. Il dato è certamente da migliorare ma rientra ancora nei limiti dell'accettabilità». In realtà il presidente promette addirittura un potenziamento del servizio: secondo le sue previsioni le corse feriali del direttissimo Napoli-Sorrento passeranno a 24 contro le 12 attuali di cui 4 (invece di una angola corsa) saranno instradate al centro direzionale. Oltre a ciò, si conta di cadenzare l'orario dei treni ogni 20 minuti, anziché trenta, nelle ore di punta e a 40 minuti, invece di sessanta, nelle altre ore. Umberto de Gregorio commenta anche le vicende legate al fenomeno di lancio di sassi che, di tanto in tanto, balza agli onori della cronaca:
 

Vico Equense e il teatro della scuola

Vico Equense - Si è conclusa in questi giorni, presso Teatro Mio, la seconda fase di “Vico Equense e il teatro della scuola”, manifestazione teatrale a favore degli alunni di Vico Equense,- Scuola Primaria di 1° e 2° grado. L’iniziativa curata da Teatro Mio, e fortemente voluta e sostenuta , per il secondo anno consecutivo, dall’Amministrazione Comunale, in principale modo dall’Assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione, ha consentito, grazie al sostegno pubblico appunto a tutti i nostri alunni di assistere ad uno spettacolo teatrale in maniera gratuita, compreso il trasporto per le Scuole di Vico Alta. Mentre le Scuole Medie avevano assistito ad uno spettacolo di Petito e di cui parlammo nella prima fase, i bambini delle elementari hanno assistito alla messa in scena di uno dei più famosi racconti della letteratura per ragazzi: “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare” da Luis Sepulveda per l’adattamento di Bruno Alvino. Lo spettacolo ha funzionato ed ha rapito sia alunni che insegnanti, le quali hanno espresso agli attori grande apprezzamento sia per la bravura che per la formula. L’iniziativa, infatti, prevede oltre allo spettacolo, uno scambio di domande e risposte tra piccoli spettatori e attori. Il dibattito coordinato da Teatro Mio, serve ad arricchire gli alunni di ulteriori informazioni utili per la piccola relazione (o disegno per le 1^ e2^ elementare) che i giovani spettatori fanno poi di ritorno a casa. Tutto questo per partecipare al concorso: ”Questo l’ho scritto io…”, scopo del quale è quello di indurre gli studenti a riflettere su quello che hanno visto e ad imparare a guardare il teatro in modo critico e riflessivo. La premiazione del concorso avverrà al termine della 3^ fase e cioè “Pittura fresca Il teatro dei ragazzi …il teatro fatto dai ragazzi”. Questa ulteriore sezione si svolgerà dal 16 al 21 maggio, sempre presso Teatro Mio e vedrà cimentarsi in palcoscenico direttamente loro: gli alunni, quest’anno provenienti da alcune scuole campane, pugliesi e laziali.

Salvalarte Ager Stabianus

Castellammare di Stabia - Riparte la campagna culturale “Salvalarte Ager Stabianus” con visite guidate gratuite agli Scavi di Stabia tutte le domeniche di Maggio 2016. Come ogni primavera torna l'impegno dei volontari del Circolo Legambiente Woodwardia per la promozione culturale del patrimonio archeologico stabiese. Giunta alla quinta edizione, l'iniziativa “Salvalarte Ager Stabianus” avrà luogo le cinque domeniche di Maggio (1-8-15-22-29) dalle ore 10,30 alle ore 13,00. I visitatori potranno usufruire di visite guidate gratuite presso Villa Arianna e Villa San Marco offerte da quaranta giovani volontari dell’associazione, in un mix tra professionisti dei beni culturali e giovani studenti. Competenze e volontariato si uniscono per promuovere gli Scavi di Stabia. Inoltre, come appendice alle visite, alle ore 11.30 presso Villa Arianna avrà luogo un ciclo di approfondimenti dal titolo “Patrimonio culturale e Cittadinanza Attiva”, eseguiti in collaborazione con il Comitato per gli Scavi di Stabia, il Presidio Area Stabiese di Libera, Gli Amici della Filangieri e l’associazione Carmine ONLUS, secondo il seguente calendario:
8 Maggio – “I tesori di Stabiae, dal collezionismo alla tutela”;
15 Maggio – “Laudato si’, ragionando sull’enciclica ambientalista”;
22 Maggio – “E mo’ pedala! Buone pratiche di mobilità sostenibile”;
29 Maggio – “Criminalità ambientale: un business senza crisi”.


Tempo di dieta

di Filomena Baratto

Vico Equense - Con l’arrivo della bella stagione siamo tutti a dieta e, se ancora non lo siamo, diciamo domani, così che nascono diete di ogni tipo, anche le più bizzarre. Le donne, più degli uomini, sono perennemente a dieta in previsione della prova costume, e, proprio per il fatto che il fisico non migliora poi più di tanto, ogni anno hanno bisogno di un nuovo costume per far cadere l’attenzione sul modello, sul colore mimetizzando le forme. Se potessimo andare a mare bardati, sarebbe anche meglio, non ci vedrebbe nessuno, avremmo il diritto di non seguire nessun programma, tanto la linea resterebbe chiusa negli abiti. Le ragazzine fanno diete brevi, piccole, insignificanti, per poi rimpinzarsi al primo party affogando magari in una torta, in un gelato, in chili di panna. Si lamentano della cellulite che lievita, secondo loro, da tutte le parti e stentano a emulare i canoni di bellezza in voga, al contrario, se sono in linea, quasi non mangiano per non mettere un etto. Le adulte invece, stanno sempre con creme in mano: per i massaggi, per il drenaggio, per rendere liscia la pelle, per rassodare, per uniformare. Le donne hanno una passione per le creme, sono le amiche più vere, quelle che le stirano, tolgono i segni, idratano, coprono. Spesso diamo alle creme un potere che non hanno e il fatto di costare una cifra, le rende, ai nostri occhi, più efficaci. Una volta, in profumeria, ho visto una signora chiedere una crema antirossore, da usare dopo pranzo, quando aumenta la couperose e per uscire, doveva nascondere quell’inestetismo.
 

lunedì 25 aprile 2016

Vico Equense, rubano uno scooter: presi due 15enni

Vico Equense - I carabinieri dell'aliquota radiomobile di Castellammare di Stabia hanno arrestato a Seiano due 15enni di Castellammare, entrambi già noti alle forze dell'ordine. I due fuggivano sulla Statale 145 in sella a uno scarabeo rubato poco prima a Meta. I carabinieri hanno restituito il ciclomotore alla proprietaria e hanno accompagnato i due al centro di prima accoglienza di Napoli-Colli Aminei

Il Liceo Publio Virgilio Marone trionfa al Certame internazionale Bruniano

Francesco D'Alessio si aggiudica il secondo posto con assegno di 1000 euro

Meta - Gli alunni, Stefano Cacace Francesco D'Alessio, Vincenzo Schiazzano, Francesco Valente e Claudio Volpe della classe V A del liceo Publio Virgilio Marone di Meta, alunni della Prof.ssa Natalia Gargiulo hanno partecipato alla XV edizione del Certame internazionale Bruniano. Gli Alunni da Febbraio ad Aprile, preparatisi con il Professor Eduardo Lauritano sull'opera di Giordano Bruno "Lo spaccio della bestia trionfante", hanno gareggiato con oltre duecento studenti provenienti da tutta Italia e anche dall'estero. Il prof. Eduardo Lauritano ha guidato i ragazzi del Liceo metese fin dalla I edizione, avendo ottenuto spesso ottimi risultati: alla I edizione del Certame, Domenico Palumbo si aggiudicò il I premio. Altri vincitori del P.v.m. in questi anni sono stati Raffaele Vanacore III classificato e Piero Avitabile III classificato. In data 23 Aprile, sono stati comunicati i vincitori di questa edizione e Francesco D'Alessio ha ottenuto il secondo posto per la Gioia del liceo Publio Virgilio Marone, oltre i docenti Lauritano e Gargiulo. Che cos' il Certamen bruniano? Il certamen bruniano è la più grande e importante manifestazione culturale dedicata a Giordano Bruno e alla filosofia che si svolge in Italia sia per numero di persone coinvolte sia per la grande e diffusa partecipazione territoriale che abbraccia tutte le regioni d'Italia e l'estero. È organizzato dal Comune di Nola, dal Liceo classico "G.Carducci" di Nola, dall'associazione Merdies, in collaborazione con numerosi enti pubblici e privati e con la preziosa consulenza scientifica di docenti universitari e studiosi di filosofia, coordinati dal Prof. Angelo Montano. Quello bruniano, l'unico certame internazionale di filosofia che si svolge in Italia, è rivolto a tutti gli alunni italiani e stranieri degli ultimi due anni di corso delle scuole secondarie pubbliche e private che studiano filosofia e agli studenti universitari. (di Claudio Volpe)

Convocato il Consiglio comunale: all'ordine del giorno l’adesione all’Ente Idrico Campano

Vico Equense - Il Consiglio comunale di Vico Equense si riunirà il prossimo venerdì 29 aprile 2016 alle ore 18,00. Otto gli argomenti da trattare. All'ordine del giorno l’adesione all’Ente Idrico Campano (EIC). Si tratta, in sostanza, di una presa d’atto di quanto previsto da una legge regionale che impone a tutti i comuni di aderire a tale ente. L’EIC si occupa di gestire le risorse idriche; di organizzare, affidare e controllare la gestione del servizio idrico integrato; di tutelare gli acquedotti, le fognature, gli impianti di depurazione e altre infrastrutture idriche di pubblica utilità. Inoltre, in relazione alle suddette competenze, costituiscono obiettivi prioritari dell’attività dell’Eic anche la salvaguardia e la valorizzazione della qualità e della quantità del patrimonio idrico, privilegiando le azioni volte al risparmio idrico e al riutilizzo delle acque reflue; la tutela del consumatore ed in particolare, attraverso meccanismi di perequazione tariffaria, dei cittadini “deboli” nei confronti del soggetto gestore; la rimozione di possibili fattori di diseconomia nella produzione dei servizi e la garanzia di uniformità di livello dei servizi forniti in tutti i comuni dell’ambito territoriale ottimale. Queste novità sono state introdotte con la legge regionale del 2 dicembre 2015. Infatti, sono stati eliminati i cinque ambiti territoriali ottimali a favore di un solo Ato, suddiviso in cinque distretti. A gestire quest’ultimo, ovviamente, c’è l’EIC che diventa l’unico soggetto di governo. L’adesione comporta un onere per il Comune pari a 0,50 centesimi per ogni abitante. La delibera in questione, quindi, ha previsto anche un apposito finanziamento che dovrà essere iscritto in una specifica voce del prossimo bilancio di previsione. Altri punti all'ordine del giorno, l’approvazione del regolamento acustico comunale e quello in materia di decoro, convivialità urbana e sicurezza dei luoghi.

Il 30 Aprile torna “La Notte del Lavoro Narrato”

L’Azienda Il Giardino di Armida di Sorrento accoglie i narratori degli antichi mestieri della Penisola 

Sorrento - La Notte del Lavoro Narrato è un format ideato da Vincenzo Moretti e Alessio Strazzullo che prevede lo svolgimento in contemporanea su tutto il territorio nazionale di una serie di iniziative che hanno come fil rouge il “lavoro” o meglio “il racconto del lavoro​”, mettendo in rete associazioni e organizzazioni di varia natura. La Condotta Slow Food Costiera Sorrentina e Capri aderisce alla manifestazione, che quest’anno porta lo slogan “Nuttata ‘e sentimento​”, chiamando a raccolta alcuni rappresentanti dei vecchi mestieri del nostro territorio che si racconteranno intorno a un fuoco, simbolo naturale di vita e passione. Il fuoco si accenderà alle 19.30 del 30 Aprile nell’Azienda Agricola Il Giardino di Armida di Ettore Aiello, partecipante del Mercato della Terra, che aprirà le porte della sua azienda. L’evento consiste nel raccogliere la testimonianza diretta dei maestri artigiani sorrentini​, specializzati nell’arte della tarsia lignea, della costruzione di imbarcazioni, ma anche dei pescatori, dei contadini che praticano la coltivazione degli agrumi, dell’olivo, della noce, della vite e di tutti i prodotti del nostro territorio, degli allevatori e di coloro che tali prodotti li trasformano e li nobilitano. Una serata incentrata sullo storytelling​, la tecnica che usa la narrazione e il racconto, che sono le pratiche più antiche ed efficaci della comunicazione, per suscitare emozioni in chi ascolta. Slow Food Costiera Sorrentina e Capri sostiene l’iniziativa con l’intento di valorizzare e far conoscere “i mestieri di una volta” che sono identificativi del territorio in cui nascono e ne rappresentano il cosiddetto “genius loci​”. Durante la serata saranno fatti degustare alcuni prodotti tipici della Penisola sorrentina in un clima di convivialità e condivisione.